FORMULA E Buemi chiude i test al comando con un nuovo record

di 07 settembre 2016, 20:08
Formula E | Buemi chiude i test al comando con un nuovo record

Ride bene chi ride ultimo. E a Donington è stato il campione del mondo ad avere l'ultima parola, nella sesta e conclusiva giornata di test della Formula E, registrando un nuovo e definivo record della pista: Sébastien Buemi è stato il primo ed unico pilota a scendere sotto il muro dell'1:29 sul tracciato britannico che ormai da tre anni ospita le prove collettive del campionato elettrico. 1:28.910 il crono registrato dallo svizzero nel corso della mattinata, tempo solamente avvicinato nel pomeriggio quando la DAMS #9 si è spinta fino ad 1:29.002.

Il dominio delle vetture motorizzate Renault si è protratto anche oggi. Nella sessione di stamattina, Jean-Éric Vergne era partito subito forte ritoccando leggermente il riferimento segnato ieri, ma il pilota francese del team Techeetah è stato poi messo sotto dal campione in carica, seppur di 99 millesimi appena.

Terza posizione per la seconda DAMS, quella di Nicolas Prost, spintosi finalmente a ridosso del ben più quotato compagno di squadra. Per il figlio d'arte, ad ogni modo, sembra prospettarsi un'altra stagione da seconda guida dopo avere concluso al terzo posto, ma ben distante dai livelli consentiti dalla sua vettura, lo scorso campionato.

Come seconda forza motoristica, almeno a giudicare dai tempi cronometrati nudi e crudi, si propone Citroën, con Sam Bird e la Virgin #2 fermatisi ad appena 75 millesimi da Prost. Ma tutte le inseguitrici delle motorizzate Renault sono vicinissime: tra Bird e l'ultimo classificato di oggi, Maro Engel con la Venturi, c'è poco più di un secondo di differenza.

Buona conclusione anche per Loïc Duval e la Dragon-Penske, con il quinto posto davanti a Daniel Abt con la Abt-Schaeffler per la quale, come già detto, si prospetta un futuro come team ufficiale Audi. Subito dietro ha concluso la seconda Dragon, quella di Jérôme d'Ambrosio, seguito dalla Virgin di José María López, che ha terminato con discreto successo il suo riadattamento alla monoposto e, in particolare, a questa vettura così diversa da tutti gli altri esemplari a ruote scoperte.

Hanno chiuso la top ten Lucas di Grassi, molto veloce ieri e più nascosto oggi, e Ma Qinghua con la seconda Techeetah. Se Vergne è riuscito subito ad adattarsi alla nuova powertrain dopo un anno con Citroën, il pilota cinese che proviene dalla Aguri motorizzata McLaren ha richiesto molto più tempo, ma è riuscito a sua volta ad affacciarsi al vertice in extremis.

Protagonista della prima tranche di prove due settimane fa, il team Mahindra ha svolto un lavoro meno volto alla ricerca del tempo assoluto. Felix Rosenqvist e Nick Heidfeld sono rimasti nelle retrovie in questi tre giorni, ma è parso chiaro che la collaborazione con Magneti Marelli potrebbe dare al team indiano i risultati che negli ultimi due anni hanno faticato ad arrivare, complice anche le difficili convivenze con Carlin Motorsport e Campos Racing.

Dodicesimo Oliver Turvey con la China-NextEV, che ha confermato di avere raggiunto quantomeno il livello delle altre scuderie dopo una stagione da fanalino di coda. Meno in luce Nelson Piquet jr, soltanto diciottesimo.

Assieme al già citato Piquet, le ultime sette posizioni sono occupate da Jaguar, Andretti e Venturi, che al momento sembrano essere le vetture più attardate nella gerarchia. Se il debutto della Casa britannica non può essere considerato del tutto negativo, lo stesso non si può dire delle altre due compagini, ormai protagoniste della serie sin dal debutto: la powertrain Andretti non ha permesso ai due piloti, Frijns e da Costa, di cercare una prestazione di rilievo, mentre la monegasca Venturi non sembra avere compiuto passi in avanti rispetto all'unità motrice in uso nella scorsa stagione.

L'appuntamento è ora per il 9 ottobre, con l'apertura stagionale sulla nuova pista cittadina di Hong Kong, che da quest'anno va a rimpiazzare Pechino. Tra un mese sarà il momento di scoprire anche le poche carte rimaste coperte in queste sei giornate a Donington, si preannuncia una stagione molto combattuta.

Classifica di giornata:

day5

Classifica riepilogativa:

gen2

Immagine copertina: twitter.com/RENAULTedams

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.