GP2 Montecarlo: Stanaway beffa Marciello, gara-2 è sua

GP2 Montecarlo: Stanaway beffa Marciello, gara-2 è sua

di 23 Maggio 2015, 17:50

Il weekend monegasco della GP2 si è concluso con la vittoria di Richie Stanaway nella sprint race, eccezionalmente disputata al sabato. Il pilota neozelandese, partito dalla prima fila, ha costruito il suo primo successo nella categoria cadetta della Formula 1 con un grande scatto al via che gli ha permesso di scavalcare Raffaele Marciello, che per contro ha vanificato la pole position con una brutta partenza.

I 30 giri di gara non hanno riservato particolari emozioni con Stanaway, Marciello e Sirotkin che hanno mantenuto le posizioni in cui si sono trovati alla prima curva dal primo all'ultimo giro. Per l'italiano, inevitabilmente deluso per aver sprecato una grande occasione, si tratta del primo podio stagionale, mentre per il russo è questo il primo podio in carriera in GP2.

Quarto posto finale per un sorprendente Sergio Canamasas, che sulle stradine del principato sembra trovarsi particolarmente a proprio agio: scattato dalla sesta posizione, il pilota spagnolo è stato l'unico ad aver dato un pò si spettacolo nelle prime posizioni, essendosi liberato prima di Arthur Pic e poi di Julian Leal con un grande sorpasso alla prima curva dopo una manciata di giri.

Proprio Leal e Pic hanno chiuso la gara al quinto e al sesto posto davanti ad Alexander Rossi e Stoffel Vandoorne, che dopo aver dominato la gara di ieri non sono riusciti a farsi largo attraverso il gruppo e hanno mantenuto per tutta la gara le posizioni che occupavano al momento del via. Proprio il pilota americano ha corso un grande rischio quando alla prima curva ha tamponato Pic rovinando leggermente il musetto, ma Rossi è comunque riuscito a completare i 30 giri di gara senza particolari problemi.

Nonostante sia arrivato dietro al suo principale rivale per il titolo, Vandoorne è riuscito comunque a cogliere l'occasione per aumentare ulteriormente il suo vantaggio in classifica: oltre al punto derivante dall'ottavo posto, infatti, il belga si è portato a casa anche i due punti che spettano al pilota che segna il giro più veloce tra quelli che completano la gara nella top-10. Alla fine della gara, di fatto, Vandoorne ha quindi portato da 43 a 44 punti il suo margine su Rossi, che ad oggi sembra essere l'unico realmente in grado di procurargli qualche grattacapo in ottica campionato.

Come al solito ci sono stati vari incidenti nel corso della gara, il più spettacolare dei quali è avvenuto a 6 giri dalla fine e ha visto coinvolti Pierre Gasly e Jordan King: alla staccata della Chicane del Porto, il pilota della Racing Engineering è arrivato lungo tamponando il francese; la sua Dallara è poi volata per qualche metro prima di ricadere sulle 4 ruote e terminare la propria corsa nella lunga via di fuga della chicane.

Un paio di contatti ci sono stati anche nelle fasi iniziali di gara, con Cecotto che ha speronato Amberg lungo la salita del Beau Rivage subito dopo la partenza e con Haryanto che, sempre nel corso del primo giro, è arrivato lungo al tornantino del Loews tamponando Nato e mandandolo contro le barriere; per risolvere questa situazione la direzione gara ha decretato l'adozione della Virtual Safety Car, permettendo ai commissari di rimuovere le vetture incidentate coi minori rischi possibili.

Ancora sfortunatissimo Mitch Evans, che dopo essersi ritirato in gara-1 si è incredibilmente dovuto di nuovo fermare nel corso del giro di allineamento, esattamente come accaduto a Barcellona. Una beffa incredibile per lui, che nonostante questo riesce a mantenere la quarta posizione in campionato dietro a Vandoorne, Rossi e Haryanto.

La classifica del campionato vede Vandoorne rafforzare la sua leadership con 44 punti di vantaggio nei confronti di Rossi, 114 a 70; terzo posto per Haryanto, fermo però a 49 punti, davanti ad Evans (28 punti) e Lynn (25). Dopo soli 3 appuntamenti, il campionato GP2 2015 sembra già un affare privato tra Vandoorne, autentico dominatore della prima parte di stagione, e Alexander Rossi, l'unico in grado di contrastarlo.

I 26 piloti della GP2 torneranno in pista tra un mese, in concomitanza col Gran Premio d'Austria di Formula 1 sul circuito di Zeltweg/Spielberg.

Questa la classifica finale di gara-2

GP2-03-2

La classifica del campionato

OfaWo83

(foto di copertina presa da Twitter)

Condividi