F1 Rosberg vince a Suzuka su Verstappen e Hamilton. Mercedes Campione

di 09 ottobre 2016, 08:50
F1 | Rosberg vince a Suzuka su Verstappen e Hamilton. Mercedes Campione

Nico Rosberg sfata il tabù Suzuka e, dopo due pole tramutate in vittorie per Hamilton, non si fa scappare la terza occasione vincendo il Gran Premio del Giappone per la prima volta davanti a Max Verstappen e allo stesso Hamilton, autore di una bella rimonta dopo un'ennesima pessima partenza. Quarto e quinto posto per le Ferrari di Vettel e Raikkonen. Con questo risultato, Rosberg allunga a 33 punti di vantaggio su Hamilton ma, soprattutto, la Mercedes è Campione del mondo costruttori per la terza volta di fila.

La cronaca di gara

Il mattino arriva con la notizia dell'arretramento di Kimi Raikkonen per la sostituzione del cambio. Il finlandese scala in ottava posizione lasciando via libera alle Red Bull, che occupano la seconda.

Colpo di scena già in partenza: Nico Rosberg parte bene mentre Hamilton rimane piantato crollando in ottava posizione. La partenza al rallentatore di Lewis crea il caos dietro di lui con le Ferrari e le Red Bull che lo devono sfilare. Al primo giro Rosberg passa primo seguito da Verstappen, Perez e Sebastian Vettel autore di un fantastico sorpasso su Daniel Ricciardo all'esterno della 130R. Hulkenberg precede Raikkonen e Hamilton. Ancora un giro e Vettel sale in terza posizione superando anche Perez, con Hamilton che chiede scusa al suo box via radio per la sua partenza.

Dopo 5 giri Rosberg comanda con tre secondi e mezzo su Verstappen, 6 su Vettel e 10 sulla coppia Perez-Ricciardo. Raikkonen passa Hulkenberg sul traguardo portandosi in sesta posizione. Hamilton è ancora ottavo, a 15 secondi da Rosberg. Un giro dopo l'inglese passa Hulkenberg mettendosi in caccia di Raikkonen.

Rosberg allunga: alla fine del nono giro guida con 6 secondi su Verstappen e 7.5 su Vettel. Il gruppetto con Perez, Ricciardo, Raikkonen e Hamilton è a 14 secondi da Rosberg. L'inglese, allungando lo stint, potrebbe sopravanzare tutti e tre in un colpo solo portandosi in quarta piazza. Davanti, intanto, Verstappen lamenta problemi alle gomme. La Red Bull recepisce subito il messaggio e fa rientrare entrambi i suoi piloti per montare le gomme dure all'inizio dell'11° giro. Una tornata e Hulkenberg si ferma a sua volta.

13° giro: rientrano Rosberg, Vettel, Perez e Raikkonen. Tutti anticipano la sosta. Hamilton resta in pista per un giro prima della sua sosta ed esce mentre, alle sue spalle, sopraggiungono Palmer, Perez e Raikkonen col ferrarista che passa entrambi.

Ancora un giro e Hamilton passa Ricciardo e Massa (che non si è ancora fermato), per poi prendersi la quarta posizione su Bottas. Dopo quindici giri Rosberg comanda con 2.5 su Verstappen, 5.7 su Vettel e 19 secondi su Hamilton.

Rischio alla fine del 20° giro con Gutierrez che va in testacoda nel tentativo di passare Sainz. Bello invece il sorpasso di Hulkenberg all'esterno della chicane su Bottas. Davanti, Vettel guadagna a poco a poco su Verstappen mentre Raikkonen, a sua volta, accorcia sulla Red Bull di Ricciardo. Rosberg, in testa, ha allungato a 4.2 di vantaggio su Verstappen e 7 secondi su Vettel. Hamilton è sempre a 19 secondi, con Ricciardo a 26 e Raikkonen a 28.

La situazione rimane stabile tra i primi 7 che girano dentro all'1.37. 27° giro: Raikkonen rientra ai box per tentare l'undercut sulla Red Bull di Ricciardo. Anche Bottas rientra ma al box Williams si perde tempo. Passa un giro ed è Verstappen a rientrare dopo diversi team radio di lamento per una monoposto poco gestibile.

30° giro: mentre Rosberg fa la sua sosta, le Williams passano insieme Sainz dopo aver fatto la loro unica sosta passando da medie a dure. Vedremo se la scelta pagherà come in Malesia per Bottas. Vettel, Hamilton e Ricciardo attendono per la loro seconda sosta. La Red Bull attende il 33° giro per una sosta anche lenta. Hamilton prova l'undercut sulla Ferrari e rientra al 34° giro rientrando di pochissimo davanti a Kimi Raikkonen, autore di giri veloci a ripetizione. La Ferrari risponde con Sebastian Vettel che rientra montando gomme soft. Il tedesco esce alle spalle di Hamilton con, però, due mescole di differenza a suo favore.

Nei primi due giri, però, Vettel non riesce a tentare il sorpasso e rimane in scia alla Mercedes. Davanti, Rosberg allunga su Verstappen a 5.3 secondi. Hamilton e Vettel sono a 7 secondi dalla Red Bull e recuperano tantissimo giro dopo giro.

40° giro: Rosberg col traffico perde qualcosina nei tempi sul giro ma mantiene 5.5 su Verstappen. La Red Bull è in totale difficoltà, Hamilton e Vettel recuperano secondi giro dopo giro e sono a 3.6.

45° giro: Rosberg comanda con 5.1 su Verstappen. Hamilton è ormai alle spalle della Red Bull, mentre Vettel ha mollato il colpo ed è a 5 secondi da Hamilton. Raikkonen è quinto a 7.5 da Vettel.

48° giro: a 5 giri dal termine Hamilton è in zona DRS sulla Red Bull, che in uscita dalla chicane mantiene comunque un vantaggio in trazione. La lotta è tutta qui ma si fa dura per la Mercedes. Lewis però non demorde e alla fine del penultimo giro tenta l'affondo sulla Red Bull alla chicane, che chiude l'interno costringendolo ad andare all'esterno e lungo.

Finisce così, con Nico Rosberg che vince su Max Verstappen e Lewis Hamilton. Le Ferrari finiscono quarta e quinta con Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen. Ricciardo, sesto, precede Perez, Hulkenberg, Massa e Bottas.

Con questa gara la Mercedes è Campione del Mondo costruttori 2016.

Il risultato di gara:

photo_2016-10-09_08-40-39

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


-->

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.