F1 | Rinnovo a sorpresa per il Gran Premio di Spagna

F1
Rinnovo a sorpresa per il Gran Premio di Spagna

Il circuito del Montmelò resterà in calendario anche nel 2020 di 28 Agosto 2019, 09:30

Con un annuncio a sorpresa Liberty Media ha confermato, anche se solo per la prossima stagione, la presenza del Gran Premio di Spagna nel calendario iridato. Il circuito del Montmelò, sito a Barcellona, dunque, ospiterà per la 30esima volta di fila la Formula 1, mentre questo accordo consentirà all'evento iberico di essere presente per il 50° anno consecutivo.

Una situazione, ripetiamo, a sorpresa, dato che le premesse erano molto diverse. Sino a non poche settimane fa, infatti, il piano di Liberty Media per il 2020 era quello di confermare le 21 gare, con le new entry Vietnam ed Olanda e le uscite date praticamente per certe di Germania e appunto Spagna, con altre tappe a forte rischio come Messico, Gran Bretagna, Italia e Brasile.

Negli ultimi tempi, però, sono cambiate molte cose. A parte il prolungamento atteso di Melbourne, abbiamo visto rinnovare Città del Messico e Silverstone, la gara in Brasile (Interlagos o il fantomatico nuovo circuito a Rio de Janeiro) e quella di Monza salve (anche se ancora non ufficialmente), e adesso Barcellona, tra l'altro sede ormai storica dei test invernali. Il calendario 2020, così, sarà a 22 GP, con il calendario che dovrebbe al solito venir ufficializzato nel weekend di Monza.

"Siamo lieti di confermare che il Gran Premio di Spagna sarà nel calendario 2020" - ha sottolineato Chase Carey - "La decisione di continuare con la nostra permanenza in Spagna fa parte della nostra strategia di mantenimento delle radici europee della Formula 1, che va di pari passo con la volontà di portare il nostro sport in nuove locationIl desiderio del promoter di far parte della F1 nel 2020 è la prova della capacità dello sport di agire da catalizzatore per la regione e di generare un impatto positivo sull’economia".

Aggiunge il CEO della Formula 1: "Nei prossimi mesi continueremo le discussioni per capire se c'è la possibilità di estendere ulteriormente questa relazione vantaggiosa. Nel frattempo, ringrazio Quim Torra, il presidente del governo della Catalogna, per il suo supporto fondamentale in questi negoziati, nella speranza di celebrare un fantastico 50° GP di Spagna nel 2020, il trentesimo ospitato su uno dei circuiti più esigenti tecnicamente di tutto il Mondiale".

La parola passa proprio al governatore Torra: "La Catalogna ospiterà per la trentesima volta consecutiva il Gran Premio di Formula 1. Siamo un Paese con una grande tradizione negli sport motoristici, e siamo lieti di aver rafforzato la nostra posizione come tappa classica nel calendario per i fan di tutto il mondo. Durante questi 30 anni, abbiamo integrato questo evento nelle politiche industriali del governo, e il Gran Premio di Formula 1 al Montmelò è uno strumento importante per stimolare l'attività economica in termini di turismo, nonché nel settore automobilistico e dell'intrattenimento".

"Oltretutto, la conferma del GP ci dà l'opportunita di mostrare al mondo cosa riescono a fare i catalani, come lavoriamo e com'è il nostro Paese" - conclude Torra - "Per tutti questi motivi siamo orgogliosi del fatto che la Formula 1 continuerà a far tappa nel nostro Paese. Siamo grati a Chase Carey per lo splendido rapporto che ci lega, ben consapevoli che la nostra attuale sfida è di fare in modo che il Circuito di Barcellona  mantenga il suo ruolo di motore economico e di collegamento con la nostra tradizione sportiva ed industriale".


Condividi