F1 Strategy Group, le novità per il 2018: niente Halo, via pinne e T-Wing e non solo

Le novità per il futuro dalla riunione svoltasi a Parigi, alla quale hanno presenziato anche Todt e Chase Carey di 25 aprile 2017, 20:30 Condividi
F1 | Strategy Group, le novità per il 2018: niente Halo, via pinne e T-Wing e non solo

Arrivano novità per la F1 del futuro dallo Strategy Group svoltosi oggi a Parigi, alla presenza del presidente della FIA Jean Todt e del nuovo CEO del Circus, Chase Carey. Tra le news, che saranno implementate a partire dal 2018, spicca il "no" al sistema Halo, l'abolizione delle pinne e della chiacchierata T-Wing. Le modifiche dovranno essere ratificate dal World Motor Sport Council.

Andiamo con ordine.

Niente Halo | Si è deciso di portare avanti lo sviluppo di soluzioni alternative ad Halo per la protezione della testa dei piloti, viste l'antiesteticità dello stesso Halo e la non completa protezione in caso di oggetti volanti di piccole dimensioni. In particolare, ci si concentrerà sui sistemi di protezione trasparenti, ovvero i cupolini, come quelli di derivazione aeronautica testati in passato dalla FIA. La Federazione vorrebbe testare alcuni prototipi già in questa stagione, in vista di una potenziale introduzione a partire dal 2018.

Via pinne e T-Wing | Verranno apportate modifiche al regolamento e alle misure che interessano il cofano motore in modo da limitare fortemente il design di soluzioni come pinne e, soprattutto, T-wing. La Mercedes, in particolare, ha avuto problemi con questo sistema con Valtteri Bottas, il quale sia in Cina che in Bahrain ha perso l'appendice dalla sua monoposto. Le polemiche nate da questi eventi hanno portato alla decisione di farne a meno a partire dalla prossima stagione.

Partenza da fermi dopo bandiera rossa | Nel caso in cui una gara dovesse essere fermata con bandiera rossa, si ripartirà con una partenza da fermi e non dietro la Safety Car, come successo nelle ultime occasioni.

Test Pirelli wet | Il fornitore unico potrà testare e sviluppare le mescole da bagnato per il 2018 utilizzando monoposto di anni precedenti.

Utilizzo dell'olio | Verranno apportate modifiche al regolamento affinché l'olio non possa essere utilizzato come carburante. Inoltre, solo una specifica di olio potrà essere impiegata per ogni Power Unit utilizzata durante un evento. 

Numeri di gara e nomi più visibili | È stato comunicato ai team che, a partire dal Gran Premio di Spagna di questa stagione (12-14 maggio), il regolamento sportivo sarà rivisto in modo da assicurare che la visibilità dei numeri di gara delle monoposto e dei nomi dei piloti sia maggiore. La Federazione vuole, cioè, assicurarsi che i piloti in pista siano chiaramente distinguibili da parte del pubblico in autodromo e anche da quello che segue da casa. Considerato che, Sauber a parte, tutte le vetture mostrano il numero di gara solo sul muso, probabilmente rivedremo a breve i numeri anche ai lati delle monoposto.