GP2, Bahrain: Vandoorne, esordio vincente

GP2, Bahrain: Vandoorne, esordio vincente

di 05 Aprile 2014, 14:40

Esordio col botto per Stoffel Vandoorne: il vicecampione in carica della Formula Renault 3.5 ha conquistato una vittoria perentoria nella prima gara della stagione della GP2 precedendo Julian Leal e Jolyon Palmer, due dei veterani della categoria; alle loro spalle un altro senatore della GP2, Coletti, seguito da altri due rookies, Arthur Pic e Takuya Izawa. Gara difficile invece per Raffaele Marciello, solo 18° al traguardo: l'italiano è stato rallentato da una brutta partenza e da un drive through comminatogli per aver oltrepassato il limite di velocità in corsia box durante il rientro per il cambio gomme.

Al via Vandoorne ha immediatamente preso il comando davanti a Richelmi mentre Palmer e Abt, scattati dal lato pulito della pista, non sono stati autori di una felice partenza ed hanno perso subito posizioni; stessa sorte anche per Marciello, scivolato a metà gruppo. Al terzo giro è entrata in pista la Safety Car a seguito di un incidente che ha visto coinvolti i debuttanti Axcil Jefferies e Kimiya Sato: il giapponese ha tamponato in pieno il rivale nel rettilineo che porta alla curva 4 mandandolo in testacoda contro il guardrail e ponendo fine alla sua gara; per questo motivo al pilota del team Campos è stata in seguito affibbiata uno stop&go di 10 secondi.

L'uscita di scena della Safety Car, avvenuta alla fine del sesto giro, è coincisa con l'apertura della pit lane per i cambi gomme e quindi un gran numero di piloti, tra cui Richelmi, Coletti, Haryanto, Nasr e Marciello, sono rientrati ai box per il cambio gomme; sono invece rimasti fuori, tra gli altri, Vandoorne, Evans e Palmer. Il neozelandese e l'inglese hanno effettuato contemporaneamente il cambio gomme e Palmer è riuscito a scavalcare Evans grazie alla maggior velocità nella sostituzione degli pneumatici da parte dei suoi meccanici; il pilota della DAMS è ripartito davanti ad Haryanto, che guidava il gruppo di piloti che avevano già effettuato la loro sosta.

Al termine del nono giro anche Vandoorne si è fermato ripartendo davanti a tutti gli altri piloti che avevano effettuato il pit stop; il belga ha poi controllato agevolmente la situazione andando a vincere la sua prima gara in carriera in GP2. Alle sue spalle Leal, partito dodicesimo, ha operato la giusta scelta strategica ritardando il pit stop rispetto agli altri e ripartendo a ridosso dei primi; il venezuelano è poi riuscito a conquistare la seconda posizione scavalcando Jolyon Palmer, in crisi di gomme, all'inizio del 30° giro; il pilota inglese è stato poi abile a mantenere la terza posizione contenendo gli attacchi di Stefano Coletti, quarto al traguardo; il monegasco ha finalmente posto fine al digiuno di punti che per lui durava dallo scorso luglio e che gli ha impedito di lottare per il titolo 2013.

Alle spalle del quartetto di testa si è piazzato Arthur Pic che ha conquistato la quinta posizione scavalcando Rio Haryanto al 24° giro; dietro al francese, anch'egli debuttante e proveniente dalla Formula Renault come Vandoorne, si è piazzato l'ottimo Takuya Izawa, partito dalla penultima fila e autore di una gran rimonta conclusasi al penultimo giro con un bel sorpasso su Felipe Nasr; tra il giapponese e il brasiliano si è piazzato Simon Trummer, anch'egli protagonista di una gran gara: partito dalla corsia box dopo aver spento il motore all'inizio del giro di ricognizione, lo svizzero è stato l'ultimo a rientrare ai box per il cambio gomme, è ripartito al nono posto e negli ultimi giri ha scavalcato Nasr e Quaife-Hobbs andandosi a prendere la settima posizione. Nasr, Binder e lo stesso Quaife-Hobbs hanno completato la top team, col brasiliano del team Carlin che, in base al regolamento, domani partirà dalla pole position.

Pos. Pilota Team Tempo
1 Stoffel Vandoorne ART Grand Prix 32 giri in 59:57.411
2 Julian Leal Carlin Motorsport a 1.551
3 Jolyon Palmer DAMS a 5.880
4 Stefano Coletti Racing Engineering a 6.317
5 Arthur Pic Campos Racing a 15.100
6 Takuya Izawa ART Grand Prix a 21.729
7 Simon Trummer Rapax Team a 21.979
8 Felipe Nasr Carlin Motorsport a 24.425
9 René Binder Arden International a 24.861
10 Adrian Quaife-Hobbs Rapax Team a 26.194
11 Daniel De Jong MP Motorsport a 27.034
12 Conor Daly Venezuela GP Lazarus a 31.931
13 Daniel Abt Hilmer Motorsport a 36.231
14 Mitch Evans Russian Time a 36.997
15 Artem Markelov Russian Time a 41.030
16 Rio Haryanto EQ8 Caterham Racing a 41.714
17 Jon Lancaster MP Motorsport a 42.412
18 Raffaele Marciello Racing Engineering a 46.849
19 Stephane Richelmi DAMS a 49.656
20 André Negrão Arden International a 1:02.346
21 Johnny Cecotto jr. Trident Racing a 1:13.454
22 Alexander Rossi EQ8 Caterham Racing a 1:34.560
23 Nathanael Berthon Venezuela GP Lazarus a 2 giri
Rit. Kimiya Sato Campos Racing a 5 giri
Rit. Axcil Jefferies Trident Racing a 30 giri
Rit. Facundo Regalia Hilmer Motorsport a 32 giri
Condividi