Formula E | BMW ingaggia Maximilian Günther per la stagione 2019-2020

FORMULA E
BMW ingaggia Maximilian Günther per la stagione 2019-2020

Da Costa saluta la Casa bavarese, vicino l'accordo con Techeetah di 09 Settembre 2019, 19:30

Un altro tassello importante sul mercato piloti della Formula E 2019-2020 è stato posizionato proprio oggi. BMW ha ingaggiato infatti Maximilian Günther per sostituire António Félix da Costa, che dopo sei stagioni e mezzo ha lasciato la Casa bavarese per accasarsi con tutta probabilità in DS-Techeetah. Günther andrà a formare un'accoppiata pilota-costruttore tutta tedesca, affiancando il confermato Alexander Sims.

La stagione d'esordio di BMW nel campionato elettrico è stata alquanto competitiva, ma i risultati raggiunti sono stati addirittura al disotto delle aspettative della vigilia. Dopo avere dominato i test di Valencia, da Costa ha vinto la gara d'apertura ad Ad-Diriyah ma già a Marrakech le cose hanno cominciato ad andare per il peggio: l'incidente tra da Costa e Sims ha privato BMW di una doppietta, con il portoghese costretto al ritiro e il britannico poi quarto. Mentre Sims si è trovato spesso e volentieri a lottare nelle retrovie nel prosieguo della stagione, da Costa è rimasto in lotta per il campionato fino alle ultimissime gare: decisiva la squalifica che gli ha tolto il sesto posto di Montecarlo, relegandolo ad una ventina di punti da Jean-Éric Vergne che il portoghese non è più riuscito a recuperare. Pur concludendo ad una ventina di punti da Sébastien Buemi, secondo, da Costa si è collocato al sesto posto finale. Sims ha portato a casa un 13° posto segnando 33 dei suoi 57 punti nel solo weekend di New York.

Günther è invece reduce da un'ottima stagione con il team Dragon-Penske, conclusa al 17° posto grazie ai quinti posti di Parigi e Berna. Il confronto con il più quotato compagno di squadra José María López ha visto il tedesco a 20 punti contro i soli tre dell'argentino, nonostante Günther abbia anche saltato tre gare per fare spazio a Felipe Nasr. L'ex pilota di F3 e F2 si è inoltre tolto la soddisfazione di partire per tre volte in top 5, un'ottima statistica se consideriamo che Dragon ha concluso al penultimo posto nel campionato squadre. Nota curiosa: dopo i kart la carriera di Günther è proseguita proprio in Formula BMW, serie che ha concluso al secondo posto nel 2011.

Ecco le parole del 22enne di Oberstdorf: "Essere parte di BMW Motorsport è fantastico. La loro stagione di debutto in Formula E è stata ottima, hanno vinto alla prima gara e hanno lottato per il titolo fino alla fine. Per questo motivo, questo cambio di scuderia è così importante per me. Correre ancora per BMW è bellissimo. Qui è dove ho cominciato la mia carriera in monoposto, nel 2011".

Così il direttore di BMW Motorsport, Jens Marquardt: "Non vedevo l'ora che Maximilian tornasse nella famiglia BMW. Abbiamo seguito le sue performance da molto vicino, l'anno scorso. Maximilian ha regolarmente tirato fuori il meglio dal pacchetto a sua disposizione. Per questo ha raggiunto diversi risultati importanti. Avere un pilota con un passato in Formula BMW è ottimo per noi".

Da Costa ha contemporaneamente annunciato il suo addio a BMW tramite un post su Twitter: "Addio BMW. Mi hai fatto diventare un pilota professionista e mi hai permesso di gareggiare con le migliori vetture al mondo, in campionati fantastici. Vi porterò nel cuore per sempre. Nuove sfide arriveranno a breve, presto annuncerò il mio futuro. Grazie BMW". Da Costa si è legato al marchio bavarese nel 2014, dopo che Red Bull ha preferito Daniil Kvyat al portoghese per un sedile in Toro Rosso. Al termine di tre stagioni non troppo soddisfacenti nel DTM, è tornato in monoposto quando BMW ha iniziato a legare il suo nome al team Andretti, nell'estate 2016; ha inoltre corso con la M6 GT3 tra il campionato tedesco, l'International GT Open e il Blancpain prima di disputare una stagione nel WEC con la M8 GTE. Nel WEC è passato alla categoria LMP2 con il team Jota Sport, mentre in Formula E pare indirizzato verso il team Techeetah-DS.

Immagine copertina: Formula E


Condividi