GP del Bahrain: le impressioni dei piloti

GP del Bahrain: le impressioni dei piloti

di 06 Aprile 2014, 00:22

Qui di seguito, troverete le dichiarazioni più interessanti dei piloti, a seguito delle qualifiche del Gran Premio del Bahrain, comprese quelle dei primi tre classificati.

Nico, sei in pole position per il secondo anno di fila qui in Bahrain. Che cos'ha questo circuito di speciale per te? 

Nico Rosberg: "Ho bellissimi ricordi di questo circuito - in GP2 e la mia prima gara in F1. Mi è sempre piaciuto, mi diverto a venire qua e anche oggi... Il circuito era proprio adatto a me".

Lewis, sei forse un po' deluso? Che cos'è successo alla fine? 

Lewis Hamilton: "No, non lo sono. Non puoi ottenere sempre il massimo, complimenti a Nico. Ha fatto un gran lavoro questo weekend. Ho fatto un errore nel mio ultimo giro, ho bloccato le ruote e sono andato dritto, ma sono felice, nel complesso. Sono davvero orgoglioso del team, del fatto che stiamo continuando a progredire".

Daniel, sei ancora nella top three, ma questa volta hai una penalità di 10 posizioni. Che cosa pensi della tua performance e della penalità. 

Daniel Ricciardo: "Sono davvero soddisfatto della performance. Al momento, è il meglio che si può fare, a parte i due ragazzi di fianco a me. Le temperature calano molto in queste sere - ma siamo riusciti a limitare il distacco. Per quanto riguarda domani... Non sarò qua davanti, avrò da fare e cercherò di recuperare".

Daniil Kvyat: "Sono un po' deluso e sorpreso di essere arrivato solo in Q2, perché eravamo abbastanza veloci per arrivare in Q3. Sfortunatamente, gli altri erano più veloci e non siamo riusciti a migliorare abbastanza. Non è stata una qualifica soddisfacente. Speriamo di fare una buona gara domani".

Valtteri Bottas: "È stata una buona qualifica; abbiamo ottenuto il massimo dalla monoposto, oggi. Dopo la penalità della Red Bull, siamo terzi e dopo le ultime due gare, è buono poter vedere il potenziale della monoposto. Non abbiamo fatto molti giri questo weekend, ci sono cose che possiamo ancora migliorare per la gara, possiamo ottenere un buon risultato, ma solo se sceglieremo la strategia adatta e approfitteremo delle opportunità che si presenteranno in gara domani".

Sergio Perez: "È stata una grande sessione di qualifica e il team ha fatto un lavoro fantastico. Dopo i problemi che abbiamo avuto nelle prime due gare, questa è stata la prima vera opportunità per mostrare il vero potenziale della monoposto. Potevamo essere più vicini alle prime posizioni, ma non sono riuscito a scaldare abbastanza i miei freni nell'ultimo giro in Q3, quindi non ho potuto migliorare. Stiamo già pensando a domani e penso che l'obiettivo sia puntare al podio. Siamo nella condizione migliore per poter combattere al vertice e ne approfitterò".

Sebastian Vettel: "Non eravamo veloci abbastanza oggi. Ero abbastanza contento ieri, ma non devo aver aiutato quando sono andato in testacoda e ho causato qualche danno alla macchina. È difficile quantificare l'entità dei danni, perché una volta che inizi le qualifiche, abbassi la testa e fai il meglio possibile. Non ero molto lontano dalla Q3, ma è andata così. Abbiamo un set di gomme extra e penso che in gara le cose si calmeranno e saremo in grado di essere più consistenti e potremo andare all'attacco per arrivare a punti. La velocità nei long run va bene. Sarà difficile superare, ma faremo del nostro meglio".

Kevin Magnussen: "Non sono completamente soddisfatto della mia qualifica, a essere onesto. Speravamo che le temperature più fresche ci potessero aiutare, ma non è andata così. Detto questo, Jenson ha fatto un buon lavoro e ha ottenuto dalla monoposto di più di quanto io sia stato in grado di fare. Domani il nostro ritmo dovrebbe essere migliore di quello da qualifica, e dovremmo essere più competitivi. Prima di tutto, ho bisogno di fare una partenza pulita. Non voglio danneggiare il musetto alla prima curva!".

Kimi Raikkonen: "Sono piuttosto contento della mia qualifica, perché fino a stamattina non mi sentivo completamente a mio agio con la monoposto, ma la fiducia in ciò che avevamo a disposizione ci ha ripagato con questo risultato. Stiamo migliorando ovunque e le nuove componenti mi hanno dato un feeling migliore. Non siamo ancora dove vorremmo essere, ma siamo sulla strada giusta e abbiamo le persone giuste per avere ogni possibilità per progredire. Sappiamo di non poter lottare contro la Mercedes, ma il risultato di oggi mi rende più ottimista rispetto alle due prime gare e farò del mio meglio per portare a casa un buon risultato".

Condividi