F2 GP Ungheria: terza vittoria stagionale per Alexander Albon

L'anglo-thailandese ha ragione di Ghiotto. Quarto Norris, ottavo Russell
F2 | GP Ungheria: terza vittoria stagionale per Alexander Albon
di 29 luglio 2018, 13:22

Con il terzo successo stagionale nella sprint race dell'Hungaroring, Alexander Albon si è riportato prepotentemente in corsa per il titolo F2 recuperando punti importanti su George Russell e Lando Norris, che invece lasciano il tracciato ungherese senza particolare soddisfazione. Da una parte il leader del campionato ha incassato appena un punto da questo fine settimana, con l'ottavo posto odierno dal fondo della griglia, mentre il suo inseguitore non è riuscito a concretizzare al massimo la gara di ieri e nella sprint race è rimasto ai piedi del podio con la quarta posizione finale.

Partito dalla quarta posizione, Albon ha scavalcato l'intera prima fila allo spegnersi dei semafori insieme a Luca Ghiotto, che partiva al suo fianco. Il pilota italiano del team Campos ha menato le danze per diversi giri ad un ritmo molto sostenuto che anche questa volta non ha pagato, poiché nell'ultimo terzo di gara le gomme Pirelli montate sulla vettura #14 non hanno retto a sufficienza, permettendo ad Albon di ricucire il gap e di vincere con quasi dieci secondi di vantaggio. Con il secondo posto, per Ghiotto è arrivato comunque il miglior risultato stagionale a migliorare i due terzi posti di Le Castellet.

Un altro terzo posto per Sérgio Sette Câmara, dopo quello conquistato ieri ma subito sottrattogli a seguito dell'incidente con Antonio Fuoco. Tra i due ci sono state scintille anche oggi con il calabrese del team Charouz che ha tamponato il brasiliano al terzo giro, al termine del regime di virtual safety car chiamato per rimuovere le vetture di Ralph Boschung e Alessio Lorandi rimaste incidentate al via. Ad avere la peggio è stato anche oggi il giovane pilota Ferrari, costretto ad una sosta con l'ala anteriore danneggiata; in seguito, Fuoco è stato ulteriormente penalizzato per un eccesso di velocità in pit lane concludendo la gara al 17° posto, doppiato.

Pur incassando pochi punti in ottica campionato con il quarto posto, Lando Norris ha dato sfoggio ancora una volta del suo enorme talento. Il pilota Carlin ha lottato per diversi giri con Artem Markelov e Nyck de Vries, senza comunque stressare esageratamente le sue coperture, e quando è arrivato il momento di attaccare non ha esitato: il doppio sorpasso all'esterno della curva 2, ai danni dell'olandese e del russo, rimarrà sicuramente tra i migliori momenti di questa stagione. 

De Vries e Markelov non sono stati altrettanto efficaci nella gestione delle gomme, pagando un pesante dazio nelle ultime battute. Il vincitore di ieri è scivolato in settima posizione, beffato al fotofinish anche da Nirei Fukuzumi, mentre il russo ha concluso al 13° posto girando a quasi otto secondi dai più veloci in pista nell'ultimo passaggio. Di sicuro queste difficoltà nella gestione della corsa sono insolite per Markelov, mentre de Vries ha mostrato a più riprese qualche limite in questo senso.

In quinta posizione ha quindi concluso Roberto Merhi, risultato incredibile se si pensa alla 19esima piazza delle qualifiche del venerdì. Alle spalle dell'esperto spagnolo si è classificato Fukuzumi, autore finalmente di un buon weekend e capace di precedere de Vries sul traguardo per un solo millesimo.

L'ultimo punticino disponibile se lo è aggiudicato Russell, partito dall'ultima posizione e abile a recuperare su una pista in cui è molto difficile abbinare aggressività e gestione delle gomme. Il capoclassifica è rimasto coinvolto in un duello con il compagno di squadra Jack Aitken, che ha deciso di non lasciarsi sfilare con facilità prendendosi anche il rischio di regalare un colpo doppio a Louis Délétraz, nono al traguardo davanti all'anglo-coreano. 

Alla vigilia delle vacanze estive, il vantaggio di Russell su Norris è sceso a 12 punti, 171 a 159; con la vittoria odierna Albon si è portato a 141 e potrebbe ancora fungere da terzo incomodo a sorpresa in questo finale di stagione. Più staccati Markelov e de Vries, appaiati a quota 114, mentre Fuoco è rimasto a 112. Tra le squadre, Carlin comanda con 265 punti davanti ad ART Grand Prix a 232, a DAMS con 175 e a Prema con 174.

Il prossimo appuntamento della F2 è con il Gran Premio del Belgio, sulla leggendaria pista di Spa-Francorchamps, nell'ultimo weekend di agosto.

Classifica di gara:

Classifica di campionato:

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.