F1 Test Barcellona: parlano Bottas, Vettel e Verstappen

Le parole dei protagonisti al termine della seconda giornata di test di 27 febbraio 2018, 23:40 Condividi
F1 | Test Barcellona: parlano Bottas, Vettel e Verstappen

Tra temperature molto, troppo rigide per far funzionare gli pneumatici Pirelli e qualche fiocco di neve caduto nel tardo pomeriggio, a Barcellona si è conclusa la seconda giornata della prima fase di test invernali 2018. Davanti a tutti si è piazzato Sebastian Vettel con la SF71-H, precedendo la Mercedes di Valtteri Bottas anche come giri completati. Qualche problema in più per Max Verstappen, alle prese al mattino con una perdita al serbatoio del carburante.

Di seguito, le dichiarazioni dei tre principali protagonisti di giornata al Montmelò, a cominciare dal ferrarista. "E' importante aver completato quasi 100 giri in queste condizioni così fredde, e penso che di più non si potesse fare. E' stato davvero molto difficile far lavorare le gomme" - dice Vettel - "Sulla macchina, credo di poter dire che funzioni bene, senza alcun problema di affidabilità, e la sensazione è quella di aver fatto un passo in avanti, anche se è presto per parlare di prestazioni. E' anche difficile fare confronti anche con il 2017, essendo l'asfalto nuovo e più performante".

"Abbiamo pianificato del lavoro in questi test, che porterà a delle evoluzioni" - prosegue il pilota di Heppenheim - "La cosa più importante è prima di tutto cercare di capire la monoposto, macinando tanti chilometri. Poi ci concentreremo sulle prestazioni. Giornate come oggi aiutano a poco, anche riguardo gli avversari. Credo che soprattutto la prossima settimana ne sapremo di più".

Anche Bottas si focalizza sulle difficili condizioni meteo: "Non penso di aver mai guidato in condizioni simili. Faceva davvero tanto freddo ed è stata dura girare, visto che le gomme non sono fatte per queste temperature. Nonostante tutto, siamo riusciti a svolgere il programma che era stato pianificato. Quindi la giornata non è stata improduttiva, ma spero che nei prossimi giorni la situazione migliori".

Il finlandese ha quindi spiegato il lavoro svolto in giornata sulla W09: "Abbiamo sfruttato la giornata al massimo, concentrandoci al mattino sull'aerodinamica. Abbiamo montato diversi rilevatori di dati sulla macchina, in modo da effettuare una serie di test utili per il lavoro in fabbrica. Nel pomeriggio, quindi, mi sono dedicato ai long run e abbiamo cominciato a lavorare sul set-up".

Questo, infine, il commento di Max Verstappen. "E' ancora presto, ma direi che le prime sensazioni sono positive" - ha spiegato l'olandese - "E' vero, non abbiamo percorso molti chilometri, ma siamo riusciti lo stesso a capire tanto della nostra monoposto. Ed era questo l'obiettivo principale. Faceva davvero freddo oggi e questo ha influito, dato che, come tutti, abbiamo fatto una gran fatica a far lavorare bene le gomme".

"Abbiamo avuto un problema al sistema della benzina e così abbiamo analizzato bene tutta la monoposto. Dopo aver sistemato tutto siamo riusciti ad effettuare le valutazioni che volevamo fare, provando anche alcune cose nuove. Di questo sono molto contento" - continua il figlio di Jos - "Il motore? E' presto per valutarlo. La cosa più importante è che non si rompa, permettendoci di girare a lungo. Penseremo la prossima settimana a spingerlo al limite".

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.