F2 GP Belgio: Latifi conquista la sprint race, Norris recupera su Russell

Solo settimo il leader del campionato, mentre il campione dell F3 è secondo
F2 | GP Belgio: Latifi conquista la sprint race, Norris recupera su Russell
di 26 agosto 2018, 12:11

Assolo di Nicholas Latifi nella sprint race della F2 a Spa-Francorchamps. Il canadese, partito dalla pole position in virtù dell'ottavo posto di ieri, ha dominato la corsa dal semaforo verde alla bandiera a scacchi raddrizzando in parte una stagione totalmente avara di soddisfazioni. Sul podio della pista belga sono saliti entrambi gli alfieri del team DAMS, con Alexander Albon terzo in rimonta alle spalle di Lando Norris.

Assoluti protagonisti, ancor prima dei piloti, sono stati la gestione delle gomme e l'utilizzo del DRS sul rettilineo del Kemmel. In queste condizioni è molto difficile difendersi e lo ha capito bene Nyck de Vries, che dall'ottava casella della griglia ha girato per terzo alla Source grazie ad un ottimo spunto ma proprio all'ultimo giro ha perso due posizioni, superato proprio da Norris e Albon. L'olandese è stato nuovamente tradito da una gestione poco oculata delle gomme nella corsa breve, situazione che lo ha già tradito in altre occasioni quest'anno.

Proprio in vista del traguardo, in uscita dalla Bus Stop, Artem Markelov ha cercato di replicare la manovra già effettuata ieri ai danni di Luca Ghiotto ma de Vries è riuscito a difendere la quarta posizione. Partito terzo, il russo ha subito l'iniziativa di Norris già al quinto giro e poi non è riuscito a resistere ad Albon, che nell'ultimo terzo di gara ha cominciato a risalire di gran carriera andandosi a prendere il gradino più basso del podio. In discesa anche la corsa di Luca Ghiotto, scattato dalla prima fila ma solo sesto sotto la bandiera a scacchi.

Gara alquanto opaca per George Russell, settimo e mai davvero protagonista. Da due weekend, il cammino del pilota ART Grand Prix ha subito uno stop piuttosto brusco e Norris, pur senza riuscire a replicare la vittoria ottenuta nell'apertura stagionale in Bahrain, si è decisamente riavvicinato riaprendo la lotta per il titolo cadetto 2018. Con tre round ancora da disputare, tra i due britannici ci sono appena cinque lunghezze e la lotta è più che mai alla pari.

A completare la zona punti della corsa odierna è stato Arjun Maini, che ha concluso una buona rimonta dal 14° all'ottavo posto. L'indiano ha beffato Sérgio Sette Câmara proprio all'ultimo giro, approfittando delle difficoltà con le gomme accusate anche dal brasiliano, che è riuscito quantomeno a conservare la nona posizione su Jack Aitken. Da rimarcare anche i recuperi di Ralph Boschung e Louis Délétraz: da 20° a 12° il primo, da 18° a 13° il secondo.

15° Alessio Lorandi, che sta proseguendo nel suo processo di crescita in F2. Per lui, il prossimo round di Monza potrebbe essere quello del lancio definitivo all'interno della categoria cadetta. Solo 19° Antonio Fuoco, costretto anche ad un cambio gomme negli ultimi giri a conclusione di un weekend di Spa-Francorchamps davvero terribile. 

188-183 è il punteggio tra Russell e Norris in vista del Gran Premio d'Italia di settimana prossima. Terzo è Albon a quota 161, mentre de Vries è risalito a 153 grazie alla pole e al grande successo della feature race. In classifica squadre Carlin detta ancora il passo con 307 punti, mentre ART Grand Prix insegue a 249.

Classifica di gara:

Classifica di campionato:

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.