F2 | Arjun Maini sostituisce Dorian Boccolacci nel team Campos

F2
Arjun Maini sostituisce Dorian Boccolacci nel team Campos

L'indiano tornerà nella categoria cadetta in Austria e Gran Bretagna di 25 Giugno 2019, 13:33

In occasione dei Gran Premi d'Austria e di Gran Bretagna, lo junior driver Haas Arjun Maini sostituirà Dorian Boccolacci sulla vettura #14 del team Campos. Per il 21enne pilota indiano sarà un ritorno nella serie cadetta, alla quale ha già partecipato l'anno scorso con il team Trident chiudendo il campionato al 16° posto. Il 2018 di Maini è ricordato, oltre ai due quinti posti di Montecarlo, soprattutto per le scaramucce in pista e fuori con il compagno di squadra Santino Ferrucci, poi accantonato dalla squadra di Maurizio Salvadori e Giacomo Ricci.

In questa stagione, non avendo trovato posto in F2, Maini è passato ai prototipi partecipando sia alla European Le Mans Series che alla 24h di Le Mans tra le fila del team RLR Motorsport. Nel palmarès del pilota indiano si annoverano una stagione e mezza nella F3 europea e altre due in GP3, con una vittoria nella sprint race di Barcellona nel 2017.

"Come ho sempre detto, la F1 rimane il mio principale obiettivo", ha detto Maini commentando il suo ritorno. "Abbiamo preso la decisione di provare qualcosa di differente quest'anno e, a dispetto dei risultati, credo che sia andata bene perché il tempo passato alla guida della LMP2 mi ha ulteriormente preparato per il futuro. Non vedo l'ora di affrontare le prossime settimane e spero di poter dare il massimo in entrambi i round. So che arrivare a metà stagione senza test non è facile per nessuno ma sono pronto a raccogliere la sfida".

Così Adrián Campos, fondatore della scuderia: "Ho seguito la carriera di Arjun da vicino per molti anni. È un pilota con il giusto mix di talento e dedizione per essere considerato promettente in prospettiva. Sarà fantastico averlo in squadra e la nostra line-up con Arjun e Jack Aitken è davvero forte. Sono molto contento della nostra nuova coppia nel campionato di F2".

Immagine copertina: Arjun Maini Twitter

Condividi