FORMULA E Paris ePrix 2018 - Anteprima

Dopo il grande successo di Roma, è il momento della capitale francese di 24 aprile 2018, 19:57 Condividi
Formula E | Paris ePrix 2018 - Anteprima

A distanza di due settimane dal grande show dell'ePrix di Roma, la Formula E torna in gara questo sabato presso un'altra prestigiosissima location. Sarà il Circuit des Invalides, nel meraviglioso scenario di Parigi, ad ospitare l'ottava delle dodici prove di un campionato 2017-2018 che si avvia verso il rush finale in una situazione di classifica piuttosto definita: la battaglia per il quarto titolo elettrico sembra essersi ormai ristretta a due piloti, con un terzo incomodo sulle cui spalle però pesano ben due ritiri da leader della gara.

L'appuntamento di Roma ha infatti complicato ulteriormente, e forse irrimediabilmente, la situazione di Felix Rosenqvist. Per quanto il pacchetto formato dal pilota svedese e dalla Mahindra #19 si stia dimostrando complessivamente come il più competitivo del lotto, gli episodi di Città del Messico e Roma sono costati una cinquantina di punti potenziali che, alla luce dell'attuale -37 in classifica generale, avrebbero dato la possibilità di vedere la classifica da un punto di vista ben diverso.

La rottura di una sospensione, da sempre enorme tallone d'Achille della Spark SRT01-e, ha privato Rosenqvist di una vittoria meritata a Roma ma allo stesso tempo ha rilanciato le quotazioni di Sam Bird. Il britannico necessitava di un successo che mancava da Hong Kong e questo è puntualmente arrivato, ridando slancio alla classifica della Virgin #2. L'ePrix di Parigi sarà un insieme di corsi e ricorsi storici, poiché è proprio qui che due anni fa scoppiò una polemica piuttosto accesa tra Bird e il pilota che su di lui vanta attualmente 18 punti di margine nella generale, Jean-Éric Vergne, ai tempi suo compagno di squadra. Una battaglia piuttosto accesa in pista portò i due ad avere una discussione al termine della gara, tra l'altro clamorosamente persa da Bird a causa di un dritto dopo avere ottimamente gestito la partenza dalla pole position e il successivo pressing da parte di Lucas di Grassi, poi vincitore. I conti in sospeso con Parigi sono ben due per Bird, dal momento che l'anno scorso la sua gara venne compromessa da un cambio vettura avvenuto pochi secondi prima di una full course yellow, ma altrettanto "in debito" è lo stesso Vergne, che dodici mesi fa perse un altro possibile podio per un'avaria allo sterzo che lo spedì a muro senza preavviso.

Un altro pilota che sabato tornerà sul "luogo del delitto" è proprio Lucas di Grassi, autore l'anno scorso di una gara ai limiti del tragicomico, iniziata con una pessima qualifica e terminata contro le barriere dopo essere passato attraverso un incidente con da Costa e un drive through dovuto ad un cambio vettura troppo veloce. Il brasiliano, vincitore come detto del primo ePrix sul Circuit des Invalides, ha ritrovato l'affidabilità della sua Audi ed è reduce da due secondi posti, tra i quali spicca quello di Roma ottenuto al termine di un'esaltante rimonta nel secondo stint di gara, pertanto è da annoverare tra i favoriti per la gara.

Il vincitore in carica nella capitale francese è Sébastien Buemi, che a Parigi di fatto ha vinto la sua ultima gara "sul campo" prima di quella di Berlino, ottenuta a seguito di una penalità inflitta a Rosenqvist. L'elvetico del team DAMS-Renault è ancora in caccia del suo primo successo della stagione e bisogna peraltro notare come al momento sia andato davvero vicino ai 25 punti solamente in Marocco, quando è stato proprio Rosenqvist a sorprenderlo nel finale di gara. Un problema di eccessivo consumo della batteria gli ha impedito di giocarsi le sue carte fino in fondo a Roma, da cui è tornato a casa con uno scialbo sesto posto in mano e ancora tanto amaro in bocca. L'epoca della Renault dominante, che probabilmente ha raggiunto il proprio apice l'anno scorso a Parigi con la quinta vittoria di Buemi su sei gare del campionato 2016-2017, si è decisamente conclusa e ora i risultati faticano ad arrivare, ma la velocità e l'esperienza dell'ex pilota Toro Rosso sono indiscutibili e questa gara potrebbe essere l'occasione propizia per concludere questo lungo digiuno di vittorie.

