F2 | GP Italia: Aitken conquista la sprint race, nono podio per de Vries

F2
GP Italia: Aitken conquista la sprint race, nono podio per de Vries

Latifi termina decimo, il leader di campionato guadagna altri 10 punti di 08 Settembre 2019, 12:05

Terza vittoria stagionale in F2 per Jack Aitken, che ha conquistato la sprint race di Monza concludendo in modo competitivo un weekend difficile sia dal punto di vista psicologico che delle prestazioni. La dedica ad Anthoine Hubert, che come il britannico era parte del programma giovani Renault, è sembrata una sorta di liberazione per il pilota del team Campos. Una gara molto tesa, in cui Aitken ha ricevuto anche un'ammonizione per i ripetuti zig-zag sul rettilineo principale nel tentativo di difendersi da Jordan King e Callum Ilott.

Ilott ha gettato alle ortiche il secondo posto proprio all'ultimo giro, sbagliando la frenata della prima variante. Dopo avere evitato Aitken di un soffio, il pilota del team Sauber-Charouz ha colpito la barriera interna finendo poi in testacoda; ripartito con l'anteriore sinistra afflosciata, ha tagliato il traguardo dalla corsia box in 12esima posizione.

Piazza d'onore ereditata da Jordan King, che ha anche guidato la corsa per un paio di giri tra il settimo e il nono dopo avere momentaneamente superato Aitken. Nell'improbabile tentativo di trovare un varco all'interno di Aitken alla Roggia, all'11° giro, King ha perso la posizione anche su Ilott ma alla fine è riuscito a trovare il suo miglior risultato stagionale, mostrandosi parecchio stizzito dall'atteggiamento di Aitken negli ultimi giri.

Terzo sul traguardo Nobuharu Matsushita, tuttavia penalizzato di cinque secondi per una violazione del regime di virtual safety car e retrocesso in quinta piazza. Podio ereditato da Nyck de Vries, al termine di un'autentica avventura: tamponato da Luca Ghiotto al settimo giro, l'olandese è incredibilmente riuscito a proseguire senza danni e allo stesso modo è uscito indenne da un errore in frenata al 18° giro, quando ha rischiato anche di centrare King alla prima variante. Nonostante l'anteriore sinistra rovinata dal bloccaggio, il pilota del team ART è arrivato sufficientemente vicino a Matsushita per portarsi a casa il nono podio della stagione 2019.

Gara da dimenticare per Ghiotto. Dopo avere colpito Sérgio Sette Câmara in partenza, danneggiando lievemente l'ala anteriore, all'inizio del settimo passaggio è stato protagonista dell'incidente di cui sopra, nel quale ha centrato sia de Vries che lo stesso Câmara; il brasiliano, che si trovava davanti, ha avuto la peggio finendo in testacoda e concludendo anticipatamente la sua gara, mentre Ghiotto è rientrato ai box con l'ala definitivamente kappaò. Al pilota vicentino, ripartito, è stata poi inflitta una penalità di cinque secondi che comunque non ha cambiato il risultato finale, 15° e parecchio staccato dal resto del gruppo.

Ai piedi del podio Guanyu Zhou, partito ultimo in quanto giudicato responsabile dell'incidente di ieri con Nicholas Latifi. Il cinese ha tenuto alti i colori del team Virtuosi portando a casa il quarto posto davanti a Matsushita. Sesto Mick Schumacher, autore del giro più veloce, che ha avuto ragione di Giuliano Alesi in una sfida tra figli d'arte e tra piloti della Ferrari Driver Academy. Zona punti completata da Louis Délétraz, a sua volta vincitore di un rude duello con Nikita Mazepin.

Solo decimo Latifi, mai veramente in gara quest'oggi. Partito 13°, il canadese non ha mai avuto il passo per recuperare posizioni marcando così un altro zero che ormai sa di condanna per le sue aspirazioni titolate. Alle sue spalle il rookie Marino Sato mentre alla lista dei ritirati si è aggiunto anche Sean Gelael, fermatosi sul rettilineo opposto ai box durante il decimo giro.

Al termine di questo Gran Premio d'Italia, de Vries conduce il campionato piloti con 225 punti contro i 166 di Latifi: all'olandese basteranno sette punti in più del canadese nella feature race di Sochi per fregiarsi del titolo cadetto con tre gare d'anticipo. Con il successo odierno Aitken è tornato in corsa per il secondo posto della generale a quota 153 punti, al quarto posto tra Ghiotto e Câmara. DAMS ferma a 317 punti ma sempre leader del campionato squadre, contro i 270 di Virtuosi e i 231 di ART Grand Prix.

Appuntamento tra tre settimane, a Sochi, per il penultimo round della F2 2019.

Classifica di gara:

F2 | GP Italia: Aitken conquista la sprint race, nono podio per de Vries 1

Campionato piloti:

F2 | GP Italia: Aitken conquista la sprint race, nono podio per de Vries 2

Campionato squadre:

F2 | GP Italia: Aitken conquista la sprint race, nono podio per de Vries 3

Immagine copertina: fiaformula2.com


Condividi