F2 Délétraz e Ghiotto iniziano i test di Abu Dhabi al top

L'italiano è tornato sulla vettura del defunto team Russian Time
F2 | Délétraz e Ghiotto iniziano i test di Abu Dhabi al top
di 29 novembre 2018, 18:08

Anche per la F2 è iniziata la tre giorni di test ad Abu Dhabi, con moltissime novità di rilievo in pista. Ad emergere nella prima giornata è stato però un pilota già protagonista di questa stagione, perlopiù nelle posizioni di metà classifica. Unico a scendere sotto l'1:50, il miglior crono del giovedì è andato a Louis Délétraz, salito sulla Carlin #19 guidata quest'anno da Lando Norris fino al secondo posto in campionato. 1:49.984 il tempo dello svizzero, più lento di sette decimi rispetto alla pole position conquistata venerdì scorso da George Russell in occasione del Gran Premio.

Secondo, dopo essere stato leader al termine della sessione mattutina, ha concluso Luca Ghiotto. Il pilota vicentino è tornato, almeno per oggi, nel box del team Russian Time che lo ha "ospitato" già nel campionato 2017. Sarebbe tuttavia più giusto nominare la squadra che effettivamente schiera le due Dallara F2/18, ossia i britannici di Virtuosi Racing, visto che i russi hanno definitivamente abbandonato il campo senza nemmeno effettuare questi test. 

Terza posizione per Callum Ilott, che gareggia con i colori della Ferrari Driver Academy e che per oggi ha trovato una sistemazione nel team Charouz, junior team Sauber. La squadra ceca ha dato un volante anche a Tatiana Calderón, che della Sauber è pilota di sviluppo, e la colombiana non ha assolutamente sfigurato col sesto miglior tempo. 

Accoppiata ben nota, invece, è quella composta da Nicholas Latifi e dal team DAMS, che ha visto il canadese concludere al quarto posto oggi. Alle sue spalle ha chiuso Nyck de Vries, che ha già firmato con ART Grand Prix per il 2019, fermato in mattinata da un problema meccanico. Sempre con DAMS ha girato Sérgio Sette Câmara, settimo a quasi mezzo secondo dal riferimento di Délétraz.

Nobuharu Matsushita è tornato ufficialmente in F2 con l'ottavo tempo, in una giornata che però lo ha visto debuttare a tutti gli effetti sulla F2/18. A chiudere la top ten, un po' a sorpresa, Sean Gelael con la Prema e soprattutto Juan Manuel Correa, che dopo il buon weekend in GP3 è stato portato da MP Motorsport a testare anche la F2.

11° crono per Nikita Mazepin, secondo pilota del team ART, davanti a Mick Schumacher al tanto atteso debutto con la vettura cadetta. Il figlio d'arte ha preceduto due protagonisti provenienti dalla GP3, Ryan Tveter (uno dei tre piloti a non migliorare il tempo della mattinata) che è stato promosso da Trident, e il campione in carica Anthoine Hubert, il quale ha invece trovato un volante in MP. 

16° Leonardo Pulcini, a sua volta al debutto in F2 con Trident. Tra le altre presenze importanti di giornata da segnalare, l'estone Ralf Aron che dopo una buona stagione di F3 ha girato con Campos e Thomas Laurent, protagonista delle ultime due stagioni del WEC che ha guidato una vettura del team Arden. 17° tempo per il campione italiano F4 del 2015, 20° ed ultimo per il vice-campione del mondo della classe LMP2.

Classifica:

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.