F1 Nico Rosberg vince il GP d'Italia davanti a Hamilton e Vettel

di 04 settembre 2016, 15:40
F1 | Nico Rosberg vince il GP d'Italia davanti a Hamilton e Vettel

Ci si aspettava Lewis Hamilton ed invece è Nico Rosberg a trionfare nel Gran Premio d'Italia 2016.

Il pilota della Mercedes ha conquistato in partenza la testa della corsa, con Hamilton piantato, e ha successivamente condotto senza alcuna preoccupazione la gara, forte di una W07 imbattibile e capace di effettuare una sola sosta durante la corsa contro le due dei principali avversari. Quarto posto per un buon Kimi Raikkonen davanti a Daniel Ricciardo.

CRONACA

Il Gran Premio inizia con un minuto di silenzio per le vittime del terremoto che ha colpito l'Italia a fine agosto. Successivamente è Alexia a cantare l'inno nazionale mentre le frecce tricolori bissano lo spettacolo dello scorso anno, lasciando una scia tricolore sul cielo sopra Monza.

Le Mercedes sono le uniche due vetture a montare, nei primi 10, le gomme soft contro le supersoft di tutti gli altri. Ocon, che parte ultimo, è l'unico a partire con le medie.

Sorpresa subito in partenza, con Hamilton che sbaglia lo stacco e viene risucchiato da cinque monoposto. Rosberg balza al comando seguito da Vettel e Raikkonen.

Toccata all'inizio del secondo giro tra Palmer e Nasr alla prima variante, con la Sauber che ha la peggio. Tutto questo mentre Hamilton riesce a passare la Red Bull di Ricciardo. Detriti vari restano in pista dall'ala anteriore di Palmer andata distrutta.

Dopo 5 giri Rosberg comanda con 2 secondi su Vettel, 3 su Raikkonen, 5 su Bottas e 6 su Hamilton. Ricciardo è sesto davanti a Perez, Massa, Alonso e Verstappen.

Per Nasr arriva il ritiro definitivo, dopo un tentativo di rientrare in pista in seguito alla toccata con Palmer. Anche Palmer ha problemi e rientra ai box.

Dal box Mercedes viene detto a Hamilton di non esagerare col passo, ma il tempo perso da Rosberg è troppo e l'inglese tenta ancora l'affondo, senza successo, all'inizio del 10° giro. Il primo tentativo va a vuoto ma il secondo, un giro dopo, è buono e il campione in carica sale in quarta posizione, alle spalle delle Ferrari.

Rosberg, intanto, ha aperto il gap a oltre 5 secondi su Vettel, con Raikkonen a 8 e Hamilton a 12. L'inglese, comunque, anche con strada libera non riesce a guadagnare molto su chi è davanti.

14° giro: rientrano Bottas, Verstappen, Alonso e Kvyat. Due giri dopo è Raikkonen il primo a fermarsi tra i primi in classifica. Un giro dopo tocca a Vettel e Ricciardo. Per la Ferrari un leggero ritardo, con Vettel che rientra per un pelo davanti al compagno.

Senza essersi ancora fermate, le Mercedes sono in testa dopo 18 giri, con Rosberg avanti 15 secondi rispetto a Hamilton. La prima Ferrari è lontana 22 secondi, con la possibilità per l'inglese di balzare avanti ad entrambe le rosse con il pit. Le Ferrari sono ora le uniche in pista con gomme supersoft.

Dopo 24 giri le Mercedes sono ancora in pista senza soste. Rosberg è davanti con 11 secondi su Hamilton, Vettel è a mezzo minuti seguito da Raikkonen. Rosberg rientra al 25° giro e monta la gomma media per andare fino in fondo. Nel cambio c'è un ritardo di circa un secondo. Hamilton rientra subito dopo, al 26° giro, per montare la stessa mescola, e rientra alle spalle delle due Ferrari.

Ritiro al 28° giro per Werlhein, invitato dal suo ingegnere a fermare e spegnere la sua Manor alla prima chicane.

Dopo 30 giri Rosberg comanda con 4 secondi e mezzo su Vettel, 7 su Raikkonen e 10 su Hamilton. Entrambe le Ferrari, però, si devono ancora fermare. Bottas è 5° davanti alle due Red Bull, Massa, Hulkenberg e Alonso.

Al 34° giro arriva la seconda sosta per la Ferrari di Sebastian Vettel, che monta gomme soft per andare alla fine. La Ferrari rientra davanti alla Red Bull di Max Verstappen. Un giro dopo arriva il pit di Raikkonen, che rientra dietro alla stessa Red Bull. Al rientro di Verstappen, Kimi riprende la posizione, mentre Ricciardo è ancora temporaneamente terzo.

Le Ferrari tornano al terzo e quarto posto quando la Red Bull numero 3 rientra per la sua seconda sosta. A questo punto, al 39° giro, Rosberg comanda con 11 secondi di vantaggio su Hamilton. Le Mercedes hanno optato per una sola sosta. Vettel è terzo davanti a Raikkonen, Bottas è 5° davanti a Ricciardo, in pista con le supersoft per l'ultima parte di gara. Perez è 7° davanti a Verstappen, Massa e Hulkenberg.

Hamilton commette un piccolo errore all'inizio del 41° giro, andando lungo alla prima chicane: perde circa un secondo e mezzo rispetto a Rosberg e il suo gap aumenta a 12.5 secondi.

45° giro: posizioni ormai congelate con Rosberg tranquillo con quasi 14 secondi di vantaggio su Hamilton. Vettel è a 25, Raikkonen a 32.

Sorpasso di giornata quello di Ricciardo su Bottas all'inizio del 48° giro. L'australiano stacca tardissimo alla prima chicane e infila la Williams del finlandese, che alza il piede per evitare qualsiasi problema. Bello anche il sorpasso di Verstappen su Perez un giro più tardi, questa volta alla Roggia.

Non succede più nulla: Rosberg vince il suo primo Gran Premio d'Italia davanti a Lewis Hamilton e Sebastian Vettel e torna a -2 in classifica dal compagno di squadra.

Il risultato di gara:

photo_2016-09-04_15-33-07

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.