F1 Zetsche sul ritiro di Rosberg: "Quando Wolff ha chiamato..."

Il gran capo Mercedes rivela i suoi pensieri una volta saputo del ritiro del campione del mondo
F1 | Zetsche sul ritiro di Rosberg:
di 11 gennaio 2017, 12:30

Nonostante il ritiro di Nico Rosberg sia materia ormai passata da oltre un mese, mancava all'appello il pensiero del gran capo Mercedes, Dieter Zetsche. Il quale parlando per Autocar ha raccontato i dettagli del momento in cui è venuto a conoscenza del ritiro, dopo soli cinque giorni, di Nico Rosberg.

"Ero appena uscito dalla doccia quando il telefono ha iniziato a suonare. Ho visto che la chiamata proveniva da Toto Wolff e immediatamente il mio primo pensiero è stato 'No, ancora qualcosa con Lewis Hamilton!

E invece Toto mi ha comunicato la novità. Devo ammettere che non mi aspettavo il ritiro di Nico. Rispetto comunque la sua decisione: abbiamo un pilota, Hamilton, che dice 'Voglio di più e di più, voglio battere i record e scrivere la storia', e abbiamo un pilota che dice 'Bene, ho realizzato il mio sogno, come posso andare oltre?'. Trovo questi due approcci comprensibili e giustificati.

Sicuramente preferirei avere due campioni del mondo nel team per la prossima stagione, perché la lotta sarebbe molto intensa. Adesso invece dobbiamo trovare un pilota... va così. In ogni caso non mi sono sentito né offeso né poco rispettato dalla decisione di Nico. Una scelta simile deve essere rispettata."

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.