F1 Nasce il Racing Point Force India F1 Team. Rivoluzione nel team dal GP del Belgio

Il team di vecchia denominazione, "Sahara Force India F1 Team" si vede escluso dal mondiale con zero punti
F1 | Nasce il Racing Point Force India F1 Team. Rivoluzione nel team dal GP del Belgio
di 23 agosto 2018, 23:31

Dopo quasi un mese di attesa, voci ed ipotesi, è arrivata la conclusione della telenovela riguardante la Force India.

Il "Sahara Force India F1 Team" cessa di esistere ed al suo posto entra in gioco il "Racing Point Force India F1 Team", con Sergio Perez ed Esteban Ocon che da domattina scenderanno in pista con le loro monoposto sotto la nuova denominazione del team.

Cambia praticamente tutto. Dopo essere stata messa in amministrazione controllata il 27 luglio scorso, la Force India ha avuto così modo di correre la gara che ha chiuso la prima parte di stagione in Ungheria per dedicarsi al suo futuro. Le voci su un'acquisizione da parte di una cordata capitanata da Lawrence Stroll erano fondate.

La nuova proprietà del team è stata finalizzata giovedì 16 agosto tramite un consorzio di investitori, il Racing Point UK Limited, capitanati da Stroll. Il consorzio ha trovato così l'accordo per assicurare il futuro del team salvando il lavoro degli oltre 400 dipendenti. Gli investitori sono l'imprenditore canadese Andre Desmarais, Jonathan Dudman di Monaco Sports and Management, John Idol (businessman nel mondo della moda), John McCaw Jr (investitore in ambito telecomunicazioni), l'esperto finanziario Michael de Picciotto e, infine, lo stesso Lawrence Stroll affiancato dal suo partner Silas Chou.

Nasce così il Racing Point Force India F1 Team. Otmar Szafnauer, nel team dal 2010 come Chief Operating Officer è stato promosso a CEO e Team Principal con effetto immediato in virtù del suo ruolo chiave nella crescita del team negli ultimi anni, nonostante le difficoltà economiche. Robert Fernley, come già anticipato, lascia il team, mentre il resto dell'organigramma resta invariato. Per il resto della stagione il team manterrà i colori rosa, bianco e blu.

Per quanto riguarda l'ingresso formale nel campionato del mondo al posto del "vecchio" team, la FIA ha accettato l'iscrizione della nuova compagine con nuova denominazione, in accordo con gli articoli 8.1 e 8.2 del regolamento sportivo della Formula 1. La Federazione ha seguito da vicino l'andamento della situazione collaborando con gli amministratori temporanei (Geoff Rowley e Jason Baker of FRP Advisory LLP), con Racing Point UK Limited e con la FOM in modo da assicurarsi che la struttura del team venisse mantenuta proteggendo così il suo livello di competitività e, soprattutto, le posizioni degli oltre 400 dipendenti a rischio durante questo periodo.

Il Sahara Force India F1 Team, a seguito di un procedimento della FIA in base all'articolo del regolamento disciplinare, ha accettato la sua esclusione dal campionato del mondo di Formula 1 2018 con immediato effetto in base all'articolo 8.2, così come l'azzeramento di tutti i punti ottenuti fino a qui nella classifica costruttori in base all'articolo 6.2. Il Racing Point Force India F1 Team partirà quindi da zero punti nel mondiale costruttori.

Passiamo alle dichiarazioni delle figure chiave in questa operazione.

Lawrence Stroll | "Lunedì sono stato in fabbrica a Silverstone per congratularmi con il team per i risultati ottenuti in questi anni. La forza di un'azienda è fatta dal suo personale ed è un privilegio iniziare una nuova esperienza con un gruppo di uomini e donne così talentuosi. Sono stato fortunato nel realizzare e veder crescere un discreto numero di business, ma l'opportunità di far progredire e portare questo team ad un altro livello è forse la mia sfida più eccitante. Insieme ai miei soci investiremo in nuove risorse portando energie fresche in modo da permettere al team di continuare a correre ai massimi livelli. Siamo tutti appassionati di motori, abbiamo riconosciuto lo spirito racing del team Force India e siamo motivati a rendere questo team ancora più speciale nei prossimi anni."

Otmar Szafnauer, Team Principal | "Con il ritorno dopo la pausa estiva e la preparazione per il GP del Belgio, voglio ringraziare tutto lo staff per la collaborazione e la lealtà durante questo periodo di transizione. Ora che siamo sotto una nuova proprietà ed il futuro del team è assicurato, possiamo concentrarci in quello che sappiamo fare meglio, ovvero correre. Il Racing Point Force India F1 Team è onorato di poter cominciare la sua avventura a Spa questo weekend dopo che solo poche settimane fa il futuro del team era incerto con 400 persone a rischio di perdere il proprio lavoro. Ora abbiamo un gran management alle spalle e questa stabilità sarà importante per l'inizio di questa nuova era. Voglio ringraziare Bob Fernley per il suo contributo al successo di questo team negli ultimi dieci anni così come riconoscere il supporto della vecchia proprietà per aver reso la Force India ciò che è oggi. Siamo riconoscenti anche alla FIA, agli amministratori ed alla FOM per il loro supporto e per averci aiutati ad ottenere questa felice risoluzione."

Jean Todt, Presidente FIA | "Sono molto felice che sia stata trovata una soluzione forte e voglio dare il benvenuto a Racing Point Force India. Creare un ambiente di stabilità finanziaria in Formula 1 è uno dei fattori chiave dello Sport, ma grazie al duro lavoro della FIA, degli amministratori, di Racing Point e della FOM ora abbiamo una situazione che salvaguarda il futuro per tutti i dipendenti e mantiene inalterata la competizione per la seconda parte del campionato."

Chase Carey, CEO F1 | "Siamo felici del fatto che la situazione attorno alla Force India sia stata risolta e che il team potrà continuare a correre in Formula 1. È gratificante che in collaborazione con gli investitori siamo stati in grado di salvare i posti di lavoro di centinaia di persone in fabbrica a Silverstone. È molto importante avere una griglia formata da team competitivi e siamo fiduciosi che Racing Point Force India sarà sempre più forte in futuro."

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.