F2 Virtuosi rileva ufficialmente Russian Time, Zhou il primo pilota

La squadra britannica schiererà le due vetture senza appoggi esterni
F2 | Virtuosi rileva ufficialmente Russian Time, Zhou il primo pilota
di 05 dicembre 2018, 18:26

Tra la giornata di ieri e quella odierna, il team Virtuosi Racing ha rilevato ufficialmente Russian Time ufficializzando anche il suo primo pilota per la F2 2019. Per la scuderia guidata da Andy Roche non si tratta effettivamente di un debutto, poiché era divenuta partner tecnico della Russian Time nel 2015 in seguito al fallimento di iSport International, quindi quest'operazione sarà a tutti gli effetti una gestione in proprio del materiale già usato in collaborazione con la struttura di Svetlana Strelniková.

Russian Time lascia quindi dopo due titoli a squadre, nel 2013 con Sam Bird e Tom Dillmann e nel 2017 con Artem Markelov e Luca Ghiotto, con un anno di ritardo rispetto a quanto già annunciato. Il team infatti era rientrato in extremis già all'inizio del 2018 al posto di Fortec Motorsport, la quale aveva ritirato la propria iscrizione. Un colpo deciso alla squadra era già stato dato dall'improvvisa morte del fondatore, Igor Mazepa, nel febbraio del 2014, che portò all'interruzione del rapporto con Motopark Academy e il successivo passaggio a iSport.

Prima di correre in GP2 con Russian Time, il team Virtuosi è stato protagonista del campionato AutoGP gestito dalla famiglia Coloni. Due secondi posti finali per i britannici, nel 2012 con Pål Varhaug e nel 2014 con Tamás Pál Kiss, prima del fallimento della serie e della sua unione con la BossGP. 

Virtuosi ha ufficializzato oggi Guanyu Zhou, pilota della Ferrari Driver Academy che la settimana scorsa ha partecipato ai test di Abu Dhabi proprio con il team inglese. 20 anni a maggio, Zhou è entrato nel programma giovani di Maranello a fine 2014 e in rosso ha chiuso al secondo posto nella F4 italiana dell'anno successivo, prima di passare in F3. Tre stagioni nel campionato continentale, con due vittorie e 13 podi in 60 gare; ottavo in classifica finale sia nel 2017 che nel 2018.

"Sono davvero felice di correre con il team UNI-Virtuosi Racing nel 2019! Il test di Abu Dhabi è stato davvero positivo e sono pronto per una grande stagione con un team molto competitivo", ha detto Zhou nel comunicato ufficiale.

"Non vediamo l'ora di lavorare con Guanyu", ha aggiunto Roche. "È un pilota di grande talento e si è adattato prontamente alla vettura di F2. Questo campionato è molto difficile e crediamo che Guanyu abbia il talento per progredire velocemente e per correre un'ottima stagione con noi". Riguardo la nuova avventura "in solitario" in F2, ha detto: "Abbiamo passato quattro anni di successi con Russian Time e vogliamo augurare il meglio a Svetlana Strelniková e Artem Markelov per i loro piani futuri. Io, Paul Devlin e Declan Lohan siamo determinati a proseguire con lo stesso approccio che ci ha portati a vincere il titolo team 2017 con Russian Time oltre a conquistare 13 vittorie e 38 podi. Continueremo con lo stesso staff di ingegneri per assicurarci altri successi nel 2019 e oltre".

Infine, ecco le parole dell'amministratore delegato della F2 Bruno Michel: "Abbiamo il piacere di dare il benvenuto in F2 al team UNI-Virtuosi. Conosciamo il gruppo di grandi lavoratori che forma questo team. Hanno avuto molto successo nel nostro campionato e sappiamo di poterci aspettare da loro lo stesso livello di competitività a partire dall'anno prossimo. Ringrazio il team Russian Time, Svetlana e Artem per la dedizione mostrata in questi anni. È stato un piacere lavorare con loro, oltre a vedere come Artem sia diventato uno dei piloti più interessanti in pista".

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.