Formula E | Contratto pluriennale con Jaguar per Mitch Evans

FORMULA E
Contratto pluriennale con Jaguar per Mitch Evans

Il vincitore dell'ultimo ePrix di Roma lega il suo futuro alla Casa britannica di 26 Settembre 2019, 11:19

Apparentemente arrivato come semplice "spalla" del più esperto Adam Carroll, Mitch Evans si è guadagnato in poco tempo i gradi di capitano assoluto del team Jaguar di Formula E. Il neozelandese ha quindi deciso di legare a doppio filo il suo futuro di pilota alla Casa britannica, che gli ha offerto un contratto pluriennale puntualmente firmato.

Tutte le "prime" della Jaguar nel campionato elettrico portano la firma di Evans: il primo giro più veloce a Berlino 2017, il primo podio a Hong Kong nello stesso anno, la prima pole a Zurigo 2018 e anche la prima vittoria, arrivata quest'anno proprio nella cornice di Roma grazie ad un sorpasso magistrale ai danni di André Lotterer. La stagione 6, pur con gli ingressi in pompa magna di Porsche e Mercedes, non potrà non annoverare Jaguar e il suo pilota di punta tra i nomi di maggiore spicco in ottica titolata.

"Sono davvero entusiasta di restare nel team Jaguar per la quarta stagione", ha detto Evans. "Ho riassaporato il gusto della vittoria e ora tutto ciò che voglio è ottenerne altre! Il team si sta continuamente rafforzando e qui mi sento davvero a casa. Sono determinato ad arrivare sempre più in alto con Jaguar, partendo dai successi della scorsa stagione per conquistare ancora più punti, podi e vittorie".

Queste le parole del team director di Jaguar, James Barclay: "Siamo fieri del fatto che Mitch abbia legato il suo futuro a Jaguar e che rimanga parte integrante della squadra per i prossimi anni. Siamo cresciuti insieme nelle ultime tre stagioni e siamo diventati un team vincente, capace di lottare ai vertici di un campionato altamente competitivo. Insieme, non vediamo l'ora di scrivere il prossimo capitolo della storia di Jaguar".

Il secondo pilota Jaguar della season 6 verrà annunciato alla presentazione ufficiale del team, prevista per il 2 ottobre. Sul nome regna una discreta incertezza, ma questa settimana James Calado ha testato la vettura in Spagna e pertanto potrebbe formare un'accoppiata team-pilota tutta britannica.

Immagine copertina: Formula E


Condividi