Formula E | Rivisto il calendario: fuori Hong Kong, dentro Marrakech

FORMULA E
Rivisto il calendario: fuori Hong Kong, dentro Marrakech

L'ePrix marocchino occuperà lo slot di Hong Kong, cancellata una concomitanza col WEC di 05 Ottobre 2019, 11:07

Il Consiglio Mondiale FIA tenutosi ieri a Colonia si è occupato anche di stilare il calendario finale della Formula E. Molti erano i nodi da sciogliere e ora abbiamo un'idea definitiva delle location in cui si cimenterà il campionato elettrico 2019-2020.

Innanzitutto, è stata cancellata anche la seconda delle tre concomitanze con il WEC. Dopo l'anticipazione di una settimana della 6h di Spa-Francorchamps per evitare lo scontro con il nuovo ePrix di Seoul, confermato per il 3 maggio, lo slot del 14 dicembre è stato cancellato e così anche il "clash" con la 8h del Bahrain è stato risolto.

Una zona di calendario solitamente occupata dall'ePrix di Marrakech, che in questa stagione si sposterà tuttavia alla fine di febbraio. Il weekend a cavallo tra febbraio e marzo, secondo la prima bozza di calendario, doveva vedere il campionato elettrico di scena a Hong Kong, ma i recenti fatti che hanno sconvolto l'ex colonia britannica hanno convinto la FIA a cancellare l'evento per ragioni di sicurezza.

Nessuna novità per quanto concerne lo slot del 21 marzo, che doveva essere assegnato ad una località cinese e alla fine ha visto la conferma dell'ePrix di Sanya, che nell'ultima stagione ha offerto una gara piuttosto confusa ma molto combattuta nelle battute conclusive.

Confermato anche l'ingresso last minute del nuovo ePrix di Jakarta, che si svolgerà nella capitale indonesiana il 6 giugno 2020 come decima gara stagionale. Gli appuntamenti totali saranno ben 14 in 12 location diverse, fatto che rende il campionato 2019-2020 della Formula E il più lungo di sempre grazie anche ai double header di apertura (Ad-Diriyah) e chiusura (Londra). Le cinque gare europee daranno vita anche in questa stagione alla Voestalpine European Series, vinta nella sua prima edizione da Jean-Éric Vergne. A dare il via alle corse nel nostro continente sarà ancora una volta l'ePrix di Roma, in programma per il 4 aprile.

Ecco il commento del co-fondatore e direttore esecutivo della Formula E, Alberto Longo: "Sembra che la stagione 2019-2020 della Formula E si appresti a diventare la più combattuta della nostra pur breve storia, in termini di Case impegnate con l'arrivo di Mercedes e Porsche ma anche con l'incredibile ammontare di capitali di Stato che ospiteranno la più competitiva line-up del motorsport attuale. Siamo fieri di portare alla bellezza di cinque continenti il nostro messaggio di corse per un futuro più pulito e veloce, ma puntiamo anche a portare più fans e famiglie ai nostri eventi. Vedremo se già nei test pre-stagionali, tra due settimane, si potrà avere un primo assaggio di come potrà essere questa stagione, che ora è ufficialmente iniziata".

Formula E | Rivisto il calendario: fuori Hong Kong, dentro Marrakech 1

Immagine copertina: Formula E


Condividi