F3 | GP Austria: Vips chiude la striscia di vittorie Prema

F3
GP Austria: Vips chiude la striscia di vittorie Prema

L'estone supera Fewtrell e Armstrong nei primi giri e vince gara-1 di 29 Giugno 2019, 11:50

La prima gara della F3 a Spielberg ha regalato le emozioni principali nei primi cinque giri. Le alte temperature della pista austriaca hanno mandato in confusione le squadre, costrette a consigliare ai propri piloti una corsa di rimessa. Si è quindi sviluppato un lungo treno di vetture che per molte tornate non hanno nemmeno mai abbozzato un attacco, nonostante il disegno del tracciato e le tre zone DRS fossero a pieno vantaggio della battaglia in pista.

Dopo quattro vittorie si è conclusa la striscia del team Prema. Il successo è andato ad un ex pilota della scuderia italiana, Jüri Vips, ora in forza al team Hitech e uno dei nomi più altisonanti del programma giovani Red Bull. Tra il terzo e il quinto giro l'estone si è liberato dei due piloti partiti in prima fila, Max Fewtrell e Marcus Armstrong, e poi ha mantenuto saldamente il comando, dando anche lo "strappo" decisivo al penultimo passaggio, quando si è preso anche i due punti aggiuntivi del giro più veloce.

Armstrong è scivolato al terzo posto pochi metri dopo avere subito il sorpasso di Vips, cedendo strada anche a Fewtrell, e non è più riuscito a cercare una risposta. Il poleman si è dovuto difendere anche da Jehan Daruvala nell'ultimo passaggio, quando l'indiano ha affondato la staccata all'esterno della curva Rauch senza successo. In casa Prema è arrivato anche il quinto posto in rimonta di Robert Shwartzman che ha animato gli ultimi giri nella battaglia con Pedro Piquet e Jake Hughes, arrivati nell'ordine alle sue spalle.

Il russo ha beneficiato di un paio di posizioni in griglia grazie alla singolare penalità inflitta a Christian Lundgaard e David Beckmann. I due piloti del team ART sono stati infatti esclusi dalle qualifiche poiché a inserire i soffiatori nell'airscope delle due vetture al termine della sessione è stato del personale non autorizzato (nello specifico, i rispettivi fisioterapisti). Beckmann ha concluso 15° con un'ottima rimonta, mentre Lundgaard non è andato oltre il 26° posto dopo uno scontro al secondo giro con Ye Yifei.

Anche la lotta per la pole di gara-2 si è risolta solo sotto la bandiera a scacchi e ad avere la peggio è stato Leonardo Pulcini, superato da Lirim Zendeli nel corso dell'ultimo giro. Un'altra gara da dimenticare per il pilota italiano, che continua a non dare seguito alle ottime prestazioni dei test invernali. Richard Verschoor ha invece avuto la meglio su Niko Kari per l'ultimo punto a disposizione, poi Felipe Drugovich e Yuki Tsunoda, penalizzato però di cinque secondi per avere centrato Alex Peroni alla staccata della Remus al 10° giro e quindi scivolato 16°.

Doppia sanzione per il rookie Giorgio Carrara, rientrato ai box per due volte e in entrambi i casi autore di un eccesso di velocità, per un totale di dieci secondi. Ritirati anche Fabio Scherer, per danni al musetto, e Teppei Natori, rimasto bloccato in seconda marcia già durante la partenza.

Si riduce leggermente il vantaggio di Shwartzman in campionato, con 80 punti contro i 70 di Daruvala. Vips riconquista il terzo posto a quota 59, davanti ad Armstrong con 54. Senza discussione la classifica team, con Prema a 204 punti e ART Grand Prix a 68.

L'appuntamento con gara-2 è per domani alle 9:35.

Classifica di gara:

Campionato piloti:

Campionato team:

Immagine copertina: Hitech GP Twitter

Condividi