F1 Test Barcellona Day 2: Bottas davanti a Giovinazzi

Il finlandese chiude con il miglior tempo della due giorni davanti all'italiano sulla Ferrari di 16 maggio 2018, 23:34 Condividi
F1 | Test Barcellona Day 2: Bottas davanti a Giovinazzi

Valtteri Bottas è stato il più veloce nella seconda giornata di test in season svolti a Barcellona dopo il Gran Premio di domenica. Il finlandese della Mercedes ha portato a termine ben 139 giri con un miglior tempo di 1:16.904, ottenuto con gomme Supersoft. 

Al secondo posto Antonio Giovinazzi, che dopo aver lavorato con Sauber nella prima giornata è salito a bordo della Ferrari SF71-H in quella odierna, ottenendo il record di giri percorsi (148, la distanza di due Gran Premi più altri 16 giri) ed ottenendo un tempo di 68 millesimi superiore a quello di Bottas con una mescola più morbida, la Hypersoft che debutterà a Montecarlo la prossima settimana.

Terzo tempo per uno Junior Driver, Lando Norris che a bordo della Mclaren ha girato in 1:18.039 con gomme soft ed 80 giri completati. Sono 75, invece, le tornate con le quali Kevin Magnussen ha ottenuto il quarto tempo di giornata in 1:18.274, su gomme Soft.

Altri due Junior per la quinta e la sesta posizione: Nikita Mazepin, vincitore della prima gara di GP3 dell'anno, ha girato a bordo della Force India con il tempo di 1:18.334 su gomme Hypersoft e 112 giri all'attivo. Segue Jack Aitken, fresco di vittoria in Gara 2 di F2: 120 giri per lui a bordo della Renault e tempo di 1:18.942 su gomme medie.

Settima posizione per Charles Leclerc. Subentrato ad Antonio Giovinazzi nella giornata odierna, il monegasco ha girato in 1:18.993 con gomme Hypersoft e 139 giri, seguito da Robert Kubica sulla Williams (1:19.253, 123 giri), Pierre Gasly sulla Toro Rosso, (1:19.410, soli 39 giri per lui), Stoffel Vandoorne sulla Mclaren (1:19.914, 94 giri) dotata di pneumatici sperimentali in ottica 2019.

Chiudono la classifica di giornata altri tre Junior Driver. Jake Dennis ha preso per la prima volta il volante della Red Bull, ottenendo l'undicesimo tempo dopo 75 giri. Sono 83, invece, le tornate di Sean Gelael che si è alternato con Gasly sulla Toro Rosso: dodicesimo tempo per lui. Fanalino di coda Nicholas Latifi, che come Vandoorne ha girato con una Force India equipaggiate con specifiche 2019: 121 le sue tornate.

Seguono i tempi di sessione.

Mario Isola, dopo i commenti di ieri di Vettel sulla comparazione tra gomme standard e quelle portate a Barcellona, ha dichiarato: "La prima sessione di test in-season a Barcellona ha consentito a Team e piloti di provare i pneumatici e diverse evoluzioni delle monoposto, su un circuito dove si è appena disputato il Gran Premio in condizioni simili.

Ciò ha offerto la possibilità di fare alcuni confronti interessanti. Tra questi, anche quello tra i pneumatici ‘standard’ e quelli con battistrada ridotto portati per la gara in Spagna: dai dati riscontrati in questi giorni possiamo confermare che la nostra scelta si è rivelata essere quella corretta. Ora abbiamo moltissimi dati utili da analizzare per il futuro. Insieme ai test in-season, Force India e McLaren sono scese in pista in entrambi i giorni con una seconda monoposto impegnata nel nostro programma in ottica 2019, con numerosi progressi su diverse aree per lo sviluppo dei pneumatici del prossimo anno. In questi due giorni abbiamo visto un alto livello di affidabilità delle monoposto, con quasi nessuna bandiera rossa e moltissimi long run. I Team sono riusciti a raccogliere dati in condizioni finalmente rappresentative, a differenza dei test pre-stagione qui a Barcellona nei quali aveva anche nevicato. Valtteri Bottas su Mercedes è stato il più veloce della due giorni in-season con il tempo di 1m16.904s ottenuto con pneumatici supersoft. Molti piloti hanno provato anche i P Zero Pink hypersoft, al debutto in gara al prossimo Gran Premio di Monaco."

Nel computo totale della due giorni, i primi due migliori tempi sono quelli ottenuti oggi da Bottas e Giovinazzi seguiti da Verstappen, Sainz e Vettel con il crono ottenuto nella giornata di ieri. Ecco la classifica della due giorni.

 

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.