F1 Rosberg vince il GP di Singapore e torna in testa al mondiale

F1 | Rosberg vince il GP di Singapore e torna in testa al mondiale
di 18 settembre 2016, 16:21

Nico Rosberg festeggia il suo 200° Gran Premio in F1 trionfando a Singapore e tornando in testa alla classifica iridata. Alle sue spalle la Red Bull di Daniel Ricciardo e la Mercedes del compagno Lewis Hamilton. Quarto Kimi Raikkonen, quinto Sebastian Vettel.

Gara fantastica per Nico Rosberg soprattutto nel finale, quando ha dovuto far fronte con gomme usate al ritorno furioso di Daniel Ricciardo. La Red Bull dell'australiano ha tagliato il traguardo con soli 4 decimi di ritardo. Ottava vittoria dell'anno per Rosberg che va in testa al mondiale con 8 punti di vantaggio sul compagno.

Buona anche la gara di Kimi Raikkonen con la Ferrari, in lotta per il podio per parte di gara, e buonissima la rimonta di Sebastian Vettel dal fondo.

Cronaca

Grosjean è costretto al ritiro ancora prima di partire dai box per un problema alla sua Haas, mentre le Red Bull sono su gomme supersoft al contrario di tutti i primi su ultrasoft. Vettel parte direttamente con gomme soft.

Primo botto subito in partenza, con Nico Hulkenberg che viene toccato dalla Toro Rosso di Sainz e va a sbattere nelle barriere interne al circuito. Safety Car obbligata ad entrare in pista, con i piloti che vengono invitati a passare dalla pitlane per non raccogliere detriti dalla Force India.

Bottas rientra con una gomma sfilacciata, mentre anche Button ha subito danni alla Mclaren.

Si riparte all'inizio del terzo giro con Rosberg che comanda su Ricciardo e Hamilton. Raikkonen è quarto davanti ad Alonso, Kvyat, Sainz e Verstappen. La partenza ritardata dell'olandese ha innescato il botto di Hulkenberg.

Sulla Toro Rosso di Sainz i segni della toccata con la Force India sono evidenti. Il deflettore verticale della fiancata destra è staccato nella parte bassa.

Dopo 6 giri il vantaggio di Rosberg è di 2 secondi su Ricciardo e 4 su Hamilton. Raikkonen è quarto, Vettel 15°. Intanto viene data bandiera nera e arancio alla Toro Rosso di Sainz per il pezzo 'volante' sulla fiancata destra. Lo spagnolo rientra all'inizio dell'8° giro.

Campanello d'allarme in casa Mercedes, con Rosberg che viene invitato a gestire meglio le temperature dei freni sulla sua W07. Stesso messaggio per Hamilton poco dopo.

In ogni caso Rosberg gira più veloce di chi lo segue. Dopo 10 giri Ricciardo è a 4 secondi e mezzo, Hamilton a 7. Raikkonen sempre quarto con Alonso che tiene dietro un gruppetto formato da Kvyat, Verstappen, Massa. Vettel è risalito in 13a posizione.

14° giro: si ferma Verstappen per montare ancora gomma supersoft. Un giro dopo tocca ad Alonso, che lascia le ultrasoft per le supersoft. Ancora un passaggio e sono Ricciardo e Hamilton a rientrare. Gomma soft per l'inglese, supersoft per l'australiano. E Lewis si lamenta per la scelta.

Al 16° giro è il leader Rosberg a rientrare, anche lui su gomma soft. L'ultimo dei piloti di testa, Raikkonen, effettua la sua sosta al 17° per montare gomma supersoft.

Dopo 19 giri Rosberg comanda su Ricciardo e Hamilton, ma è Raikkonen a volare. In un giro ha guadagnato due secondi su Hamilton.

Grandissimo Kvyat che resiste con forza su Verstappen per più giri, prendendosi una piccolissima rivincita per l'avvicendamento di inizio anno.

Nel frattempo, dietro i primi quattro, abbiamo Perez e Vettel, partiti entrambi con gomme soft ma evidentemente più lenti dei primi di oltre due secondi.

