GP del Giappone, prove libere: le impressioni dei piloti

di 03 ottobre 2014, 17:07 Condividi
GP del Giappone, prove libere: le impressioni dei piloti

Ecco le dichiarazioni più interessanti dei piloti, al termine delle prove libere del Gran Premio del Giappone.

Nico Rosberg: "È stata davvero un'ottima giornata per noi. Grazie al team per questa monoposto fantastica, siamo molto veloci sia sul giro secco, sia sugli stint lunghi a macchina carica di carburante. Sono abbastanza sicuro in vista della gara di domenica. È stato proprio un piacere guidare qui, oggi. L'atmosfera è fantastica, ci sono molti fan e sono molto entusiasti".

Sebastian Vettel: "Possiamo fare meglio del quinto posto, anche se penso che il nostro limite sia decisamente il terzo posto! Le Mercedes sono molto veloci, ma possiamo migliorare negli stint brevi e i giri secchi. Sarebbe bello sfidare le Mercedes, se piovesse, altrimenti, ce la giocheremo con la Williams e la McLaren, ed eventualmente la Ferrari".

Valtteri Bottas: "La monoposto era equilibrata sin dal primo giro e da questo punto di vista abbiamo fatto un grande passo in avanti. Gli aggiornamenti portati hanno funzionato bene, e tutto ciò è positivo. Sarà interessante da vedere dove saremo domani, quando tutti i team chiederanno molto di più dalle monoposto. Per quanto la Mercedes sia molto forte, lotteremo di sicuro con la Ferrari e le Red Bull".

Daniil Kvyat: "È stata una giornata molto dura, ma mi sono divertito a guidare a Suzuka, ho imparato il tracciato piuttosto bene. Ho avuto qualche problema di bilanciamento, quindi abbiamo ancora qualcosa da fare stanotte, ma sono sicuro che riusciremo a migliorare la monoposto".

Max Verstappen: "Oggi dovevo solamente ottenere più esperienza possibile, soprattutto in un circuito difficile come quello di Suzuka. Sono rimasto colpito dalla potenza del motore e la monoposto è più grossa rispetto a una Formula 3 e ci sono molte più cose da fare, mentre sei alla guida, quindi ho dovuto spendere qualche giro nel prendere confidenza. Non ho preso rischi e ho guidato entro i miei limiti per tutta la sessione, accumulando più chilometri possibile. Devo ringraziare la Red Bull e la Toro Rosso per avermi dato questa possibilità. Mi trovo a mio agio nel team e nel mio gruppo di lavoro. Spero di fare ancora un po' di pratica anche ad Austin, San Paolo e Abu Dhabi".

Kimi Raikkonen: "Oggi non è stata facile e la mancanza di grip non ha aiutato. È un circuito duro e veloce, molto esigente verso la monoposto e il pilota. Abbiamo lavorato su differenti set-up alla mattina, e abbiamo portato qualche cambiamento nel pomeriggio, migliorando così la guidabilità della monoposto".

Kevin Magnussen: "Suzuka è un tracciato vero e proprio - dove il limite è difficile da trovare e se lo superi, è molto facile fare un errore. Mi piace moltissimo come circuito, mi sono divertito a guidare su questa pista. Oggi le prove sono state incoraggianti, la Q3 è un buon obiettivo fattibile, anche se abbiamo ancora da lavorare sul miglioramento della monoposto".

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.