GP di Monaco: la conferenza stampa dei piloti

di 21 maggio 2014, 20:06 Condividi
GP di Monaco: la conferenza stampa dei piloti

Qui di seguito potete trovare le dichiarazioni più interessanti fatte dai piloti, durante la conferenza stampa di oggi, svoltasi a Montecarlo: i piloti presenti erano Jules Bianchi (Marussia), Valtteri Bottas (Williams), Romain Grosjean (Lotus), Kimi Raikkonen (Ferrari), Nico Rosberg (Mercedes), Jean-Eric Vergne (Toro Rosso).

Valtteri, sei settimo nella classifica piloti, ben più avanti del tuo compagno di squadra. Hai ottenuto un altro buon risultato in Spagna. Senti che tu e la squadra avete fatto un passo in avanti?

Valtteri Bottas: "Sì, sin dall'inizio della stagione, tutto è andato bene, se paragoniamo la situazione con quella dello scorso anno. Siamo sempre stati in grado di fare progressi, abbiamo portato aggiornamenti, che ci hanno dato qualcosa in più. Vorremmo che proseguisse così per tutta la stagione. Stiamo continuando lo sviluppo, dobbiamo fare in modo di continuare a spingere, perché tutti gli altri miglioreranno e anche tanto.

Nico, sei il vincitore del Gran Premio dello scorso anno. Puoi dirci che cosa vuol dire una vittoria del genere, per un pilota di F1, che cosa ha comportato per te, personalmente e da un punto di vista della tua fiducia in te stesso?

Nico Rosberg: "Personalmente, è stata un'esperienza molto speciale, perché è casa mia, dove sono cresciuto. Tutta la mia vita ha ruotato attorno a Montecarlo. Sì, vincere qui è stato grandioso. Ma è la gara che un pilota deve vincere - è la più impegnativa e la più prestigiosa".

Jean-Eric, come Jules Bianchi, hai avuto un inizio difficile di stagione. Hai quattro punti all'attivo, ma sei sempre stato nella posizione per conquistare più punti, ma non è andata così. Che succede?

Jean-Eric Vergne: "Sono stato piuttosto sfortunato sin dall'inizio della stagione, sono partito bene a Melbourne, e sono sempre stato nella posizione per poter arrivare a punti. Ma va così, è andata così, e fa parte dello sport. Continuerò a sorridere e spero che la malasorte se ne vada e si stanchi di me! Ora spero solo di finire la gara, di avere una buona monoposto e basta.

Romain, a giudicare dai tuoi risultati negli anni, Monaco non è mai stato un circuito felice per te, non è vero? Che cosa ne pensi?

Romain Grosjean: "Penso che non sia giusto. Ero in Pole Position in GP2 e ho pure vinto la gara - è vero, ho un buon record di incidenti e di curve che conosco troppo bene. L'anno scorso ho mancato completamente il mio weekend. Bisogna rispettare comunque il tracciato - ogni errore qua è più grosso ed evidente rispetto agli altri circuiti. Sono sempre stato veloce, ne terrò da conto e starò lontano dai guard-rail".

Kimi, hai guidato le monoposto con motori V10, quelle con i V8, qua a Montecarlo - pensi che queste monoposto saranno più difficili da guidare?

Kimi Raikkonen: "E' difficile da dire, prima ancora di essere scesi in pista. Penso che se la tua monoposto è normalmente buona, non importa quale sia il circuito. Sai come si comporta e andrà tutto bene. C'è meno grip, quindi può darsi che alcune monoposto saranno difficili da gestire, ma dobbiamo vedere prima come andrà. Ma penso che andrà tutto bene, siamo migliorati molto da quest'inverno".

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.