F1 Test Barcellona: parlano Verstappen ed Alonso

Le parole dei piloti di Red Bull e McLaren al termine della quarta giornata di prove al Montmelò
F1 | Test Barcellona: parlano Verstappen ed Alonso
di 02 marzo 2018, 11:00

Giornata pressoché agli antipodi, quella di ieri al Montmelò, per Red Bull e McLaren. Il team di Mateschitz, in pista con Max Verstappen, ha completato solo 35 giri, per via di due guasti (dei quali uno al cambio) e di una uscita di pista. Discorso diverso per la McLaren che, dopo i problemi di surriscaldamento delle giornate scorse, con il duo Alonso-Vandoorne ha messo insieme ben 161 giri, con il belga 2° in classifica, pur calzando le Hypersoft.

Verstappen non fa assolutamente drammi, sottolineando come, a suo parere, la RB14 rappresenta un passo avanti rispetto alla RB13: "La monoposto è migliore soprattutto come maneggevolezza. D'altronde, è inutile guardare ai tempi, soprattutto nelle condizioni che abbiamo affrontato oggi (ieri ndr). Abbiamo fatto solo brevi run di un paio di giri ciascuno, preferendo concentrarci sulla raccolta di dati per la comparazione con quelli della galleria del vento. Mercedes e Ferrari? Saranno forti, lo sappiamo. Ma non mi preoccupo. Forse la prossima settimana faremo vedere qualcosa di più".

Il giovane olandese passa poi a spiegare nello specifico il lavoro svolto: "Non aveva senso, dal nostro punto di vista, uscire con la pista bagnata. Per cui siamo entrati con le intermedie, quando l'asfalto cominciava ad asciugarsi" - sottolinea Verstappen - "Tutto è sembrato andar bene, secondo i programmi. Poi, quando volevamo fare run più consistenti, abbiamo avuto una perdita che ci ha costretto a controllare a lungo la macchina. Una volta tornato in pista, ho avuto un problema in curva 12 e, innestando la retro, ho avvertito un guasto al cambio. Ma sono cose che capitano".

Molto soddisfatto, dal canto suo, Fernando Alonso: "Sono davvero contento. Tra me e Stoffel abbiamo avuto una giornata molto produttiva, direi quasi impressionante per il numero di giri che siamo riusciti a completare. Una situazione che mi spinge a fare i complimenti a tutti per il lavoro svolto oggi (ieri, ndr)".

"La macchina oggi funzionava perfettamente, permettendoci di girare con continuità" - ha proseguito l'asturiano - "Abbiamo fatto alcune interessanti modifiche al set-up, continuando ad approfondire la conoscenza del nuovo pacchetto. In particolare, abbiamo fatto importanti passi avanti per quel che riguarda l'integrazione della power unit Renault, prima sconosciuto per noi".

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.