F1 Svelati alcuni concept sulle monoposto 2021

Ross Brawn ha svelato le immagini durante il seminario Tech Talk tenutosi mercoledì
F1 | Svelati alcuni concept sulle monoposto 2021
di 14 settembre 2018, 22:24

La Formula 1 è uno sport in perenne movimento, soprattutto dal punto di vista dell'evoluzione tecnologica e delle innovazioni che, presto o tardi, potrebbero finire sulle strade che percorriamo tutti i giorni. Negli ultimi mesi, oltre ovviamente al focus sul campionato in corso e sul futuro più prossimo (2019), l'attenzione di tutti gli addetti ai lavori è rivolta alla tanto chiacchierata rivoluzione che dovrebbe (condizionale d'obbligo) verificarsi per la stagione 2021, visto che l'attuale Patto della Concordia scadrà a fine 2020.

Nessuno sa o può ipotizzare a quali scenari andremo incontro e, per questo, fervono i lavori e le trattative tra tutte le parti in causa. In particolare FIA, Liberty Media e Costruttori. Sulle power unit, nonostante tanti proclami, ancora si naviga a vista. Idem per quel che riguarda il regolamento tecnico. A tal proposito, su iniziativa dei promotori del Gran Premio di Singapore, mercoledì si è tenuto il seminario Tech Talk, un appuntamento a porte chiuse al quale hanno partecipato varie personalità ruotanti attorno al mondo della Formula 1.

Ross Brawn ha colto l'occasione per presentare i primi concept ufficiali delle monoposto che potremo vedere nel 2021, ed ovviamente le immagini sono subito finite sul web. Presenti concept rappresentanti i tre top team, Ferrari, Red Bull e Mercedes. A prima vista, oltre agli pneumatici con cerchioni da 18" (l'unica cosa certa, a dir la verità) e all'Halo, si nota una linea particolarmente aggressiva, oltre che pulita da ornamenti vari (una sorta di ritorno al pre 2017).

Un'ala anteriore piuttosto semplice e con profilo a V, presenta dei profili laterali molto alti, arcuati verso l'interno in sommità. La carrozzeria attorno alle pance sembra molto più semplificata e filante, senza i vari bargeboard presenti attualmente. Inoltre, cofano motore e profilo dell'ala posteriore sembrano fusi, riproponendo quasi le 'shark fin'. Balza all'occhio, quindi, il particolare della zona laterale dell'ala posteriore, con le paratie che vanno praticamente a coprire gli pneumatici posteriori. Un tentativo, probabilmente, per diminuire il rischio di decolli in caso di contatto.

La curiosità provocata da queste immagini è elevata, ma è dura immaginare quanto di questo primo studio finirà effettivamente sulle monoposto 2021. Liberty Media, infatti, oltre a lavorare con la Federazione Internazionale, dovrà giocoforza incontrarsi con la volontà e le richieste dei team, portando ad una mediazione delle varie istanze.

Intanto, arrivano le prime reazioni dei piloti, a partire da Fernando Alonso, che però saluterà la compagnia a fine stagione. "I cambiamenti sono sempre ben accetti" - spiega l'asturiano a fine prove libere in quel di Marina Bay - "Sembrano IndyCar e Formula Renault. Probabilmente hanno copiato idee che sanno che funzionano e che sono migliori".

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.