Alessandro Secchi

SEVEN Felipe, due botti, mille dubbi

Felipe, due botti, mille dubbi
di 26 maggio 2013, 20:54

Sarà, ma io sono un po' come San Tommaso, e non mi fido spesso di quello che mi si dice.

Appena dopo il botto di ieri nelle libere 3 di Massa, ho pensato ad un problema tecnico. Perchè in 20 anni che vedo il Gp di Monaco, non mi era mai capitato di assistere ad un'uscita così anomala. Con entrambe le ruote anteriori bloccate. Insomma, va bene l'avallamento, ma quello c'è sempre stato. E ripeto, un conto è bloccare l'anteriore interna alla curva, ma bloccarle entrambe secondo me significa altro.

La prima impressione è stata quella di un problema ai freni posteriori. Dopo il botto si vedono però entrambe le due ruote bloccate. Ma la dinamica è stata troppo strana per essere colpa del pilota. E' una sensazione, non ho prove certe, ma un'auto che va così dritta non è completamente 'normale'.

Diverso è il discorso di oggi. Al momento, almeno in Italia, ancora nessuno ha detto quello che è successo alla Ferrari di Felipe. Se la dinamica è praticamente la stessa di ieri, e difficilmente un pilota commette due volte lo stesso errore (a parte Grosjean, intendiamoci), questa volta si vede chiaramente dal replay mostrato dalla telecamera posta sul rettilineo principale quello che è successo. Poco prima che la F138 di Felipe esca dall'inquadratura, si nota distintamente la ruota anteriore sinistra saltellare in modo anomalo, come se si fosse rotto qualcosa sulla sospensione o sulla gomma. E' incredibile come nessuno se ne sia accorto, o nel caso, nessuno abbia sottolineato questo dettaglio. Così come è strano che non ci sia, questa volta, il camera car sulla vettura di Felipe.

In Inghilterra mi dicono che la BBC abbia mostrato il replay, ma qui ancora non si è visto. Ma la rottura è talmente chiara che, se questa volta si dovesse dare ancora la colpa a Felipe, ai dossi, agli alieni, ci sarebbe davvero da ridere.
E, se avevo già dubbi sull'incidente di ieri, dopo quello di oggi non posso che confermarli.

Fortunatamente Felipe ne uscirà solo con qualche dolorino dopo gli accertamenti di oggi, ma voglio credere che si faccia presto chiarezza su quanto successo tra ieri e oggi.

Quello che non mi piace, poco ma sicuro, è l'atteggiamento portato avanti. C'è anche qualcuno che dà del pirla senza mezzi termini a Felipe, come se fosse a prescindere colpa sua o fosse ormai così brocco da non saper portare una F1. Ecco, queste sono le cose che non sopporto. Più volte mi sono schierato a difesa dei piloti, per quello che rischiano ad ogni gara. Ma prima di tutto sarebbe bello che tutti fossero sinceri nel dire quello che è successo veramente, senza cercare di coprire problemi che in Formula 1 possono capitare o di scaricare la colpa sempre e comunque ai piloti.

Ne guadagneremmo tutti, soprattutto loro, quelli che meritano più di tutti un po' di sincerità.

Condividi

6 commenti

Prendi parte alla discussione
  1. Joblack
    #1 Joblack 29 maggio, 2013, 19:13

    Caro Alex, ho rivisto e rivisto più volte il camera-car di Felioe Massa durante il primo botto in FP3. Ebbene mi sa che sia arrivato lungo, era in tiro e in 7.ma marcia fino a dove si vedono le strisce pedonali. Nello stesso punto nel camera car di Alonso si vedeva passare il 4.rta marcia. Ritornando all'incidente di !assa si vede che dopo il blocco delle ruote anteriori il pilota riesce ad scalare in 6.sta marcia ma a questo punto prima di andare a muro anche le ruote posteriori si bloccano impedendendo a Massa di scalare altre 2 marce (si vede la mani sinistra che tenta di scalare le marce). A questo punto l'urto finale è inevitabile.
    Conclusioni: il primo botto forse è colpa del pilota con forse errata ripartizione di frenata o del pilota o della squadra.
    Ovviamente il pilota e la squadra sa tutto avendo i dati telemetrici.

    Reply this comment
  2. Gianfranco
    #2 Gianfranco 27 maggio, 2013, 11:42

    http://www.youtube.com/watch?v=wht1KqL8rmA

    Video dell'incidente nelle libere.

    Io capisco sempre di meno cosa sta succedendo in Ferrari, dal video, a 0:28 si vede nettamente che SOLO la ruota sinistra gira verso destra come se avesse ceduto qualcosa.

    Quello è un guasto tecnico della vettura grosso come un casa, ma la colpa è stata data a Felipe.

    Reply this comment
  3. Lotus
    #3 Lotus 27 maggio, 2013, 09:02

    è molto probabile che abbia ceduto il pneumatico... tutta questa fretta del gommista di passare da acciaio a kevlar nelle tele potrebbe essere sintomatica del codone di paglia che si ritrovano i Pzeri per aver assecondato le follie di un ultra ottuagenario...

    Reply this comment
  4. Roberto
    #4 Roberto 26 maggio, 2013, 22:55

    Io sono tra quelli che senza mezzi termini ha dato la colpa a Massa, ma dopo aver letto l'articolo mi devo ricredere non sapevo di una possibile rottura della sospensione

    Reply this comment
  5. Joblack
    #5 Joblack 26 maggio, 2013, 21:59

    Grazie Alex x la tua onestà intellettuale. Già al primo incidente di Massa in FP3 non ero rimasto convinto che fosse stato un errore di guida, quanto di un cedimenti meccanico, forse al Frick, poi nel secondo botto si è visto chiaramente che la gomma anteriore sinistra non ha frenato, knfatti il botto è avvenuto a velocità + elevata. Un'altra ipotesi è un cedimento al cambio xrké si è visto il numero 6 fisso sul volante dopo l'urto, e li si èin scalata per affrontare la saint devota in 2nda o 3rza marcia.
    Insomma la Ferrari ci nasconde qualcosa, ma prima o poi Massa stesso ci dirà la verità.
    Infine il setup Ferrari portato a Monaco è stato pessimo e si è visto Alonso costantemente in difficoltà sia con le SS che con le Soft. Gli errori di Alo sui sorpassi subiti non sono tali xrkè siamPerez che Sutil avevano fatto gli stessi sorpassi su altri validi piloti come button e raikkonen quindi erano le loro macchine migliori della Ferrrari all'uscita del Lowe o prima della chicane dopo il tunnel.

    Reply this comment

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.