Vettel rientra dopo 25 giri montando gomma ultrasoft, mentre davanti Hamilton è in difficoltà con Kimi Raikkonen e chiede aiuto dai box. Davanti Rosberg ha 4 secondi su Ricciardo e 13 su Hamilton. Kimi è sotto il secondo da Hamilton.

Perez, compagno di rimonta di Vettel, rientra al 26° giro. Il messicano monta ancora gomma soft. Rientra dietro la Ferrari di Vettel,il quale riesce a liberarsi in fretta anche di Gutierrez e Sainz.

Dopo 30 giri Rosberg comanda su gomme soft su Ricciardo su supersoft, con 4 secondi di vantaggio. Hamilton è a 9 secondi da Ricciado, su gomme soft, tallonato da Raikkonen su gomme supersoft. Quinto è Alonso, a mezzo minuto da Raikkonen. Vettel, dopo la sosta, è ottavo.

33° giro: Ricciardo rientra ai box e monta la gomma soft per tentare di andare in fondo, ma deve compiere 28 giri con questa mescola.

34° giro: Hamilton va lungo e Raikkonen lo passa di forza: Rosberg e Kimi entrano ai box, e vanno entrambi su gomme soft. Hamilton resta in pista per un paio di giri e poi a sua volta torna ai box: Lewis monta gomme soft ed esce dietro alla Ferrari del finlandese.

Ricapitoliamo dopo 35 giri: Rosberg guida la corsa con 5.5 su Ricciardo e 12 secondi su Raikkonen, che in questi primi giri dopo il pit è più veloce. Hamilton è quarto davanti a Vettel in rimonta e un fantastico Daniil Kvyat. Si ritira, intanto Bottas con la Williams.

43° giro: altro stop per Vettel che monta ultrasoft per andare fino in fondo. Davanti Rosberg amministra con 4.4 su Ricciardo e quasi 10 secondi su Raikkonen. Hamilton sta tentando di recuperare sulla Ferrari a suon di giri veloci.

45° giro, rientra Max Verstappen per montare gomma soft mentre Jenson Button si ritira. Un giro dopo, è Hamilton a rientrare per montare gomme rosse. La Ferrari reagisce subito e porta ai box Raikkonen per montare ultrasoft, ma il gioco non paga: la Mercedes passa davanti alla Ferrari in uscita dai box.

A questo punto la Red Bull opta per una sosta di sicurezza su Ricciardo, che monta le supersoft al 48° giro. La Mercedes opta per lasciare in pista Nico Rosberg e andare fino in fondo con gomme soft, mentre la Red Bull inizia a recuperare vantaggio. Rosberg ha 20 secondi di vantaggio ma li deve gestire fino alla fine, alla quale mancano 11 giri. Hamilton è distante 7 secondi da Ricciardo, con Raikkonen quarto che lo tallona e Vettel quinto più lontano.

53° giro: il vantaggio di Rosberg è sceso a 13 secondi quando mancano 8 giri al termine, e due giri dopo è già sotto i 10 secondi.

56° giro: la Red Bull è a soli 6.6 da Rosberg, con Raikkonen che si è riportato sotto i due secondi da Hamilton.

58° giro: Ricciardo si deve liberare di Massa e Gutierrez, doppiati, e la sua rimonta si attenua leggermente. Rosberg ha ancora poco meno di 5 secondi di vantaggio.

All'inizio del penultimo giro Ricciardo passa con 3.2 da Rosberg. Raikkonen, intanto, è quasi a un secondo da Hamilton. La Red Bull passa il traguardo dell'ultimo giro con 2 secondi e Rosberg ha dei doppiaggi da effettuare. L'australiano arriva vicinissimo al tedesco ma passa sul traguardo con mezzo secondo.

Rosberg vince e torna in testa al mondiale con 8 punti di vantaggio. Ricciardo e Hamilton completano il podio. Quarto Raikkonen davanti a Sebastian Vettel: ottima rimonta per lui.

Sesto Verstappen, anonimo, davanti ad Alonso (buona la gara dello spagnolo), Perez, Kvyat e Magnussen che porta a casa un punto per la Renault.

Il risultato di gara:

singapore-2016-gara

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.