F2 | GP Monaco: de Vries domina la feature race, Ghiotto secondo

F2
GP Monaco: de Vries domina la feature race, Ghiotto secondo

Disastro totale della Direzione Gara. Latifi, solo 13°, dilapida il vantaggio in classifica di 24 Maggio 2019, 13:49

L'unica nota positiva di una gara in cui tutto è andato storto è la vittoria del pilota maggiormente meritevole. La feature race di F2 a Montecarlo è andata a Nyck de Vries, assoluto dominatore dalla pole position alla bandiera a scacchi, ma nel frattempo la Direzione Gara ha fatto il bello e il cattivo tempo penalizzando ingiustamente gran parte dello schieramento, a causa di un errore di valutazione.

L'episodio scatenante si è verificato al 19° giro, quando Mick Schumacher ha colpito Tatiana Calderón alla Rascasse. La colombiana è finita in testacoda bloccando il passaggio di tutte le vetture, immediata la bandiera rossa. Invece di far ripartire la gara dando precedenza a chi doveva concludere il 19° passaggio, con la Calderón in testa, la Direzione Gara ha riposizionato le prime otto vetture davanti a tutti in pit lane provocando un gap di un giro tra la top 8 e il resto della classifica. La seconda metà di gara si è quindi divisa in due tronconi, con la lotta per la vittoria e quella per la nona posizione.

De Vries ha controllato Luca Ghiotto per tutta la distanza di gara, dopo l'uscita di scena di Callum Ilott avvenuta ancor prima del semaforo verde. La Sauber-Charouz del britannico si è spenta in griglia di partenza, costringendo gli altri piloti a percorrere un giro di ricognizione aggiuntivo. La gara del pilota della Ferrari Driver Academy non è nemmeno cominciata, poiché la sua monoposto non si è riaccesa nemmeno dopo essere stata portata ai box.

La divisione della classifica ha notevolmente avvantaggiato i piloti partiti con le gomme più dure, che al 19° giro non erano ancora rientrati per il pit stop obbligatorio. Sul podio si è quindi ritrovato Nobuharu Matsushita, partito nono, davanti a Sérgio Sette Câmara, a Dorian Boccolacci e a Guanyu Zhou. In questo gruppo sono rientrati anche Artem Markelov e Juan Manuel Correa, con il russo che si è classificato settimo dopo essere finito nella via di fuga della chicane del Porto mentre lo statunitense ha sbattuto al 38° giro dopo la Piscina, gettando alle ortiche un buon risultato.

Ottavo posto e pole di gara-2 per Louis Délétraz, primo tra i piloti "attardati", mentre la zona punti è stata completata da Anthoine Hubert e Ralph Boschung. Gara da cancellare per Nicholas Latifi, che al 16° giro ha colpito Schumacher al Loews danneggiando l'ala anteriore e al 31° passaggio è rimasto coinvolto in un incidente con l'altra Prema, quella di Sean Gelael, alla Rascasse. Per quest'ultima collisione, il canadese ha pagato un drive through retrocedendo al 13° posto finale, alle spalle di Nikita Mazepin e Giuliano Alesi.

Drive through anche per Schumacher, colpevole dello scontro con la Calderón che ha causato la bandiera rossa e il trambusto successivo. Il giovane figlio d'arte aveva già complicato la propria gara al via, non sfruttando la piazzola lasciata libera da Ilott per capitalizzare al massimo la scelta della gomma più morbida. Dopo la penalità e i cinque secondi aggiunti per un taglio di pista, Schumacher ha chiuso 14°.

Dopo le scaramucce di ieri in qualifica, è andata avanti la "sfida" tra Jack Aitken e Mahaveer Raghunathan. Il pilota britannico ha faticato non poco ad aver ragione dell'indiano, costantemente a 6-7 secondi di distanza al giro rispetto ai migliori, quando se lo è ritrovato davanti dopo il primo pit stop, dovendo attendere la sosta dell'alfiere del team MP per poter avere pista libera. Non è finita qui tuttavia, poiché lo stesso Raghunathan ha messo fine anticipatamente alla corsa dell'anglo-coreano tamponandolo al Loews al 39° giro. Domani l'indiano scatterà 15° mentre Aitken sarà 18° in griglia.

Con lo zero odierno si è annullato totalmente il vantaggio di Latifi, che ora è solo a +1 su de Vries e a +8 su Ghiotto. Tra le squadre, DAMS ha 138 punti contro i 127 di Virtuosi.

La feature race da Montecarlo prenderà il via domani alle 17:15.

Classifica di gara:

Campionato piloti:

Campionato team:

Immagine copertina: fiaformula2.com

Condividi