Formula E Londra: Buemi vince e si rilancia per il titolo

di 27 giugno 2015, 19:29 Condividi
Formula E Londra: Buemi vince e si rilancia per il titolo

Vittoria importantissima per Sébastien Buemi nella prima manche dell'ePrix di Londra, ultimo appuntamento della prima stagione di Formula E. Lo svizzero della DAMS è partito dalla pole position e ha dominato la gara senza che nessuno potesse impensierirlo, riducendo ad appena cinque lunghezze il suo distacco in classifica da Nelson Piquet Jr., oggi solo quinto e non esente dall'essersi preso qualche rischio di troppo. Il podio del Battersea Park è stato completato da d'Ambrosio e Vergne, mentre Lucas di Grassi ha chiuso quarto.

Partenza, come previsto, sotto Safety Car per l'eccessiva pericolosità della strettoia ordinata dall'organizzazione al fine di "coprire" un dosso all'interno della prima curva dopo l'incidente dello stesso d'Ambrosio nelle prove libere. A giovare del FanBoost sono Piquet e gli esordienti Turvey e Yamamoto. Buemi è in prima posizione davanti a d'Ambrosio, di Grassi, Piquet e Vergne.

Al terzo giro subito il primo colpo di scena, con Piquet che grazie alla potenza aggiuntiva attacca di Grassi alla chicane 11-12. Il connazionale del team Audi Abt però non si arrende e con un leggero contatto "accompagna" Piquet all'esterno della esse. Ne approfitta Vergne, che supera il leader del campionato alla staccata successiva guadagnando il quarto posto.

Vergne e Buemi (sempre in testa alla corsa) si scambiano il giro veloce nelle prime tornate, il francese della Andretti Autosport in breve attacca anche di Grassi, scavalcandolo al settimo giro alla stessa frenata dove precedentemente aveva avuto la meglio su Piquet, ossia la curva 14-15.

Gara con pochi sorpassi e poche emozioni, su una pista dalla carreggiata molto stretta e dai tanti cambi di luce dovuti agli alberi a bordo pista. Al tredicesimo giro, Fabio Leimer è il primo a cambiare la monoposto, in debito di batteria.

Anche le soste non cambiano particolarmente la situazione in classifica. Buemi rimane leader incontrastato, Vergne si avvicina a d'Ambrosio e Piquet fa lo stesso con di Grassi, sprecando però il secondo FanBoost. Turvey perde posizioni a causa di una sosta lunga ed esce dalla top ten.

A diciassettesimo giro, Daniel Abt sbatte a muro e l'ingresso della Safety Car è inevitabile poiché la Spark #66 quasi ostruisce il passaggio delle vetture. Nel frattempo si ritira anche Sakon Yamamoto, che si ferma all'uscita della pit lane con la sua Aguri.

Gli ultimi nove giri vedono la rimonta di Sam Bird, che scavalca Duval e Prost portandosi al sesto posto e minacciando Piquet. Lucas di Grassi invece ottiene il giro veloce insidiando Vergne per l'ultima piazza sul podio, ma il consumo della batteria lo convince ad alzare il piede e ad accontentarsi dei punti.

Con questa vittoria, la terza in stagione, Buemi consegna alla DAMS il titolo delle squadre. D'Ambrosio è di nuovo sul podio dopo la vittoria di Berlino, arrivata dopo la squalifica di di Grassi, mentre per Vergne è il secondo podio di una stagione di Formula E anche abbastanza sfortunata. Alle spalle di Piquet e Bird, a completare la zona punti ci sono Prost, Duval, Turvey e Sarrazin, mentre la top ten viene preclusa a Senna per un eccesso di velocità in pit lane e a Durán per una penalità di 49 secondi inlittagli nel dopo-gara. Gara parecchio difficile anche per Jarno Trulli, solo quindicesimo, mentre peggio è andata al suo compagno di team Alex Fontana ancora alle prese con i cronici problemi di affidabilità della monoposto #18.

La giornata decisiva per il primo campionato di Formula E sarà domani e si svolgerà secondo lo stesso programma odierno. Quindi, le qualifiche si svolgeranno alle 13:00 e la gara alle 17:00, tutto in diretta su Fox Sports 2.

Classifica di gara:

fegara1gbr

Classifica generale:

generalefegbr

Immagine copertina: twitter.com/autosport

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.