Formula Renault 3.5, Spa, riprende il dominio di Sainz

Formula Renault 3.5, Spa, riprende il dominio di Sainz
di 31 maggio 2014, 19:50

Dopo due battute a vuoto Carlos Sainz jr è tornato alla vittoria nella prima gara del weekend di Spa-Francorchamps del campionato Formula Renault 3.5; lo spagnolo, reduce da due quarti posti in gara-2 ad Alcaniz e a Montecarlo, ha infilato perentoriamente la terza vittoria stagionale senza che nessuno sia mai riuscito ad impensierirlo, girando costantemente un secondo al giro più veloce di tutti i suoi avversari a partire da Pierre Gasly, secondo sul traguardo. Il ritmo imposto ha consentito allo spagnolo della DAMS di tagliare il traguardo al termine del 18° giro con ben 17 secondi di vantaggio sul pilota della Arden; il dato è tuttavia ancora più impressionante se si pensa che la gara è stata neutralizzata con la Safety Car nei primi 4 giri a causa di un incidente avvenuto alla chicane di Les Combes che ha visto coinvolti, tra gli altri, Sergey Sirotkin.

La gara ha vissuto un avvio particolarmente travagliato a causa di un problema al semaforo che prima ha costretto i piloti ad effettuare un secondo giro di ricognizione e poi ha portato all'esposizione della bandiera rossa da parte della direzione gara per risolvere il problema; dopo un terzo giro di ricognizione (al termine del quale per regolamento la distanza di gara è stata portata a 38 minuti più un giro) la gara è finalmente partita: alle spalle di Sainz e Gasly, partiti regolarmente al comando, si è messo in luce Matias Laine mentre Sirotkin e Stanaway, entrambi schierati in seconda fila, sono partiti malissimo perdendo qualche posizione; alla staccata di Les Combes Stanaway ha allungato troppo la frenata andando a colpire Roberto Merhi e mandandolo in testacoda; senza più il controllo della sua vettura, il neozelandese è andato a colpire Sirotkin mandandolo contro le barriere di protezione all'esterno di Les Combes mentre lo spagnolo ha centrato l'incolpevole Amberg che sopraggiungeva alle sue spalle; in conclusione il bilancio del primo giro vede ben 4 piloti su 20 ritirati.

Dopo 4 giri di Safety Car la gara riparte con Sainz al comando davanti a Gasly e Laine mentre alle loro spalle Nato si rende protagonista di uno spettacolare sorpasso su Pietro Fantin all'Eau Rouge con cui conquista la quarta posizione; alla successiva staccata il gruppo arriva ancora una volta molto compatto e, come già accaduto in partenza, si verifica un incidente che stavolta ha per protagonista Pietro Fantin, colpito al posteriore da Meindert van Buuren; il brasiliano della Draco sarà costretto al ritiro mentre van Buuren riuscirà a proseguire, ma è tuttora sotto inchiesta da parte dei commissari per via di questo episodio.

Le prime posizioni non cambiano fino all'11° giro quando Jaafar riesce a guadagnare la quarta posizione ai danni di Norman Nato; il malese del team ISR ha una marcia in più dei suoi avversari (Sainz escluso ovviamente) e dopo essersi progressivamente avvicinato a Laine riesce a superarlo proprio nel corso del 18° e ultimo giro nel rettilineo del Kemmel, guadagnando così il gradino più basso del podio alle spalle di Sainz e Gasly; quarto e quinto posto per Laine e Nato mentre al sesto si è issato Luca Ghiotto, autore di un gran sorpasso all'Eau Rouge, fotocopia di quello compiuto da Nato ad inizio gara, ai danni di Marco Sørensen; alle spalle del vicentino si sono piazzati Stevens, lo stesso Sørensen, Stockinger e Beitske Visser, che al termine di una gara ad eliminazione è riuscita a conquistare il suo primo punto nella Formula Renault 3.5 scavalcando Roman Mavlanov negli ultimi giri di gara.

Giornata nera per il team Fortec: dopo l'uscita di scena di Sirotkin nel corso del primo giro, il team britannico ha visto il ritiro anche dell'altro suo pilota, Oliver Rowland, a causa di un problema tecnico mentre lottava nelle retrovie per risalire in zona punti.

Con questa vittoria Sainz ha portato a 30 i suoi punti di vantaggio sul suo più diretto inseguitore che ora è Pierre Gasly, suo compagno di colori nello Junior Team Red Bull; terzo posto in classifica per Rowland, a 40 punti da Sainz, mentre Stevens è quarto a 49.

La Formula Renault tornerà in pista domani alle 9:50 per le qualifiche e alle 15:05 per la seconda gara del weekend.

Pos. Pilota Team Tempo
1 Carlos Sainz jr DAMS 18 giri in 40:00.447
2 Pierre Gasly Arden a 17.030
3 Jazeman Jaafar ISR a 17.916
4 Matias Laine Strakka a 18.861
5 Norman Nato DAMS a 19.472
6 Luca Ghiotto Draco a 27.725
7 Will Stevens Strakka a 28.316
8 Marco Sørensen Tech 1 a 31.380
9 Marlon Stockinger Lotus a 31.819
10 Beitske Visser AvF a 42.354
11 William Buller Arden a 45.935
12 Meindert Van Buuren Pons a 47.787
13 Roman Mavlanov Zeta Corse a 54.189
Rit. Oliver Rowland Fortec a 8 giri
Rit. Oscar Tunjo Pons a 13 giri
Rit. Pietro Fantin Draco a 14 giri
Rit. Sergey Sirotkin Fortec a 18 giri
Rit. Richie Stanaway Lotus a 18 giri
Rit. Zoel Amberg AVF a 18 giri
Rit. Roberto Merhi Zeta Corse a 18 giri

 

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.