F2 GP Spagna: Russell vince la feature race in volata

De Vries e Norris completano il podio, buon quarto Ghiotto
F2 | GP Spagna: Russell vince la feature race in volata
di 12 maggio 2018, 18:42

Seconda vittoria consecutiva in F2 per George Russell, che dopo essersi imposto nella sprint race di Baku si è ripetuto nella feature del Gran Premio di Spagna a Barcellona. Il pilota della ART Grand Prix si è imposto su Nyck de Vries e Lando Norris al termine di una gara impeccabile, iniziata con un ottimo spunto dalla quarta casella e proseguita con l'atteggiamento di un pilota ben più maturo del ruolo di rookie che sta ricoprendo in questa stagione.

Il sorpasso decisivo è arrivato già nel corso del sesto giro, quando Russell ha avuto ragione di de Vries al termine del rettilineo principale, grazie all'ausilio del DRS. Il dispositivo di ala posteriore mobile ha avuto grande influenza sulla gara, soprattutto nelle prime fasi quando il gruppo non era ancora totalmente sgranato. 

De Vries ha pagato più di tutti l'impossibilità di difendersi nelle zone DRS. Dopo avere approfittato del pessimo scatto del poleman Alexander Albon per portarsi in testa alla gara, l'olandese del team Prema è stato scavalcato sia da Russell che dallo stesso Albon, ma è poi riuscito ad avere nuovamente ragione del thailandese quando quest'ultimo ha accusato grossi problemi di consumo delle gomme medie. Quello su Albon è stato peraltro uno dei pochi sorpassi non effettuati alla prima frenata, con de Vries che si è lanciato in una grande staccata alla Caixa sorprendendo la DAMS #5.

Dopo avere ricucito anche il gap su Russell, de Vries ha effettuato il pit stop obbligatorio nello stesso istante dello young driver Mercedes al termine del 25esimo giro, senza riuscire a rovesciare la situazione. La Prema #4 ha dunque tentato un ultimo affondo alla curva Seat, al penultimo giro, ma l'incrocio delle traiettorie ha favorito nuovamente Russell, poi capace di prendere un vantaggio di sicurezza per conquistare la vittoria.

La poco competitiva qualifica di ieri non ha scoraggiato Lando Norris, che dall'ottava posizione è risalito fino alla terza. Partito su gomme morbide, il pilota del team Carlin ha accorciato il primo stint sperando che il meteo minaccioso non rovesciasse acqua sul circuito catalano; passato il rischio di pioggia, Norris ha sfilato a Luca Ghiotto il gradino più basso del podio dopo il cambio gomme del vicentino, nel corso del 26° giro, ma non è riuscito a dare l'assalto finale ai due fuggitivi. La giornataccia di Albon ha comunque aiutato il campione in carica della F3 in ottica campionato: dopo la cattiva partenza di cui sopra, il thailandese ha avuto problemi di gestione gomme nel primo stint e non è riuscito a rientrare nella lotta per il podio dopo la sosta, riuscendo comunque a spuntarla su Jack Aitken per il quinto posto.

Il recupero del giorno è quello effettuato da Artem Markelov, ottavo dalla 19esima casella della griglia. Il russo ha puntato tutto sul suo cavallo di battaglia, ossia la gestione gomme, approfittando anche delle quattro virtual safety car intervenute nel corso della gara; rientrato per il cambio gomme al termine del 32° giro, con le gomme Soft ha centrato la pole position per la gara di domani superando il compagno di squadra Tadasuke Makino all'ultimo passaggio. Al fianco del development driver Renault partirà Sérgio Sette Câmara, oggi solo settimo.

Antonio Fuoco ha completato la zona punti col decimo posto, davanti a Nirei Fukuzumi e Roy Nissany. Buono il recupero del giapponese, che dopo un'uscita di pista nel corso del primo giro ha seguito la strategia di Markelov. In casa Arden è durata ben poco anche la gara di Maximilian Günther, fuori dopo due curve a causa di uno scontro con Roberto Merhi. Lo spagnolo è certamente uno dei protagonisti negativi di questa gara, avendo messo kappaò anche il compagno di squadra Ralph Boschung al sesto giro.

Tra le scintille viste in pista si segnala anche lo scontro tra Sean Gelael e Louis Délétraz, causato da una chiusura piuttosto avventurosa dello svizzero nei confronti dell'indonesiano al 28° giro. Per entrambi è arrivato il ritiro. Ritirate anche le due Trident: Arjun Maini è uscito di pista alla curva Seat nell'11esima tornata, mentre Santino Ferrucci è stato colpito da un problema meccanico durante il giro di uscita dalla pit lane e non è nemmeno riuscito a prendere il via. 

Infine, un episodio curioso che ha colpito il vincitore odierno. Russell è stato messo infatti sotto investigazione dalla Direzione Gara per avere lanciato una piccola borraccia fuori dalla vettura al 7° giro, ma il tutto dovrebbe risolversi con una semplice multa.

In classifica generale Norris mantiene il comando con 70 punti, mentre Albon perde leggermente terreno a quota 55. Terza piazza per Russell, risalito a 52, davanti a de Vries e Câmara a 46.

L'appuntamento con la sprint race è per domani alle ore 11:30.

Classifica:

Immagine copertina: fiaformula2.com

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.