F2 | GP Austria: torna al successo Câmara, Ghiotto ancora secondo

F2
GP Austria: torna al successo Câmara, Ghiotto ancora secondo

Schumacher sfiora il podio da terzultimo in griglia. De Vries allunga in campionato di 30 Giugno 2019, 12:16

Una sprint race molto vivace, quella della F2 a Spielberg. Sérgio Sette Câmara è tornato a vincere dopo un anno e mezzo in cui ha conquistato ben 13 podi senza mai salire sul gradino più alto, Luca Ghiotto ha centrato un altro podio importante per il morale e Nyck de Vries ha guadagnato ulteriore terreno nella classifica generale.

28 giri molto tirati dall'inizio alla fine, nonostante la solita incognita gomme viste le temperature dell'asfalto in rapida ascesa. Partito quarto, Câmara ha lottato nei primi giri con lo stesso de Vries ma soprattutto con Jordan King e Louis Délétraz, prendendosi il comando definitivo della gara al settimo giro. Lo svizzero è rimasto poco lontano dal brasiliano della DAMS fino all'incidente che lo ha estromesso dalla gara al 20° giro, quando si è ritrovato senza freni alla staccata della prima curva. La conseguente safety car ha dato ulteriore pepe al finale, non tanto per la vittoria quanto per le posizioni subito dietro.

Ghiotto ha avuto ragione di un Guanyu Zhou in crisi di gomme nelle ultime battute. Per il pilota italiano del team Virtuosi, la doppia piazza d'onore rimediata a Spielberg non ravviverà di certo un campionato quasi impossibile da vincere, ma a livello psicologico ci restituisce un pilota molto veloce e determinato a dare il massimo nel prosieguo della stagione.

Poteva essere la giornata di de Vries, che dalla sesta posizione in griglia aveva impiegato appena tre giri per passare al comando, ma l'olandese ha inavvertitamente inserito il limitatore in uscita dalla curva Rauch appena una tornata più tardi precipitando sesto. Il leader del campionato non si è comunque dato per vinto, recuperando fino a conquistare il sesto podio stagionale con il terzo posto. Molto bello il confronto finale con il grande protagonista di giornata, Mick Schumacher, partito terzultimo e arrivato ad appena un paio di decimi dal primo podio cadetto.

Per Schumacher questa potrebbe essere stata la gara del "click" con la F2, così come Spa-Francorchamps rappresentò il crocevia della sua stagione titolata in F3 nel 2018. Per Prema è l'interruzione di un digiuno di punti che durava ormai dalla domenica di Barcellona e per il pilota tedesco è la concretizzazione del buon passo gara mostrato già ieri, quando tuttavia è rimasto fermo in griglia per un problema al selettore delle marce.

Con un altro gran finale, Nobuharu Matsushita ha concluso al quinto posto recuperando diverse posizioni negli ultimi giri. Sesto Nicholas Latifi, che pur guadagnando tre piazze rispetto alla griglia di partenza ha perso ancora molti punti nei confronti del rivale diretto in campionato. Dopo tre vittorie nelle prime cinque gare, il canadese del team DAMS sta vivendo una flessione molto importante e da Silverstone dovrà cercare di invertire una tendenza che volge sempre più al ribasso.

Solo un settimo posto dalla pole position per Jordan King, in una gara ben diversa da quella che tre anni fa lo portò al successo nella stessa situazione, sotto una leggera pioggia. Ottavo il già citato Zhou davanti alle Sauber-Charouz di Callum Ilott e Juan Manuel Correa, con il britannico che ha anche effettuato un cambio gomme durante la safety car risalendo di gran carriera la classifica ma invano, essendo rimasto fuori dalla zona punti.

Buon 13° posto per Tatiana Calderón, alle spalle di Sean Gelael e davanti a Patricio O'Ward, che ha mostrato qualche miglioramento sul passo gara alla sua seconda gara in F2. Giornata da dimenticare per Jack Aitken e Anthoine Hubert, che sono venuti a contatto danneggiando le rispettive ali anteriori: Aitken ha optato per un pit stop, chiudendo poi 18°, mentre Hubert ha proseguito attorno alla top ten salvo poi precipitare 16° negli ultimi due giri.

152 punti per de Vries nella classifica generale, 37 in più rispetto a Latifi che ora deve guardarsi dal ritorno del compagno di squadra Câmara, lontano appena otto lunghezze. Risale quarto Ghiotto con 97 punti, undici in più di Aitken e dieci in meno di Câmara. DAMS sale a 222 punti nella classifica squadre, 40 di vantaggio rispetto a Virtuosi.

Il prossimo appuntamento con la F2 sarà in occasione del Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone, tra due settimane.

Classifica di gara:

F2 | GP Austria: torna al successo Câmara, Ghiotto ancora secondo 1

Campionato piloti:

F2 | GP Austria: torna al successo Câmara, Ghiotto ancora secondo 2

Campionato team:

F2 | GP Austria: torna al successo Câmara, Ghiotto ancora secondo 3

Immagine copertina: fiaformula2.com

Condividi