GP2: la prima di Quaife-Hobbs

GP2: la prima di Quaife-Hobbs
di 08 settembre 2013, 12:10

È di Adrian Quaife-Hobbs, 22enne inglese campione in carica dell'AutoGP, la vittoria nella sprint race della GP2 a Monza. Il pilota della Hilmer Motorsport ha conquistato il suo primo successo nella categoria cadetta sfruttando la partenza dalla prima fila, dopo il settimo posto nella gara di ieri.

E proprio come in occasione della feature race, il poleman si lascia sorprendere allo spegnersi dei semafori rossi: come ieri era toccato a Sam Bird, oggi a farne le spese è Alexander Rossi, l'italo-americano della Caterham, che perde tre posizioni a causa del malaugurato start. Peggio va a James Calado, che spegne la sua monoposto della ART Grand Prix e finisce in fondo al gruppo: brutto colpo per l'inglese, che perde la possibilità di recuperare punti importanti per il campionato.

Alla prima curva contatto tra Bird, scattato bene dalla settima piazza, e Richelmi: il monegasco della DAMS ha la peggio, costretto a rientrare ai box con l'ala anteriore danneggiata. Ma non finisce qui, per il team francese campione in carica della categoria, che vede sfumare anche la gara di Marcus Ericsson a causa di una foratura sempre nel corso del primo passaggio. Al secondo posto si porta dunque il colombiano Leal, compagno di squadra del leader della classifica Leimer.

Recuperano molte posizioni sia Stefano Coletti che Felipe Nasr, che condividevano la decima fila dello schieramento dopo la giornata nera trascorsa ieri. Il loro duello risulta comunque ininfluente ai fini del punteggio, dato che non riescono a rientrare nelle prime otto posizioni della classifica.

La gara prosegue senza particolari sussulti, con i primi quattro a scambiarsi a vicenda il giro più veloce senza però riuscire a compiere sorpassi. Nel frattempo, penalità per Abt e Berthon: al primo non sono state fissate le ruote al segnale dei tre minuti dal via della gara, il secondo ha invece spinto fuori pista il compagno di squadra, Sergio Campana, nel tentativo di recuperare dall'ultimo posto dello schieramento.

Al nono giro qualche goccia di pioggia inizia a scendere sul tracciato, con Calado e Richelmi, già in fondo alla classifica, che tentano l'azzardo montando gomme wet. La poca acqua caduta tradisce sia Leal che Bird, che allungano la staccata della prima variante e vengono entrambi superati da Rossi, che sfodera una staccata strepitosa alla Roggia e conquista così la piazza d'onore.

Negli ultimi giri, passata la minaccia di pioggia (con Calado e Richelmi costretti a rientrare nuovamente ai box), si scatena Fabio Leimer, che scende sotto il minuto e 33 secondi stabilendo il giro veloce. Le posizioni non cambiano, ma la lotta per i due punti aggiuntivi è molto accesa: Quaife-Hobbs, Rossi e Leimer (in sesta posizione) si scambiano il record più volte.

Al termine delle 21 tornate vince Quaife-Hobbs, Rossi è secondo e Leal completa il podio precedendo Bird, Dillmann, Leimer (che ottiene la tornata veloce proprio all'ultimo giro), Haryanto e Cecotto. Dodicesima posizione per Felipe Nasr davanti a Stefano Coletti. Per quanto riguarda gli italiani, Vittorio Ghirelli è stato spinto fuori pista da Lancaster mentre si trovava quattordicesimo, chiudendo ventesimo, mentre Sergio Campana è ventiquattresimo dopo essersi anche fermato ai box.

In campionato, Leimer conserva la prima posizione con 159 punti, Bird lo segue a 153, mentre Coletti e Nasr perdono colpi restando fermi ai 135 e 130 punti che già avevano prima di Monza. Calado invece è quinto a 119 e ha compromesso gran parte delle sue possibilità di conquistare il titolo con il disastro di oggi.

Prossimo appuntamento fissato per il 21-22 settembre, sul circuito cittadino di Singapore.

 

I risultati:

Pos No Driver Team Laps Time/Gap
1 22 Adrian Quaife-Hobbs Hilmer Motorsport 21 32:51.149
2 15 Alexander Rossi EQ8 Caterham Racing 21 1.849
3 7 Julián Leal Racing Engineering 21 4.335
4 11 Sam Bird Russian Time 21 5.468
5 12 Tom Dillmann Russian Time 21 8.636
6 8 Fabio Leimer Racing Engineering 21 12.037
7 17 Rio Haryanto Barwa Addax Team 21 14.899
8 5 Johnny Cecotto Jr. Arden International 21 17.338
9 26 Daniel Clos MP Motorsport 21 17.842
10 10 Jolyon Palmer Carlin Motorsport 21 23.973
11 14 Sergio Canamasas EQ8 Caterham Racing 21 25.646
12 9 Felipe Nasr Carlin Motorsport 21 26.088
13 18 Stefano Coletti Rapax Team 21 26.553
14 24 René Binder Venezuela GP Lazarus 21 28.119
15 6 Mitch Evans Arden International 21 28.504
16 19 Simon Trummer Rapax Team 21 29.004
17 23 Jon Lancaster Hilmer Motorsport 21 29.588
18 16 Jake Rosenzweig Barwa Addax Team 21 36.746
19 27 Daniël de Jong MP Motorsport 21 43.458
20 25 Vittorio Ghirelli Venezuela GP Lazarus 21 47.238
21 20 Nathanaël Berthon Trident Racing 21 50.257
22 4 Daniel Abt ART Grand Prix 21 1:12.318
23 1 Marcus Ericsson DAMS 20 1 giro
24 21 Sergio Campana Trident Racing 20 1 giro
25 2 Stéphane Richelmi DAMS 20 1 giro
26 3 James Calado ART Grand Prix 19 2 giri

fonte: gp2series.com

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.