FORMULA E New York: Buemi ancora in pole, nulla di fatto tra Techeetah e Audi

Lotterer, Vergne, Abt e di Grassi partiranno alle spalle dell'elvetico, nell'ordine
Formula E | New York: Buemi ancora in pole, nulla di fatto tra Techeetah e Audi
di 15 luglio 2018, 18:30

Assegnato il titolo piloti a Jean-Éric Vergne, la Formula E preannuncia un'altra corsa molto calda per chiudere la sua quarta stagione a New York. In palio c'è il titolo riservato alle squadre, con Techeetah avanti di cinque punti sulla rimontante Audi, e le qualifiche si sono risolte in un sostanziale nulla di fatto. La pole position e i tre punti bonus sono andati infatti a Sébastien Buemi, che nel giro di Superpole ha preceduto le due vetture del team cinese e le due della Casa di Ingolstadt su una pista resa insidiosissima dalla pioggia caduta nella notte e in mattinata.

Il campione della season 2 ha staccato di 40 millesimi André Lotterer e di 58 lo stesso Vergne, facendo un grande sgambetto al team che monta la sua stessa powertrain. Alle spalle delle tre Spark-Renault, ecco le due Audi con Daniel Abt davanti a Lucas di Grassi. Il brasiliano, autore del miglior tempo nella fase a gruppi, è stato tradito da un aquaplaning nel suo giro di Superpole andando a sbattere contro le barriere della curva 2. Con una griglia di partenza del genere, la gara che si svolgerà nella serata italiana non potrà che regalare grande spettacolo.

Appena fuori dalla Superpole le due Jaguar, che non hanno sfruttato a dovere il miglioramento delle condizioni della pista col passare dei gruppi di qualificazione. Mitch Evans ha segnato il sesto tempo davanti a Nelsinho Piquet e i due alfieri del Giaguaro dovranno riscattare il disastro di ieri, quando entrambe le I-Type 2 sono state costrette al ritiro. Ottava piazza per Sam Bird, che con un'altra gara incolore come quella di 24 ore fa potrebbe mettere a rischio anche la sua seconda posizione in campionato, visti i 16 punti che separano il britannico e di Grassi.

A completare la top ten sono stati Felix Rosenqvist, in leggera ripresa al volante della Mahindra, e un ottimo Stéphane Sarrazin che da buon rallista si è trovato a suo agio sulla pista scivolosa. Un buon risultato per il team Andretti, non replicato da António Félix da Costa che si è fermato nel corso del suo giro di lancio dopo avere staccato il terzo tempo nelle prove libere del mattino. Sesta fila per le Dragon di López e d'Ambrosio davanti a Heidfeld, Dillmann e Luca Filippi.

Dopo la Superpole raggiunta a sorpresa ieri, Nicolas Prost è tornato sui livelli a cui ci ha abituati in questa stagione con il 16° posto, davanti alla Venturi di Maro Engel e ad Alexander Lynn, per il quale la pole position di un anno fa sembra un ricordo sempre più lontano. Il britannico partirà dal fondo dello schieramento a causa della sostituzione del cambio, dovuta all'incidente che ieri ha messo fine alla sua gara, e non avendo scontato tutte le posizioni previste dovrà scontare anche un'ulteriore penalità in gara. 

Non positivo il ritorno in gara di Ma Qinghua, chiamato a sostituire l'infortunato Oliver Turvey sulla NextEV-NIO #16, che ha sbattuto all'inizio del suo giro lanciato danneggiando la sospensione posteriore destra.

Andata in archivio l'ultima qualifica della stagione, che ha visto quindi anche l'ultima estrazione dei gruppi nella storia di questo campionato, l'appuntamento è ora per il semaforo verde di gara-2 che verrà dato alle ore 21:00 italiane.

Classifica:

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.