GP2 Series: il punto della situazione

GP2 Series: il punto della situazione
di 03 settembre 2013, 19:15

Quello che inizia a Monza questo fine settimana si preannuncia come uno dei finali più appassionanti nella quasi decennale storia del campionato cadetto del motorsport. Cinque piloti racchiusi in 24 punti si giocheranno la nona edizione della GP2 Series.

In testa c’è un monegasco, Stefano Coletti, in forza al team italiano Rapax, autentico dominatore dei primi quattro weekend con tre vittorie in otto gare (evento abbastanza raro per questo campionato), che ha tuttavia dilapidato tutto il suo vantaggio conquistando punti una sola volta nelle ultime otto gare, con il podio nella prima gara in Germania. 135 punti all’attivo, con tre vittorie, un secondo e tre terzi posti.

Al secondo posto troviamo Felipe Nasr, brasiliano del team Carlin, considerato uno dei migliori talenti in circolazione e accostato, nelle ultime settimane, addirittura alla Toro Rosso. Il 21enne di Brasília non ha ancora ottenuto un successo, ma un’incredibile costanza di piazzamenti (a punti in tutte le gare a parte i due ritiri nelle feature race di Silverstone e Spa) lo mantiene tuttora a soli cinque punti da Coletti. Tre secondi posti e due terzi rappresentano il suo score stagionale.

Terza posizione per lo svizzero Fabio Leimer, che corre per la spagnola Racing Engineering (che nel 2008 vinse il campionato con Giorgio Pantano). Dopo i due successi nelle gare lunghe di Sepang e Sakhir ad inizio stagione, il 24enne vincitore della finale di Abu Dhabi del 2011 è incappato in una serie di gare negative tra Barcellona e Montecarlo e, pur essendo riuscito a tornare sul podio successivamente, conquistando anche molti piazzamenti a punti, non ha più riassaporato il gradino più alto del podio. Il distacco da Coletti è di sette punti, con due vittorie e due terzi posti.

In gioco anche il tester Mercedes Sam Bird, inglese di 26 anni, che attualmente è il pilota ad avere conquistato più vittorie nel corso della stagione. Successi ottenuti nella gara sprint del Bahrain e nelle “gare lunghe” di Monaco, Gran Bretagna e Belgio, ma contornati da troppe battute d’arresto e gare mediocri, non essendo andato oltre il quinto posto della gara domenicale di Silverstone. Il pilota della neonata Russian Time vanta 121 punti nella generale, e il suo andamento potrebbe ugualmente bastare per vincere la corona.

Ultimo, ma non ultimo, James Calado. Il più interessante prospetto della Racing Steps Foundation, che venerdì debutterà in Formula 1 nel corso delle prove libere, al volante della Force India, non si sta rendendo certo protagonista di una stagione entusiasmante, considerate le ultime due annate tra GP3 e GP2, ma i continui errori degli avversari lo hanno tenuto a galla, e dopo la vittoria di Spa dovrà essere tenuto particolarmente in considerazione per il successo finale. Una vittoria, tre secondi ed un terzo posto sono i suoi piazzamenti sul podio, 111 punti in totale.

Gli outsider, i possibili aghi della bilancia, sono moltissimi: tra i compagni di squadra dei piloti sopra citati il migliore, sulla carta, è l’inglese Jolyon Palmer, figlio d’arte e co-équiper di Nasr alla Carlin, vincitore in Ungheria ed attualmente ottavo in classifica, ma attenzione anche al francese Tom Dillmann, della Russian Time, decimo e più volte autore di ottime gare. Dopo un inizio decisamente sfortunato, ci si aspetta un finale scoppiettante anche dallo svedese Marcus Ericsson, pilota di punta del team campione in carica, la DAMS, che schiera anche il sorprendente monegasco Stéphane Richelmi. Fondamentali potrebbero risultare anche le prestazioni del duo della Hilmer Motorsport, con il talentuoso Robin Frijns ed il veloce inglese Adrian Quaife-Hobbs. Infine, segnaliamo anche il rookie neozelandese Mitch Evans, già salito sul podio ben quattro volte, e l’italo-americano Alexander Rossi, sul podio all’esordio in Bahrain ed in Belgio due settimane fa.

Cinque contendenti, un solo campione: Monza, Singapore ed Abu Dhabi daranno il verdetto.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.