F1 | Stefan Johansson: la lettera della GPDA è stato un errore

F1
Stefan Johansson: la lettera della GPDA è stato un errore

di 12 Aprile 2016, 10:30

L'ex-pilota di F1, Stefan Johansson, ha dichiarato che la recente lettera della GPDA è stata un grosso errore. In realtà, in questi giorni, non è l'unica voce critica verso i piloti, perché già Jacques Villeneuve ha dichiarato che i piloti devono "stare zitti".

"Tutto quello che ha fatto la lettera è stato constatare l'ovvio e ho davvero apprezzato come Bernie ha reagito e ha gestito la lettera. Fondamentalmente, era d'accordo con loro, ma li ha corretti, mostrando il rispetto e la reazione che ha avuto da parte dei riceventi della lettera" ha dichiarato Johansson.

"Fintanto che la voce dei piloti non includerà quella di qualche top driver, non credo che nessuno presterà attenzione a quello che hanno da dire" ha aggiunto. "Il loro presidente (Alex Wurz) non è nemmeno più un pilota attivo. Hanno fatto un buon lavoro a tirarsi la zappa sui piedi, tutto qua".

Tuttavia, molti altri hanno difeso la scelta della GPDA, anche solo in parte, come Gerhard Berger: "Penso che sia un loro diritto aprire la bocca. I piloti sono gli unici a guidare le monoposto e a starci dentro. Il grosso problema oggi è che tutto rimane bloccato nei gruppi di lavoro, perché tutti dicono la loro".

"Noi vogliamo dare il nostro aiuto, visto che siamo anche fan di questo sport" ha dichiarato Valtteri Bottas, in una recente intervista a un giornale finlandese.

Condividi