Formula E | Neel Jani è il primo pilota Porsche per la stagione 2019-2020

FORMULA E
Neel Jani è il primo pilota Porsche per la stagione 2019-2020

Dopo il sodalizio nell'endurance, l'elvetico rappresenterà Weissach anche nell'elettrico di 14 Dicembre 2018, 11:17

Sono passati pochi giorni dalla presentazione del team Porsche per la season 6 della Formula E e oggi è arrivato anche il nome del primo pilota che rappresenterà la Casa di Weissach nel campionato elettrico. Dopo quattro stagioni nel WEC, Neel Jani sarà pilota Porsche anche al volante della nuova Spark SRT05 a partire dalla stagione 2019-2020, riprendendo così un discorso bruscamente interrotto l'anno scorso, quando lasciò il team Dragon dopo una sola gara.

Il 34enne svizzero è entrato a far parte del programma endurance di Porsche sin dal primo minuto, contribuendo alla prima vittoria della 919 Hybrid nella 6h di Interlagos del 2014 e centrando l'accoppiata 24 di Le Mans-titolo mondiale nel 2016. Con la fine del progetto legato alla LMP1 tedesca, Jani ha trovato spazio nel team Rebellion per proseguire nelle corse di durata ma è rimasto nell'orbita Porsche. A lui sarà quindi affidata una delle due monoposto spinte da powertrain Porsche, mentre per quanto riguarda il secondo pilota si attende l'ufficialità di Brendon Hartley.

Come detto, l'esperienza di Jani in Formula E si limita all'ePrix di Hong Kong dell'anno scorso, quando ottenne due 18esimi posti su una Dragon-Penske. A seguito delle gare cinesi, Jani lasciò la squadra lamentandosi della scarsa competitività della vettura spinta dal motore statunitense, che tuttavia con il suo sostituto José María López ottenne un buon sesto posto nella gara immediatamente successiva, a Marrakech. Con Porsche si preannuncia una musica del tutto diversa.

"Non vedo l'ora di affrontare questa nuova sfida", ha detto il pilota di Rorschach. "Essere parte di un programma ufficiale Porsche per la seconda volta, e anche qui sin dall'inizio, rappresenta molto per me. La sfida tecnica e di guida offerta dalla Formula E è grande e i nostri avversari hanno un sicuro vantaggio d'esperienza. C'è molto lavoro da fare e non vedo l'ora di scendere in pista".

Fritz Enzinger, vice-presidente di Porsche Motorsport, ha aggiunto: "Senza dubbio, Neel è l'uomo giusto per il nostro nuovo programma incentrato sulla tecnologia. Non solo possiede la velocità giusta, ma ha anche una grande esperienza da pilota di monoposto. Ha già corso in Formula E ed è ormai un punto fisso come pilota di sviluppo a Weissach".

Porsche sarà senz'altro una spettatrice molto interessata della season 5 che inizierà in questo weekend ad Ad-Diriyah, in attesa del debutto ufficiale previsto per l'anno prossimo. Al contrario di Mercedes, però, ha deciso di non anticipare i tempi: il campionato 2018-2019 non vedrà al via né un pilota ufficiale Porsche né una sua scuderia "satellite", come invece ha fatto la Casa di Stoccarda con il team HWA che vedrà al via due suoi piloti ufficiali come Stoffel Vandoorne e Gary Paffett.

Condividi