F1 Sarà Pierre Gasly ad affiancare Max Verstappen in Red Bull nel 2019

Il team anglo-austriaco ha annunciato il sostituto di Daniel Ricciardo
F1 | Sarà Pierre Gasly ad affiancare Max Verstappen in Red Bull nel 2019
di 20 agosto 2018, 21:32

Un altro tassello del mosaico del Mondiale di Formula 1 2019 è andato al proprio posto. Pochi minuti fa la Red Bull ha annunciato colui che affiancherà Max Verstappen nella prossima stagione: parliamo del giovane francese Pierre Gasly, che prenderà così il posto di Daniel Ricciardo, nel frattempo accordatosi con la Renault.

Era questione di tempo, visto che il suo 'rivale' più pericoloso, Carlos Sainz Jr., ha firmato con la McLaren. Gasly, classe 1996, ha esordito lo scorso anno nel Gran Premio di Malesia ed è nel pieno della sua prima stagione completa in Toro Rosso, scuderia con la quale, in 17 gare, ha ottenuto 26 punti, annoverando come migliori risultati un 4° posto in gara ed un 5° in qualifica, entrambi al Sakhir.

"Sin da quando, meno di un anno fa, Pierre è arrivato per la prima volta in Formula 1 con la Toro Rosso, Pierre ha mostrato quell'indubbio talento che la Red Bull ha coltivato sin dagli inizi della sua carriera" - ha sottolineato Chris Horner, team principal Red Bull - "Le grandi prestazioni ottenute al volante della monoposto motorizzata Honda, nella sua prima stagione in Formula 1, non hanno fatto altro che rafforzarne la reputazione come uno dei giovani più promettenti ed entusiasmanti del Circus".

"Non vediamo l'ora che Pierre porti la sua velocità, abilità e attitudine nel nostro team nel 2019. Mentre il nostro obiettivo immediato rimane quello di raggiungere il miglior risultato possibile nel Campionato del Mondo 2018, siamo impazienti di gareggiare nel 2019 con Max e Pierre al volante dell'Aston Martin Red Bull Racing", ha concluso Horner.

La parola passa, quindi, al diretto interessato: "Ottenere un sedile in un team prestigioso come l'Aston Martin Red Bull Racing a partire dal 2019, è per me un sogno che si avvera. Sono felice di potermi unire a questo top team. Era il mio obiettivo sin da quando, nel 2013, ho aderito al Red Bull Junior Driver Program, e questo è un ulteriore passo avanti nella mia ambizione di poter vincere Gran Premi e lottare per il Mondiale. La Red Bull ha sempre lottato per il campionato o per le vittorie ed è questo che voglio. Sono un ragazzo molto competitivo e quando faccio qualcosa ho sempre l'obiettivo di lottare al top delle mie possibilità".

"Per quanto sia emozionante un momento come questo, sono consapevole della sfida che questa opportunità mi offre e delle aspettative che deve affrontare qualsiasi pilota dell'Aston Martin Red Bull Racing. Non vedo l'ora di premiare la fiducia che Dietrich Mateshitz, Christian Horner e Helmut Marko hanno riposto in me" - aggiunge Gasly che, insieme con Verstappen, comporrà la coppia più giovane del 2019 - "Il primo step è continuare a spingere per ottenere il meglio che posso per la mia squadra, la Scuderia Toro Rosso, in questa seconda fase di 2018. Desidero ringraziare Franz Tost e tutti quelli della Toro Rosso e dello stabilimento di Faenza per avermi regalato l'opportunità di guidare in Formula 1. Li ringrazio anche per il loro incredibile impegno e supporto, che sono certo continuerà per il resto di questa stagione. Quello che voglio ora è fare tutto il possibile per consegnare loro una stagione da ricordare".

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.