F1 | Mick Schumacher nuovo pilota della Ferrari Driver Academy

F1
Mick Schumacher nuovo pilota della Ferrari Driver Academy

Il campione europeo di F3 si unisce alla scuderia con cui il padre ha vinto cinque mondiali di 19 Gennaio 2019, 16:06

Tramite un comunicato ufficiale, la Scuderia Ferrari ha confermato Mick Schumacher come nuovo membro della sua Academy. Si tratta ovviamente di un momento storico, per motivi ben intuibili: il lavoro svolto dal padre Michael per il Cavallino, con la conquista di cinque titoli mondiali piloti e di sei allori costruttori, tutti consecutivi, con tutta probabilità non ha eguali nella storia della Casa di Maranello. 

20 anni il prossimo 22 marzo, Mick si appresta ad affrontare in questa stagione il suo primo campionato di F2 dopo avere vinto il titolo europeo di F3 nel 2018. Lo farà nuovamente con il team Prema, che da anni rappresenta quasi una scuderia "satellite" della Ferrari Driver Academy avendo ospitato al suo interno moltissimi piloti appartenenti alla "scuola" del Cavallino. In questo weekend, inoltre, Schumacher è impegnato nella Race of Champions a Città del Messico in rappresentanza della Germania e al suo fianco c'è proprio Sebastian Vettel, che della Ferrari è prima guida dal 2015.

Saranno quindi tre i piloti della FDA impegnati in F2: insieme a Schumacher avremo Giuliano Alesi, in forza al team Trident, e Callum Ilott, il quale gareggerà per Charouz. Confermati anche Marcus Armstrong e Robert Shwartzman, che affronteranno la F3, Enzo Fittipaldi nella Formula Regional europea e Gianluca Petecof nelle F4 italiana e tedesca. Non saranno più parte dell'Academy, quindi, Antonio Fuoco e Guanyu Zhou.

Ecco le parole di Schumacher riportate nel comunicato: "Sono felicissimo che Ferrari abbia stabilito una partnership con me, il mio più immediato futuro sarà in rosso in quanto parte della Driver Academy e di tutta la famiglia Ferrari. Questo è un altro grande passo nella giusta direzione, non posso che trarre beneficio da tutta l'esperienza che risiede qui. Siate certi che farò il possibile al fine di ottenere tutto ciò che mi servirà per realizzare il mio sogno, correre in F1. Ovviamente, la Ferrari occupa un grande spazio nel mio cuore e in quello della mia famiglia sin da quando sono nato, sono fiero di questa opportunità anche a livello personale. Voglio ringraziare la mia famiglia, i miei amici e i partners che mi hanno supportato, aiutandomi ad arrivare a questo punto".

Questo è il commento di Mattia Binotto, neo team principal della Scuderia Ferrari: "Per uno come me, che lo ha conosciuto praticamente dalla nascita, dare il benvenuto a Mick ha un significato particolarmente emozionante, ma lo abbiamo scelto per il suo talento e per le qualità umane e professionali che ha già mostrato nonostante l'età ancora giovane".

Condividi