F2 GP Ungheria: de Vries rimonta e vince su Norris, Russell out

L'olandese recupera sull'asciutto quanto perso sul bagnato. Zero pesante per il leader del campionato
F2 | GP Ungheria: de Vries rimonta e vince su Norris, Russell out
di 28 luglio 2018, 18:57

Secondo successo stagionale in F2 per Nyck de Vries, che sulla tanto amata pista dell'Hungaroring ha preceduto Lando Norris al termine di una grande rimonta consumatasi nella seconda parte della feature race. L'olandese del team Prema ha recuperato e superato il britannico dopo una partenza difficile sull'asfalto bagnato; d'altro canto, il campione europeo di F3 in carica ha dettato una dura legge sotto la pioggia ma è poi colato a picco quando la pista è andata asciugandosi, concludendo al secondo posto dopo avere resistito al ritorno finale del suo compagno di squadra Sérgio Sette Câmara e di Antonio Fuoco. 

Norris ha quindi approfittato solo in parte della giornata storta di George Russell che, dopo il grande slancio preso nei tre appuntamenti precedenti, oggi ha subito una pesante battuta d'arresto a causa di problemi al motore e all'acceleratore. Il leader del campionato non è riuscito dapprima a schierarsi in griglia, vittima dell'ennesimo guasto del motore Mecachrome che equipaggia le Dallara F2/18, per poi ritirarsi al termine dell'11° giro con l'acceleratore bloccato mentre stava cercando di risalire la classifica. Le condizioni meteo variabili, che già hanno premiato il pilota del team ART in Francia, oggi avrebbero potuto aiutarlo a dare ulteriore spinta al suo campionato e invece hanno consentito a Norris di accorciare le distanze, in attesa della sprint race di domani.

Al termine di un'altra grande rimonta, con tanto di giallo nel finale, Antonio Fuoco ha portato a casa il suo terzo podio consecutivo in gara-1. Il calabrese è scattato ottimamente dal 12° posto, raggiungendo la quinta piazza già alla conclusione del primo giro, e successivamente ha mostrato un grande passo sul bagnato arrivando a superare persino de Vries al 16° giro. Dopo le iniziali difficoltà incontrate sull'asciutto, il pilota della Ferrari Driver Academy si è difeso per molte tornate dall'assalto di Jack Aitken per poi dare l'assalto finale alle Carlin, che si stavano giocando il secondo posto. Superato Câmara al penultimo giro, Fuoco ha cercato di avere ragione anche di Norris ma alla penultima curva è arrivato leggermente lungo, venendo centrato proprio dal pilota brasiliano che ancora lo seguiva. Tagliato comunque il traguardo al quarto posto, visto il grande vantaggio accumulato sugli inseguitori, Fuoco ha beneficiato della penalità di 10 secondi inflitta molto velocemente a Câmara, scivolato così al settimo posto.

La quarta posizione è andata a Jack Aitken, che nel finale ha resistito agli attacchi dell'altro grande rimontante di giornata, Alexander Albon. L'anglo-thailandese ha chiuso al quinto posto dal 13° della griglia di partenza, salvando la giornata di un team DAMS ancora non pienamente competitivo; il suo compagno di squadra Nicholas Latifi, autore di una buona prestazione sul bagnato, ha concluso anticipatamente la sua gara al 31° giro con la vettura in panne a bordo pista.

Sesto Luca Ghiotto, autore di una gara tra tanti alti e bassi. Scattato bene e terzo al primo giro, il vicentino è scivolato fino all'ottavo posto prima del cambio gomme ma è poi riuscito a recuperare un paio di posizioni approfittando del calo finale di Roberto Merhi e della penalità inflitta a Câmara. I buoni risultati ottenuti sull'asciutto, comunque, lasciano ben presagire in vista della gara di domani che lo vedrà partire dalla terza casella della griglia.

La pole della domenica è andata nuovamente ad Artem Markelov, autore di una gara similare rispetto a quella di Ghiotto. Anche il russo non ha brillato sotto la pioggia ma è riuscito a recuperare terreno col passare dei giri e col migliorare delle condizioni della pista, precedendo il compagno di squadra Tadasuke Makino (partito ultimo e primo pilota a montare le slick, con buon anticipo rispetto agli avversari) e Nirei Fukuzumi. Il giapponese ha beffato nelle ultime battute Roberto Merhi, rimasto per diversi giri in zona punti dopo essere scattato penultimo. Buono il 14° posto al debutto di Alessio Lorandi, con qualche buon segnale mostrato sull'umido in termini di tempi sul giro.

Con Russell fermo a quota 170 punti e costretto a partire ultimo domani, Norris è risalito a 151 e potrebbe accorciare ulteriormente le distanze in gara-2 dalla settima posizione di partenza. Per il terzo posto della generale, Albon ha leggermente allungato a 126 punti contro i 114 di Markelov e i 112 di de Vries e Fuoco.

L'appuntamento con la sprint race è per domani, alle ore 11:20.

Classifica:

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.