F1 | SF16-H, si chiama così la nuova Rossa di Maranello

F1
SF16-H, si chiama così la nuova Rossa di Maranello

di 19 Febbraio 2016, 15:20

SF16-H. Dopo settimane di attesa ecco finalmente la nuova monoposto di Maranello per il mondiale di Formula 1 2016. Con una presentazione in live streaming Maurizio Arrivabene, Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen hanno svelato al mondo la loro nuova arma.

La nuova Ferrari si chiama SF16-H. Scuderia Ferrari (20)16 - Hybrid. Dopo due stagioni viene abbandonata la T di Turbo nel nome della monoposto.

La prima vettura di cui James Allison può assumersi la piena paternità coadiuvato da Simone Resta (Chief Designer) e Mattia Binotto (Power Unit), stacca nettamente con ciò che si è visto prima. La F14-T e la sua evoluzione SF15-T, migliorata nettamente nella Power Unit e nelle prestazioni, appartengono al passato.

Sotto un certo punto di vista, la Ferrari si è riallineata al gruppo delle concorrenti abbandonando la sospensione anteriore pull-rod, in uso dal 2012, per tornare alla più convenzionale push-rod.

Il muso, a 'papera' nel 2014 e più filante nel 2015, è stato completamente rivisto e anch'esso allineato a parte della concorrenza, Williams, Mclaren e Sauber su tutte, con la punta avanzata di qualche centimetro rispetto ai supporti dell'alettone anteriore.

Notevole il lavoro sulle fiancate, snellite soprattutto nella zona di chiusura al posteriore e interessanti i deviatori di flusso verticali a fianco delle bocche d'ingresso dell'aria per i radiatori, rivisti nelle loro linee. Le bocche stesse sono di forma simile ma poste leggermente più in alto rispetto alla SF15-T.

Dalle foto frontali si nota, oltre al cambio di sospensione anteriore, la diversa forma della presa d'aria sopra la testa del pilota, più tondeggiante rispetto a quella fondamentalmente triangolare del 2015. Inoltre, come per la Williams mostrata stamattina, le protezioni ai lati del casco sono state alzate per rispettare il nuovo regolamento in materia di sicurezza.

Ci si aspettano grandi novità anche da ciò che non è visibile agli occhi, ovvero la Power Unit. La diversa disposizione dei componenti ibridi è un passo per tentare l'aggancio definitivo alla Mercedes.

Sarà, la SF16-H, la vettura in grado di compiere il salto definitivo? Solo la pista lo dirà.

Di seguito qualche immagine dalla presentazione live della nuova Ferrari.

Condividi