Formula E | Nissan conferma Sébastien Buemi e Oliver Rowland

FORMULA E
Nissan conferma Sébastien Buemi e Oliver Rowland

Il duo che ha portato subito al top la vettura giapponese avrà un'altra stagione a disposizione di 05 Settembre 2019, 11:23

Poche volte, nella storia del motorsport, si è potuto ammirare un progresso paragonabile a quello della Nissan nell'ultima stagione di Formula E. Arrivata come rimpiazzo della cugina Renault, la Casa giapponese ha cercato subito di costruirsi una sua identità, senza usufruire dell'eredità vincente della controparte francese: ne è scaturito un inizio alquanto difficile, con la miseria di 21 punti totali nelle prime cinque gare, ma dalla gara di Sanya la vettura spinta dalla powertrain IM01 ha cambiato passo, inserendosi costantemente nelle primissime posizioni. L'esperimento della doppia MGU rimarrà nella storia come un progetto di grande innovazione, bandito però dalla FIA per... eccesso di innovazione, in un campionato in cui si cerca di livellare il più possibile le prestazioni delle vetture.

Nissan ha quindi deciso di rinnovare il contratto ad entrambi i piloti titolari. Anche nella season 6 saranno Sébastien Buemi e Oliver Rowland a guidare le Spark spinte dal motore nipponico, con il chiaro obiettivo di vincere il titolo al termine di un campionato che si preannuncia incredibilmente competitivo. Lo svizzero è vice-campione in carica dopo un finale di season 5 a dir poco roboante, con quattro podi nelle ultime cinque gare e 89 punti (su 119 totali) ottenuti in questo lasso di tempo, mentre il britannico ha concluso decimo pur tenendo presente che fino al secondo posto di Montecarlo, a quattro corse dal termine, aveva 19 punti in più del compagno di squadra. Nel primo anno di Formula E Nissan ha conquistato la bellezza di sei pole, perdendo però quella di Montecarlo per un'infrazione commessa da Rowland a Parigi.

"Abbiamo tenuto un buon passo nella scorsa stagione e spero di ripartire da questo 'momentum'", ha detto Buemi. "Per questa season 6 sono arrivate delle nuove Case, ma ora abbiamo più esperienza come team e questo ci renderà più competitivi". Non è ancora chiaro se Buemi darà priorità alla Formula E o al WEC in occasione del doppio "clash" previsto tra le due categorie, presumibilmente lo svizzero sceglierà "in corsa", ossia in base all'andamento dei rispettivi campionati.

Ed ecco le parole di Rowland: "Ho corso un'ottima stagione di debutto, ma ora è tempo di prepararmi per il nuovo campionato al fine di essere ancora più competitivo. Sono arrivato alle season 5 con pochissima esperienza, ma penso di essermi adattato abbastanza velocemente. Mi sento a mio agio con il team, ho ricevuto molto supporto da tutti".

Così ha concluso Michael Carcamo, direttore di Nissan Motorsports: "La rimonta di Sébastien nella seconda parte della scorsa stagione e la sua attitudine da uomo squadra hanno facilitato la nostra scelta di confermarlo per la season 6. Oliver ha dimostrato di essere un pilota che impara velocemente, ci siamo abituati in fretta a vederlo nelle prime posizioni. Senza dubbio, abbiamo una coppia di piloti davvero fantastica".

A poco più di un mese dai test di Valencia, che si svolgeranno tra il 15 e il 18 ottobre, sono cinque le squadre ad avere completato la propria line-up: oltre ad Audi, Porsche, Nissan e Venturi si può aggiungere anche Virgin, che è forte di un contratto pluriennale con Robin Frijns e continuerà ad avvalersi delle prestazioni di Sam Bird, il quale ha abbandonato il WEC per concentrarsi sul campionato elettrico. Ci sono poi Jean-Éric Vergne, che cercherà di difendere nuovamente il suo titolo con DS-Techeetah, e Brendon Hartley, legatosi a Dragon Racing.

Immagine copertina: Formula E

 


Condividi