F1 Ricciardo vince in Malesia su Verstappen e Rosberg. Hamilton e Vettel ritirati.

F1 | Ricciardo vince in Malesia su Verstappen e Rosberg. Hamilton e Vettel ritirati.
di 02 ottobre 2016, 11:05

L'incredibile avviene a Sepang: dopo quasi tre anni la Red Bull torna a fare doppietta con Daniel Ricciardo che vince davanti a Max Verstappen e Nico Rosberg, che guadagna 15 punti grazie al ritiro, a 3/4 di gara, di Lewis Hamilton, fino a quel momento in testa. Per il tedesco non è stata però una gara facile, dato l'incidente al via causato da Sebastian Vettel. Il tedesco, in partenza, colpisce con la sua Ferrari la Mercedes del connazionale, mandandolo in testacoda e costringendolo alla rimonta dal fondo, mentre per la SF16-H non c'è niente da fare: sospensione anteriore sinistra rotta e ritiro dopo poche centinaia di metri. Bottas ottimo 5° così come Alonso, 7° partendo dal fondo.

La cronaca di gara:

Nessuna novità dalla qualifica di ieri. Alonso, come previsto, parte dal fondo con la sua Mclaren.

All'inizio del giro di ricognizione Felipe Massa rimane fermo in griglia: l'acceleratore non risponde sulla sua Williams. Il brasiliano è costretto a partire dalla pitlane. Palmer, intanto, informa il team di una perdita di potenza sulla sua Renault.

In partenza l'errore è tutto di Sebastian Vettel che nel tentativo di superare le Red Bull colpisce parzialmente quella di Verstappen e con più decisione la Mercedes di Nico Rosberg mandandola in testacoda. La Ferrari rompe la sospensione anteriore sinistra ed è costretta al ritiro.

Alla ripartenza Hamilton si trova davanti a Ricciardo, Perez, Verstappen e Raikkonen. Verstappen passa subito la Force India mentre Raikkonen supera il messicano alla fine del terzo giro. Daniel Ricciardo, intanto, si avvicina a Lewis Hamilton il quale non riesce a scappare.

Dopo 5 giri Hamilton comanda con 1.2 su Ricciardo, 3 secondi su Verstappen e 5 su Raikkonen. Poi Perez, Button, Hulkenberg, Bottas, Grosjean e Alonso già risalito in decima posizione. Rosberg è 14°.

Felipe Massa, già rientrato ai box alla fine del primo giro, viene informato di una foratura e deve ancora fermarsi. Gara stregata per lui sin dall'inizio.

Alla fine dell'8° giro entra la VSC per il ritiro di Grosjean, che va lungo per un problema ai freni e si deve ritirare. Dopo un giro, con la VSC ancora attiva, Verstappen, Perez, Hulkenberg, Alonso, Rosberg e Wehrlein rientrano ai box. Nico per alcune detriti raccolti sul tracciato. Rosberg, con il pit già effettuato, si ritrova in dodicesima posizione.

Dopo 15 giri la situazione vede Hamilton con 5 secondi di vantaggio su Ricciardo, 10 su Raikkonen e 16 su Verstappen che, però, si è già fermato. Bottas, Sainz ed Ericsson precedono Rosberg, ottavo, anche lui con pit già effettuato. AL 18° giro il tedesco passa anche Ericsson per la settima posizione. È a 39 secondi da Hamilton, che si deve ancora fermare. Intanto Magnussen si ritira con la Renault. Ancora un giro e la Mercedes #6 è in sesta posizione.

Verstappen riprende Max Verstappen durante il 20° giro. La differenza di gomme però è favorevole alla Ferrari che all'ultima curva, rientra ai box. Stessa scelta per Lewis Hamilton. La Ferrari rientra davanti alla Mercedes di Rosberg, impegnata a superare Bottas per la quinta piazza.

Un giro più tardi rientra anche Daniel Ricciardo, l'unico dei piloti di testa che non aveva ancora effettuato la sua prima sosta. Con tutti i primi rientrati ai box, la situazione all'inizio del 23° giro vede Max Verstappen davanti a tutti con 8 secondi su Lewis Hamilton. Ricciardo è terzo a 16 secondi, Raikkonen quarto a 24 davanti a Nico Rosberg.

Situazione cristallizzata fino al 27° giro quando Max Verstappen rientra ai box per montare gomme dure. La Red Bull rientra davanti alla Ferrari di Raikkonen e alla Mercedes di Rosberg. Incredibile la gara di Bottas che, con la Williams, resiste 30 giri in pista con le gomme medie prima di fermarsi.

Al 30° giro Hamilton comanda con 12 secondi su Ricciardo e 16 su Verstappen. Raikkonen è a 21 secondi con Rosberg dietro di lui a 3 secondi. Dopo due giri Rosberg rientra per montare ancora gomme dure e andare presumibilmente in fondo. La Ferrari reagisce subito per difendere la posizione di Raikkonen, e riesce nell'intento, con il tedesco che però rientra in fretta sul finlandese e al 39° giro sorprende la Ferrari con un sorpasso fantastico.

Si passa in Red Bull e Ricciardo resiste stoicamente su un arrembante Verstappen. I due percorrono alcune curve affiancati con l'australiano che non ne vuole sapere di far passare l'olandese più veloce.

41° giro, colpo di scena! Lewis Hamilton ferma la sua Mercedes in curva 1 con la Power Unit a fuoco! Entra la VSC e Raikkonen sfrutta l'occasione per entrare ai box e montare gomma soft. Un giro dopo rientrano entrambe le Red Bull per montare anche loro gomme soft. Stessa scelta per la Mercedes con Rosberg mentre Gutierrez abbandona la sua Haas senza la ruota anteriore sinistra.

Mancano 14 giri alla fine e si riparte. Le Red Bull si giocano la vittoria, Rosberg è terzo ma deve scontare 10 secondi di penalità per il sorpasso, con contatto, su Raikkonen. Deve quindi lasciare Raikkonen a più di 10 secondi da lui per tenere la posizione.

A 8 giri dal termine Ricciardo comanda con 1.7 su Verstappen, 20 secondi su Rosberg e 29 su Raikkonen. Max, però, si sta avvicinando a Daniel e a 6 giri dal termine il distacco tra le Red Bull è di un secondo e mezzo. Raikkonen cede e sale ad oltre 10 secondi di distacco da Rosberg perdendo virtualmente il podio.

Dietro i primi quattro da sottolineare il quinto posto di Bottas con una sola sosta per la Williams, Perez sesto davanti a Fernando Alonso (partito dal fondo), Hulkenberg e Jenson Button. Palmer è decimo con la Renault.

Tre giri dal termine e Verstappen cede: passa sul traguardo con due secondi e mezzo da Ricciardo e sembra volersi accontentare del secondo posto. Dietro, Rosberg ha ormai 12 secondi di vantaggio su Raikkonen ed è quasi sicuro della terza posizione ma, soprattutto, dei 15 punti guadagnati su Hamilton.

Finisce così con la Red Bull che torna a fare doppietta con Ricciardo davanti a Verstappen. Rosberg conquista il podio davanti a Raikkonen. Bottas bellissima gara da quinto posto, davanti a Perez, Alonso (ottimo settimo), Hulkenberg e Button. Palmer conquista un punto con la Renault.

Rosberg, ora, comanda con 23 punti di vantaggio su Hamilton.

Segue il risultato di gara.

malesia-2016-gara

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.