F2 Abu Dhabi: pole numero cinque per Russell, ad un passo dal titolo

Altri quattro punti in cascina per il britannico, Albon è ottavo
F2 | Abu Dhabi: pole numero cinque per Russell, ad un passo dal titolo
di 23 novembre 2018, 19:28

L'ultimo attacco alla pole position della F2 2018 ha visto primeggiare, ancora una volta, George Russell. Il britannico del team ART, futuro sposo della Williams, ha conquistato la quinta partenza dal palo di questa stagione cadetta dando il colpo forse definitivo per il titolo. Con il tempo di 1:49.251, segnato ad un minuto dalla bandiera a scacchi, si è reso inavvicinabile e a dare ulteriore spinta alla sua giornata di grazia ci si è messo Alexander Albon, che da unico avversario matematicamente in gioco si è qualificato solo ottavo.

Il thailandese, destinato a sua volta ad una promozione in F1 con Toro Rosso dopo avere abbandonato la Nissan Formula E, ha commesso un errore nel giro decisivo finendo lungo alla penultima curva. Con la pole di Russell i punti da recuperare sono ora 41, con 44 ancora da assegnare, pertanto significa che domani Albon sarà obbligato a vincere con Russell non meglio di nono, per prolungare ulteriormente la contesa a domenica.

Ad accompagnare in prima fila il giovane pilota Mercedes nella feature race sarà Nyck de Vries, che invece si sta giocando la terza piazza in campionato con Lando Norris. I due sono divisi da 13 lunghezze e il futuro pilota McLaren si schiererà solo in settima posizione. Un'altra prestazione al disotto dei suoi standard per la Carlin #19, che nella seconda metà di stagione si è qualificata solo una volta (in Russia) nelle prime due file. 

La seconda linea dello schieramento verrà occupata da Nicholas Latifi e Artem Markelov. Se il russo dovesse tenere fede a quanto detto prima del Gran Premio d'Italia, questo dovrebbe essere l'ultimo weekend della sua carriera e pertanto cercherà di concludere al meglio laddove l'anno scorso vinse gara-1 e conquistò il secondo posto in classifica generale.

Terza fila per Jack Aitken e Louis Délétraz, con il nuovo young driver Haas autore di una delle migliori qualifiche della stagione. Seguono, come già detto, Norris e Albon. A completare la top ten troviamo il vincitore della feature race di Monza, Tadasuke Makino, e Sérgio Sette Câmara che invece è appena stato ingaggiato dalla McLaren come pilota di sviluppo.

L'11esima posizione era andata originariamente ad un eccelso Niko Kari, ma il finlandese del team MP Motorsport doveva scontare tre posizioni di penalità per un taglio di pista nella sprint race di Sochi e pertanto scatterà 14°. Antonio Fuoco ha dunque ereditato una poco soddisfacente 12esima piazza.

Dalla casella numero 13 partirà invece il doppio vincitore del Gran Premio di Macao Daniel Ticktum, ingaggiato da Arden per sostituire Maximilian Günther, il quale ha preferito concentrarsi unicamente sul suo impegno in Formula E con Dragon Racing. Un buon debutto per il pilota di scuola Red Bull, che nelle libere ha fatto conoscenza con la Dallara F2/18 e in qualifica ha ottenuto il miglior piazzamento tra i rookies entrati a campionato in corso. Per confronto, Alessio Lorandi si è piazzato 17° in Ungheria, Dorian Boccolacci ultimo in Belgio e Kari 16° in Russia. Curiosamente, questa potrebbe essere l'unica gara di F2 nella carriera di Ticktum, che l'anno prossimo correrà nella Super Formula giapponese prima di un debutto in F1 nel 2020 che pare già sicuro.

Per quanto riguarda i colori italiani: 15° Sean Gelael con la seconda Prema, davanti a Luca Ghiotto, ultima fila per le Trident di Arjun Maini e Lorandi. Il bresciano ha chiuso le qualifiche in 16esima posizione, ma l'incidente di Sochi con Latifi lo ha arretrato di cinque piazze. 

Alle 15:40 italiane di domani scatterà la feature race del Gran Premio di Abu Dhabi, gara che potrebbe assegnare il titolo 2018 della F2.

Classifica:

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.