GP3 GP Gran Bretagna, Hubert domina Gara 1 nella tripletta ART

Mazepin e Ilott sul podio, Pulcini sesto, Lorandi decimo a Silverstone di 07 luglio 2018, 11:20 Condividi
GP3 | GP Gran Bretagna, Hubert domina Gara 1 nella tripletta ART

Dopo aver ottenuto la pole position al sabato Anthoine Hubert domina gara 1 del Gran Premio di Gran Bretagna della classe GP3.

Il francese comanda la corsa dall'inizio alla fine nonostante diverse interruzioni nelle fasi iniziali. La ART fa tripletta sul podio con Nikita Mazepin secondo e Callum Ilott terzo. Gara caotica nelle fasi iniziali con contatti, ritiri, Virtual Safety Car e Safety Car vera in pista.

A punti i nostri italiani con Pulcini sesto ed Alessio Lorandi decimo dopo essere rimasto fermo al via. Cinque ritirati su venti partenti.

CRONACA

Partenza precisa delle ART nelle prime due file con Hubert che scappa davanti a Mazepin ed Ilott. Restano piantate le Trident di Alesi e Lorandi con il francese che riesce a scattare appena dopo mentre l’italiano sfila dopo che sono già passati tutti i piloti davanti. A centro gruppo un contatto subito alla prima curva tra Falchero e Correa costringe la direzione gara ad attivare la Virtual Safety Car. Con i problemi al via ne approfittano Tveter che sale in quarta posizione e Boccolacci, subito dietro di lui. Alesi scende in sesta posizione davanti a Leonardo Pulcini, Pedro Piquet, Joey Mawson e Jake Hughes che completano la top ten.

Si riparte nel corso del terzo giro con Hubert e Mazepin in fuga mentre Ilott deve difendersi da un agguerrito Tveter. Non si fa in tempo a completare la prima tornata che la Virtual Safety Car viene riattivata per un contatto tra Tatiana Calderon e Gabriel Aubry alla curva Woodcote, con quest’ultimo che ci rimette dovendosi ritirare. Viene ridata bandiera verde nel corso del 5° giro ma la direzione gara deve rifermare tutto mandando in pista la Safety Car, perché la monoposto di Tatiana Calderon è ferma poco prima della curva Stowe con le altre vetture in arrivo.

Bernd Maylander comanda il gruppo fino all’inizio del settimo dei venti giri previsti. Hubert compatta la fila ripartendo bene prima della curva Club. Si torna in regime di bandiera verde con il francese davanti a Mazepin, Ilott, Tveter, Boccolacci e Pulcini, con Alesi sprofondato in undicesima posizione.

Le tre ART comandano con Ilott che si fa minaccioso alle spalle di Mazepin, mentre il gruppo alle spalle prosegue regolare. Buona la risalita di Pulcini, che durante il decimo giro prova l’affondo su Dorian Boccolacci e riesce a passare con un fantastico sorpasso all’esterno della Stowe guadagnando così la quinta posizione. Hughes invece non riesce ad effettuare la stessa manovra su Mawson per la nona posizione. Non è stata invece riproposta la discesa di Alesi in dodicesima posizione, mentre Alessio Lorandi fatica a recuperare dal fondo. Dopo undici giri è quindicesimo e penultimo davanti al solo Defrancesco.

La ART perde Hughes durante il tredicesimo giro: la monoposto dell’inglese rallenta improvvisamente fino a fermarsi. Grazie a questo e ad un paio di sorpassi Alesi torna in zona punti con la nona posizione. Davanti Hubert continua a guidare il gruppo con Mazepin ad un secondo e mezzo ed Ilott due secondi più dietro. Tveter è quarto a 6.7.

A cinque giri dal termine Giuliano Alesi è alla ricerca dell’ottava posizione che gli permetterebbe di partire dalla pole domani per Gara 2. Boccolacci, invece, non molla la presa su Pulcini cercando di riprendersi la quinta posizione e ci riesce con una bella manovra alla Stowe.

Il diciassettesimo giro vede aumentare la lotta per l’ottava posizione tra Mawson, Alesi e Kari, mentre più avanti il duello tra Pulcini e Boccolacci ha permesso a Piquet di riavvicinarsi. Il brasiliano ora è nella coda della Campos dell’italiano.

Si infiamma la battaglia tra Pulcini e Piquet. Il brasiliano nel corso del penultimo giro tenta l’attacco prima della Stowe ma c’è il contatto con l’ala anteriore della Trident del Brasiliano che risulta danneggiata e penzolante. È così che Piquet deve affrontare l’ultimo giro mentre alle loro spalle Giuliano Alesi è riuscito a sorpassare Mawson portandosi così in ottava posizione.

La gara termina con Hubert che vince davanti a Mazepin ed Ilott per una fantastica tripletta ART. Tveter è quarto davanti a Boccolacci, Pulcini, Piquet, Alesi. Mawson è nono mentre Lorandi negli ultimi giri si riporta in decima posizione.

Con questo risultato Hubert è in testa alla classifica con 92 punti su Ilott con 86 e la coppia Mazepin e Pulcini a 69. Alesi è quinto a 54.

Segue la classifica di gara.

Immagine: Twitter/Hubert

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.