F1 Rivoluzione in casa Mercedes: Costa ed Ellis via da inizio 2019

I due verranno sostituiti da John Howen e da Loic Serra
F1 | Rivoluzione in casa Mercedes: Costa ed Ellis via da inizio 2019
di 13 luglio 2018, 10:30

La giornata di ieri ha visto un annuncio a sorpresa scuotere il Circus. Due dei grandi protagonisti del ciclo di successi 'ibridi' della Mercedes, Aldo Costa e Mark Ellis, lasceranno il team di Brackley nelle prime settimane del 2019, venendo sostituiti nelle rispettive posizioni da due ingegneri 'fatti in casa', John Howen e Loic Serra. Mentre Ellis si prenderà un anno di pausa, Costa resterà con il team anglo-tedesco nelle vesti di consulente.

Howen, attualmente chief designer Mercedes, risponderà direttamente a James Allison, Direttore Tecnico del team, mentre Serra, attualmente capo della dinamica del veicolo, subentrerà ad Ellis. Così si è espresso in proposito Toto Wolff, raggiunto da Motorsport.com: "È un momento molto importante per la nostra squadra. Non si può congelare un organigramma di successo come quello avuto nelle ultime stagioni, ma sono orgoglioso del fatto che siamo in grado di consegnare il testimone senza problemi alla prossima generazione di figure leader del team".

"Sin dai primi giorni del 2013, Aldo e io abbiamo condiviso molte cene a Oxford, così come alcuni giorni meravigliosi al volante della Mille Miglia dell'anno scorso. Aldo non è solo una persona eccezionale, ma anche qualcuno che mi ha insegnato tanto sulla Formula Uno, con l'umiltà necessaria per avere successo" - continua il team principal Mercedes.

"Riguardo a Mark, quando ci siamo incontrati per la prima volta non avremmo di certo immaginato tutto quello che è venuto dopo. Mi mancheranno le nostre discussioni, che alla fine mirano sempre alla voglia di vincere. Mark e Aldo hanno entrambi contribuito a definire i tempi e le modalità di questi cambiamenti, e credo che il futuro della squadra sia molto brillante, con John, Loic e la nostra intera leadership tecnica che lavorerà sotto la direzione di James Allison", ha concluso Wolff.

Anche Aldo Costa ha rilasciato delle dichiarazioni. "Gli ultimi sette anni in Mercedes sono stati un'esperienza unica, sia dal punto di vista professionale che come esperienze di vita, che hanno arricchito me e la mia famiglia, rendendo la nostra mentalità più aperta e internazionale" - ha sottolineato l'ingegnere italiano - "Quando arrivai nel 2011, impiegai poco tempo per ambientarmi ed inserirmi nel team. Tutto ciò grazie all'attitudine dei miei colleghi, con il loro meraviglioso benvenuto, con il loro rispetto e l'approccio collaborativo che ho sempre trovato all'interno della squadra".

"Ringrazio in particolare Toto, per la sua fiducia e il pieno sostegno che mi ha dato, con il quale ho condiviso tanto. Abbiamo visto assieme i progressi fatti dalla squadra e l'abbiamo vista raggiungere il successo e ora la nostra sfida è quella di creare un gruppo ancora più forte per cercare di affrontare le sfide del prossimo decennio", continua Costa.

"Nel corso dell'ultimo anno, ho preparato con Toto e James il piano di successione a lungo termine, per aiutare la prossima generazione di leader della squadra a svolgere il lavoro nel miglior modo possibile. Sono felice di passare il testimone nelle mani capaci di John e James e continuare a sostenere il team nelle vesti di consulente", ha concluso il 57enne di Parma.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.