L'ePrix di Roma ha riportato sul podio anche André Lotterer, giunto a punti in appena due occasioni su sette ma sempre in top 3. L'obiettivo del tedesco sarà probabilmente quello di dare un aiuto a Vergne in ottica campionato, specie dopo che la gara italiana ha mostrato un leader di campionato ancora piuttosto "vulnerabile", ma è chiaro come il tre volte conquistatore della 24h di Le Mans abbia bisogno di trovare anche una certa costanza di rendimento. Caratteristica, quest'ultima, che nelle ultime uscite è mancata anche al team Jaguar, con Nelsinho Piquet reduce da due ritiri consecutivi (quello di Roma causato dallo stesso problema alle cinture di sicurezza che aveva già afflitto Abt in Uruguay) e Mitch Evans che nella nostra capitale si è giocato un podio altrimenti conquistato con le unghie e con i denti, a causa dell'eccessivo consumo delle sue batterie.

Tra i protagonisti in recupero dopo l'appuntamento di Roma ci sono sicuramente i due piloti del team Venturi, Maro Engel ed Edoardo Mortara, entrambi giunti a punti all'Eur. Mortara che è rimasto l'unico pilota italiano in griglia, dopo l'esclusione di Luca Filippi dal team NextEV per lasciare spazio al tester Ma Qinghua, e ha peraltro già annunciato la sua assenza dagli appuntamenti di Berlino e New York per le concomitanze con il DTM. Al suo posto, sulla vettura #4, farà molto probabilmente ritorno l'alsaziano Tom Dillmann. Nella speranza che non si ripetano più i problemi al cambio vettura che gli hanno già rovinato diverse gare competitive, anche Oliver Turvey si presenterà a Parigi come possibile outsider, con l'obiettivo di conquistare un risultato importante per il team NextEV.

Gara di casa per Nicolas Prost, forse il pilota che più di tutti sta rendendo al disotto delle aspettative in questo campionato. Pur avendo già parlato di una Renault ufficiale non più dominante come nelle scorse stagioni, il figlio d'arte sta decisamente faticando anche ad uscire dalle posizioni di bassa classifica, essendo reduce da un 14° posto a Roma e da un 15° a Punta del Este. Prestazioni che sicuramente staranno scontentando anche i vertici di Nissan, che dalla season 5 prenderà il posto di Renault e ha già un contratto in essere con il 36enne di Saint Chamond.

A proposito di season 5, tutti i team si sono recentemente ritrovati a Calafat per i primi test ufficiali della nuova vettura. Audi e DS-Citroën hanno svolto la parte del leone, rispettivamente con Daniel Abt e Stéphane Sarrazin, portando a termine una grande quantità di giri e raccogliendo una mole di dati molto interessante; curiosamente, tra queste due Case è conteso il futuro del team Virgin, che dovrebbe passare proprio dal costruttore francese a quello tedesco lasciando il proprio posto a Techeetah, in rotta con Renault. Sul fronte dei team impegnati è arrivato poi l'annuncio, tuttavia non ancora ufficiale, del prossimo ingresso nella serie da parte del team HWA, "succursale" di Mercedes, il quale si slegherà dalla partnership tecnica con Venturi per correre in proprio ma sempre con la powertrain monegasca della quale utilizzerà il nome del costruttore originale, ZF.

La diretta televisiva dell'ePrix parigino sarà garantita sia da Mediaset che da Eurosport per quanto riguarda la gara, mentre le qualifiche saranno diretta esclusiva del canale satellitare.

2018 Qatar Airways Paris ePrix - Circuit des Invalides
Round 7/10
28 aprile 2018

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 1,920 km
Giri da percorrere: 49
Distanza totale: 94,08 km
Numero di curve: 14
Senso di marcia: orario

RECORD

Giro gara: 1:02.323 - Nick Heidfeld - Mahindra Racing - 2016
Giro prova: 1:01.616 - Sam Bird - Virgin Racing - 2016 (NB: record 1:01,359, Lucas di Grassi, Abt Sportsline Racing, 2017)
Vittorie pilota: 1 - Lucas di Grassi, Sébastien Buemi
Vittorie team: 1 - Abt Sportsline Racing, DAMS
Pole pilota: 1 - Sam Bird, Sébastien Buemi
Pole team: 1 - Virgin Racing, DAMS
Podi pilota: 2 - Sébastien Buemi
Podi team: 2 - DAMS, Virgin Racing

ALBO D'ORO

PROGRAMMA

Sabato 28 aprile
8:00-8:45 Prove libere 1
10:30-11:00 Prove libere 2
12:00-13:00 Qualifiche - Eurosport 2 (15:00 Italia 1, Italia 2)
16:00 Gara - Italia 1, Eurosport 1, Italia 2

Immagine copertina: fiaformulae.com

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.