GP2 Italia: vittoria in scioltezza per Nato, nuovo podio per Giovinazzi

GP2 | Italia: vittoria in scioltezza per Nato, nuovo podio per Giovinazzi
di 04 settembre 2016, 11:38

La sprint race della GP2 a Monza si è corsa in modo decisamente più tranquillo e lineare rispetto al caos causato ieri pomeriggio dalla Safety Car. Norman Nato ha dominato dal semaforo verde alla bandiera a scacchi, precedendo le Prema di Gasly e Giovinazzi. Brutta tegola sul campionato di Raffaele Marciello, rimasto fermo in griglia all'inizio del giro di ricognizione e solo 15esimo al traguardo.

Entrambe le vetture del team Racing Engineering hanno bruciato il poleman Mitch Evans allo start. Il neozelandese è partito male, rimanendo invischiato nel gruppo e venendo centrato da Gustav Malja già all'uscita della Roggia. La seconda variante ha messo fine anche alla gara di Luca Ghiotto, violentemente tamponato da Oliver Rowland. Sia lo svedese che il britannico hanno ricevuto dieci secondi di penalità.

Mentre Nato è riuscito a prendere il largo, King non è riuscito a resistere agli assalti delle Prema con Gasly che lo ha sopravanzato al decimo giro, dopo un duello fianco a fianco durato dalla prima variante fino all'uscita della Roggia, e Giovinazzi che ha imitato il compagno di squadra nel corso della 18esima tornata.

King, in difficoltà con le gomme, è stato poi raggiunto dal gruppetto composto da Malja, Markelov, Matsushita e Lynn. Nelle ultime tornate è stato proprio Malja a passare per quarto sotto la bandiera a scacchi, ma la penalità sopracitata ha riportato King ai piedi del podio. Alle spalle del britannico, Markelov e Lynn, che ha beffato Matsushita per appena un centesimo di secondo. Malja è scivolato in nona posizione, dietro anche a Nicholas Latifi che ha così chiuso la zona punti.

Anche Rowland è transitato sul traguardo davanti al canadese del team DAMS, ma penalizzato di dieci secondi è retrocesso undicesimo, dunque la top ten è stata chiusa da Marvin Kirchhöfer. Protagonista in negativo della gara è stato proprio il compagno di squadra di Kirchhöfer nel team Carlin, Sergio Canamasas, che ha collezionato una serie di "dritti" alla prima variante senza però subire alcuna penalità.

Lo spagnolo ha concluso 14esimo, proprio davanti a Raffaele Marciello. La Russian Time #9 si è spenta in griglia proprio all'inizio del giro di ricognizione, costringendo "Lello" a partire dai box. Questo zero rischia seriamente di escluderlo dalla lotta per il titolo, poiché il ritardo in classifica generale da Gasly ammonta ora a 36 punti.

Con i due punti persi oggi, Giovinazzi scivola a -10 dal compagno di squadra, con quattro manches ancora da disputare. Il campionato sembra ora un affare privato tra i due uomini Prema, con Marciello che mantiene ancora una piccolissima speranza di giocarsi le sue carte. Termina invece la rincorsa di Sergey Sirotkin, oggi ritirato per problemi meccanici a metà gara e ora staccato di 59 punti da Gasly. Prema che sia avvicina sempre più anche al titolo squadre, con 338 punti a fronte dei 224 del team Russian Time.

Appuntamento, ora, con i due fine settimana asiatici: tra poco meno di un mese, nel weekend del 2 ottobre, la GP2 tornerà a Sepang dopo ben quattro anni.

Classifica di gara:

g2gp2ita

Classifica generale:

gp2genita

Immagine copertina: gp2series.com

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.