F2 GP Italia 2017 - Anteprima

Primo matchball per Leclerc, che non vince da Silverstone di 31 agosto 2017, 11:22
F2 | GP Italia 2017 - Anteprima

La F2 arriva a Monza pronta a svelare al mondo il suo futuro: a pochi minuti dal seguente articolo, infatti, verrà presentata la prima vera monoposto di F2 targata Dallara, che sarà protagonista delle prossime stagioni del campionato cadetto. Una vettura che presenterà tantissime novità rispetto all'ormai datata GP2/11, proponendosi come una "piccola F1" a tutti gli effetti. Ne parleremo in seguito.

Tornando al presente, proprio in occasione del Gran Premio d'Italia il campionato 2017 vivrà il suo primo matchball "iridato". Charles Leclerc potrebbe chiudere anticipatamente la partita, senza aspettare i fine settimana di Jerez e Abu Dhabi, qualora dovesse incamerare 37 punti in più rispetto a Oliver Rowland e 28 in più su Artem Markelov. Impresa difficile, visti i 48 punti massimi assegnabili, ma non impossibile: per il monegasco significherebbe conquistare come minimo un primo posto nella feature race e un secondo nella sprint, anche senza pole e giri veloci, sperando nel frattempo in una totale disfatta per il britannico della DAMS, e da lì a salire di punteggio fino ad un bottino pieno con Rowland settimo e sesto oppure ottavo e quinto.

Varie disavventure, tuttavia, hanno tenuto Leclerc lontano dalla vittoria negli ultimi due round disputati. L'esclusione dalle qualifiche dell'Hungaroring e la squalifica (arrivata a notte fonda) di Spa-Francorchamps hanno tolto al #1 del team Prema moltissimi punti che probabilmente avrebbero chiuso la partita già in Belgio o comunque non più tardi di Monza. Su quello che potrebbe essere considerato un secondo circuito di casa, visto il legame con Ferrari, Leclerc cercherà di conquistare nuovamente una sesta vittoria stagionale che pare stregata ma che questa volta risulta fondamentale.

Oliver Rowland, che sabato sera a Spa-Francorchamps ha subito la stessa sorte del suo avversario, continua a non reggere il passo del fuggitivo nonostante i ripetuti tentativi. Proprio nella sprint race di domenica scorsa, nella rimonta da fondo gruppo in cui si sono dovuti calare sia il britannico che Leclerc, è emerso tutto il divario complessivo tra i due piloti. Al pilota della #9 si è pericolosamente riavvicinato proprio Artem Markelov, che con Rowland in Belgio si è reso protagonista di un bel duello (vinto), vedendosi poi regalare la vittoria in seguito alla squalifica di Leclerc. Il coriaceo russo è a soli nove punti da Rowland nella generale e cercherà a sua volta di posticipare la festa di Leclerc, ma il compito sarà ancora più arduo.

Ancora in caccia del primo successo stagionale, dopo il doppio podio dello scorso weekend, Luca Ghiotto cercherà di approfittare del circuito di casa anche per non rimanere troppo lontano dal compagno di squadra in termini di punti (27 di differenza in questo momento). Alle sue spalle in classifica c'è Nicholas Latifi, reduce da un Gran Premio del Belgio sfortunatissimo per i problemi al motore patiti mentre si schierava per gara-1 dopo la prima fila ottenuta in qualifica. Si propone dunque una doppia sfida incrociata per il titolo squadre, con Russian Time e DAMS separate da una sola lunghezza.

Sempre in tema squadre, il terzo incomodo non può che essere la stessa Prema ma il tutto dipenderà dalle performance di Antonio Fuoco. Il calabrese ha approfittato della doppia squalifica di sabato scorso per prendersi un altro terzo posto dopo quello di Spielberg, rendendosi poi utile alla causa di Leclerc il giorno dopo, ma per permettere alla scuderia italiana di giocarsi il campionato con i russi e i francesi dovrà risultare più costante nei risultati.

Non ha accusato il cambio di casacca Nyck de Vries, che al debutto in Racing Engineering in Belgio ha subito portato a casa una piazza d'onore nella sprint race della domenica, alle spalle di Câmara. Il team ART arriva invece da un fine settimana totalmente da dimenticare all'interno di una stagione comunque poco migliore, con pochi risultati e un Matsushita nel complesso poco convincente alla sua terza stagione nella categoria. 

Questo Gran Premio d'Italia non sarà il primo, nella storia della F2. Oltre a quelli corsi nel biennio 1952-1953, anche nel 1960 le "voiturettes" parteciparono alla gara di Monza per rimpolpare la griglia in seguito all'abbandono dei team ufficiali di Lotus, BRM e Cooper: tra queste vinse Wolfgang von Trips, che proprio un anno dopo sullo stesso circuito avrebbe perso tragicamente la vita mentre si giocava il titolo mondiale con Phil Hill.

2017 Italian F2 round - Autodromo Nazionale di Monza
Round 9/11
1-3 settembre 2017

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 5,793 km
Giri da percorrere: 30 (gara-1), 21 (gara-2)
Distanza totale: 173,79 km (gara-1), 121,653 km (gara-2)
Numero di curve: 11
Senso di marcia: orario

RECORD

Giro gara: 1:30.258 - Lewis Hamilton - ART Grand Prix - 2006
Giro prova: 1:30.007 - Vitaly Petrov - Addax Team - 2009
Vittorie pilota: 1 - Alberto Ascari, Juan Manuel Fangio, Wolfgang von Trips
Vittorie team: 2 - Scuderia Ferrari
Pole pilota: 2 - Alberto Ascari
Pole team: 3 - Scuderia Ferrari
Podi pilota: 2 - Luigi Villoresi
Podi team: 5 - Scuderia Ferrari

ALBO D'ORO

PROGRAMMA

Venerdì 1 settembre
11:55-12:40 Prove Libere - SkySport F1
16:20-16:50 Qualifiche - SkySport F1

Sabato 2 settembre
16:00 Gara-1 - SkySport F1

Domenica 3 settembre
10:15 Gara-2 - SkySport F1

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.